Festival internazionali

where were you while we were getting high?
User avatar
Starn
Posts: 3685
Joined: 18 Jul 2012 14:02
Location: Siena/Milano
Contact:

Re: Festival internazionali

Post by Starn » 17 Mar 2017 00:19

Non odiatemi ma ho preso il biglietto per Field Day. In ordine per vedere Aphex Twin, Slowdive e Death Grips (denuevo :wub: )

Image
Thomas Borgogni
SoundCloud | Lastfm | Twitter | Rym

User avatar
Homunculus1510
Posts: 1744
Joined: 28 Jan 2010 00:09

Re: Festival internazionali

Post by Homunculus1510 » 22 Jan 2018 12:32

Questo non è male. Non so nient'altro oltre alla line-up e ai prezzi, ma pare che annunceranno anche altra gente.
Show
Image
Why should we feel bad for what we've done? We still got the taste dancing on our tongues.

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 7040
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: Festival internazionali

Post by Pilgrim » 23 Jan 2018 09:11

Homunculus1510 wrote: 22 Jan 2018 12:32 Questo non è male. Non so nient'altro oltre alla line-up e ai prezzi, ma pare che annunceranno anche altra gente.
Show
Image
il 3 day pass è 200 €, che non sono propriamente bruscolini. Però la lineup è sul pezzo.
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

User avatar
Herberto
Posts: 318
Joined: 09 Dec 2011 15:00

Re: Festival internazionali

Post by Herberto » 28 Jan 2018 23:27

Beato chi riuscirà ad andare al Primavera. Per quanto riguarda l'elettronica la scorsa edizione non era minimamente paragonabile.
Quest'anno ci sono Jon Hopkins, OPN, Floating Points, Four Tet, Nils Frahm, Dj Koze, james Holden. :cry:

User avatar
toolipano
Posts: 5066
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Festival internazionali

Post by toolipano » 17 Jan 2020 10:53

La lineup del Primavera di quest'anno mi sembra ottima. Tantissimi bei nomi. Io mi sa che vado. C'è pure il ponte del 2 giugno quella settimana e mi farei 9 giorni a Barcellona.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44151
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Festival internazionali

Post by AFX » 15 Nov 2021 15:00

https://ra.co/news/76299 segnalo questo evento a Lisbona, sorta di C2C portoghese alla prima edizione ad aprile
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
toolipano
Posts: 5066
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Festival internazionali

Post by toolipano » 02 Jun 2022 08:57

Sono al Primavera Sound in questi giorni. Ieri piccola anteprima con le Wet Leg. Molto bello il live, anche se breve. Dal vivo è molto più marcata l'influenza kraut di certi pezzi. In certi momenti se chiudevo gli occhi pensavo di essere a un concerto dei Can.

Posterò qualche story sul profilo Instagram di DoYouRealize in questi giorni. Seguitelo se già non lo fate

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44151
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Festival internazionali

Post by AFX » 02 Jun 2022 08:58

toolipano wrote: 02 Jun 2022 08:57 Sono al Primavera Sound in questi giorni. Ieri piccola anteprima con le Wet Leg. Molto bello il live, anche se breve. Dal vivo è molto più marcata l'influenza kraut di certi pezzi. In certi momenti se chiudevo gli occhi pensavo di essere a un concerto dei Can.

Posterò qualche story sul profilo Instagram di DoYouRealize in questi giorni. Seguitelo se già non lo fate
bello, facci vedere
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
toolipano
Posts: 5066
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Festival internazionali

Post by toolipano » 05 Jun 2022 13:31

Considerazioni sparse e confuse sul Primavera Sound (perdonatemi, ma ho dormito una media di 3-4 ore a notte negli ultimi 3 giorni):


Day 1:

Pavement bellissimo concerto, scaletta veramente interessante, durata quasi 2 ore. Si divertono ancora tanto e si vede che stanno bene insieme. Bel pubblico anche... Cantavamo tutti, anche sui pezzi meno famosi.

Tame Impala boh... Simpatico, ma pubblico di ragazzine e scaletta che pescava quasi solo dagli ultimi 2... Troppo melensi. Mixing anche non impeccabile.

Oklou: solo amore per lei. Eravamo in pochi e me la sono goduta tantissimo. Uno degli highlight del weekend.

Dinosaur Jr bravi, ma non è più il tipo di concerto che cerco.

Sharon Van Etten scatenata, in versione cougar e con tanti musicisti ad accompagnarla. Scaletta che pesca quasi solo dagli ultimi 2 dischi. Io avrei gradito qualche momento più intimo, ma comunque bravissima.

Yo La Tengo spaziali, veramente bel concerto. Un viaggione.


Day 2:

Low il pomeriggio dentro l'auditorium. Concerto stratosferico. Uno