Futuro della musica Pop/Rock

a 360° su musica e cultura pop
Post Reply
User avatar
rick81
Posts: 2347
Joined: 01 May 2012 20:27

Futuro della musica Pop/Rock

Post by rick81 » 30 Aug 2020 13:04

Oggi leggendo un articolo, mi è venuta questa riflessione....e se la musica pop rock impegnata per come la conosciamo stesse andando verso l'esaurimento? mano a mano che la band storiche arriveranno sui 50-60 anni può essere che quel tipo di musica sparirà?

Onestamente inizio a pensarlo, ok quelli che ci piacciono continueranno fino alla morte, ma pochi con risultati interessanti, e se non ci sono nuove generazioni, poichè quelli nati nel 2000 che dovrebbero essere i nuovi Arctic Monkeys o Animal Collective o Arcade Fire, stanno conoscendo la musica solo per le playlist di spotify, solo come sottofondo musicale mentre ballano o studiano, gratis, che futuro può esserci?

Anche il discorso cantautori è quasi agli sgoccioli, quando Vasco e tutta quella gente smetterà non ci sarà nessun autore a sostituirli, ma solo JAX coi singoli estivi e cose così...

Qualche sera fa ero in un locale sul molo estivo ma tranquillo, di solito ti aspetti di ascoltare il solito regetton o latino di sera....c'erano gli Horrors nella playlist, e altre band indie , mi sono quasi commosso...

Pessimismo...

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44105
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Futuro della musica Pop/Rock

Post by AFX » 30 Aug 2020 13:46

E' vero che il 2020 segna il momento più basso della storia del rock. Non c'è attenzione. C'erano rimasti solo i festival a tenerlo in vita, forse.

E non possono essere i nostri idoli degli anni 90 e qualcuno dei 2000 a tenerlo in piedi.
DoYouRealize

follow me on Twitter

BuddyHolly
Posts: 502
Joined: 07 Jul 2017 11:27

Re: Futuro della musica Pop/Rock

Post by BuddyHolly » 30 Aug 2020 14:17

Ma a livello musicale-culturale in generale siamo di fronte a un periodo veramente piatto. Un vero mortorio.
A livello internazionale, a parte la musica Black e l'elettronica (anche in questi casi comunque meno degli anni passati) cosa rimane di veramente valido? Non solo a livello puramente qualitativo, ma anche a livello di coinvolgimento di massa. I festival, i grandi concerti, la musica impegnata, sta tutto piano piano sparendo, sostituito da canzonette idiote, robaccia latina e ragazzini che cantano (male) di quante canne si fanno con una monotonia disarmante.

User avatar
rick81
Posts: 2347
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Futuro della musica Pop/Rock

Post by rick81 » 30 Aug 2020 15:01

Buddy io ho circoscritto al rock e dintorni, perchè quella è la musica che ha fatto nascere questo ed altri posti come questo, ma per quel poco che ascolto black e electro, anche li siamo alla saturazione.

Per la prima volta inizio a considerare la morte del rock e dintorni per come lo conosciamo.

Dimentichiamo il 2020 dove si spera almeno stiano tutti scrivendo, ma sono almeno due anni che nelle charts il rock non riesce più a emergere, è difficile fare una top20, non c'è materiale, sopratutto emergente.

I ragazzi non hanno interesse nell'imparare uno strumento mettere su una band e sperimentare. Se si potesse avere una statistica su quante nuove band rock sono nate negli ultimi anni, rispetto 10 anni fa, sarebbe impietoso.

Al contrario ogni anno ci sono nuove band rap, trap, musica elettronica da creare chiusi in studio ecc...questo cambio generazionale danneggia la musica suonata e che necessita di prove dal vivo, di essere studiata, vissuta. Di conseguenza le band pop/rock non escono più.

BuddyHolly
Posts: 502
Joined: 07 Jul 2017 11:27

Re: Futuro della musica Pop/Rock

Post by BuddyHolly » 30 Aug 2020 17:48

Si infatti che il rock sta vivendo una morte lenta ma inesorabile lo sappiamo da almeno 10-15 anni. Il problema grosso secondo me è che al momento come dici giustamente tu anche i suoi sostituti generazionali (rap, black music in generale, elettronica) sono altrettanto a un punto morto, forse non lo stesso ma ci sta arrivando. E non si intravede alcuna rivoluzione imminente purtroppo, perchè l'andazzo sembra quello. Nei decenni passati di innovazioni, nuovi generi, nuove sperimentazioni ce ne sono state a iosa.. ma degli ultimi 5 anni, e molto probabilmente dei prossimi 5, cosa rimarrà ai posteri se non qualche ottimo disco electro o black? Nulla.

La cultura è a un punto morto e rappresenta pienamente la situazione socio-culturale-economica del mondo di oggi.

User avatar
rick81
Posts: 2347
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Futuro della musica Pop/Rock

Post by rick81 » 30 Aug 2020 19:32

ho paura che sia come dici tu, il problema è generale, e non può che ripercuotersi anche nell'arte.

Quindi saremo costretti a diventare come i nostri genitori o zii che quando gli facevi sentire i Nirvana o Oasis, dicevano, ma vuoi mettere con Led Zeppelin ecc? la musica di oggi fa schifo, è morto tutto negli anni 70.

Loro avevano torto erano solo dei nostalgici ancorati agli anni giovanili perchè i migliori della propria vita, che non accettavano il nuovo, e noi avevamo ragione a dire che nei 90-00 la musica era di pari livello.

Ma ora come potrei avere torto nel dire che le uniche soddisfazioni me le possono dare band vecchie alla Tool che mi offrono l'emozione di un tempo, o similari?

Infatti aspettiamo Sufjan, Deftones, Flaming Lips per questo 2020

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2585
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Futuro della musica Pop/Rock

Post by Messer Dino Compagni » 30 Aug 2020 20:45

E' un problema di linguaggio e di ascolto. Le nuove generazioni ascoltano musica diversa in modo diverso.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
rick81
Posts: 2347
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Futuro della musica Pop/Rock

Post by rick81 » 31 Aug 2020 01:21

Il modo è sempre stato in evoluzione, il problema è la qualità e il fine della musica che ascoltano ora.

Mi rendo conto che anche io fossi nato in un'epoca dove con un click ho tutti i dischi del mondo in un app, non avrei mai messo su la collezione che ho, e manco mi sarebbe interessato, quanti soldi buttati fidandosi di un singolo, una copertina o una collaborazione famosa...

Ma sul tipo di musica non so che dire, anche ai nostri tempi c'era la spazzatura, la musica senza spessore con fini puramente commerciali e di moda del momento....ma c'era anche piena evoluzione e movimento in ambito rock/pop impegnato...mai è mancato.

BuddyHolly
Posts: 502
Joined: 07 Jul 2017 11:27

Re: Futuro della musica Pop/Rock

Post by BuddyHolly » 31 Aug 2020 14:23

Ma infatti la questione non è il cambio della scena musicale, quella c'è sempre stata e se non si accetta questo fatto si è come quelli che come dice rick rimpiangono e acclamano solo il glorioso passato dei dinosauri del rock. I generi si sono sempre modificati nella storia, ci sono sempre state nuove sperimentazioni e nuovi linguaggi. E sono d'accordo con Messere che forse il linguaggio delle generazioni attuali è così lontano da noi che non riusciamo a coglierlo in pieno.

Ciò che è innegabile però è una mancanza qualitativa della musica/arte odierna. Io ho sempre ascoltato di tutto, rock, electro, rap, black, hip-hop, e sappiamo ben tutti che nei decenni fino a inizio anni '10 di roba oggettivamente valida e bella su qualsiasi genere se ne trovava in gran quantità. Pure se la monnezza commerciale è sempre esistita. Ora cosa è rimasto, sinceramente? Questo è quello da chiedersi. Cosa è rimasto e cosa rimarrà?

Ho sempre sostenuto (è un'idea non una verità ontologica) che l'arte è uno specchio di quello che accade nella società in quel determinato periodo storico. Non sarebbe mai esistito il rock and roll e la psichedelica anni '60 senza la rivoluzione culturale, non sarebbe mai esistito il punk senza la crisi ideologica e la fine del sogno del '68, e via discorrendo. Ora siamo in un periodo storico e sociale piatto, estremamente mercificato e individualista (guarda caso le band non esistono praticamente più... tutti artisti singoli). Tutto, anche la musica, è funzione di questa situazione.

User avatar
toolipano
Posts: 5043
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Futuro della musica Pop/Rock

Post by toolipano » 31 Aug 2020 21:49

è come dice Messer, semplicemente!
Ragazzi, la musica bella c'è e, anzi, a livello pop (anche commerciale) c'è molta più qualità oggi rispetto a 10-20 anni fa.
Basta non fossilizzarsi. Poi se si generalizza, dicendo robe tipo "reggaeton e latini di merda" è chiaro che non si va da nessuna parte. La musica bella c'è, tra tutti i generi, se si ha voglia di capirne estetica e intenti. Poi sì il rock nel 2020 è morto e sepolto: si può scegliere se diventare vecchi dinosauri brontoloni o se ricercare altro.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: Ahrefs [Bot] and 1 guest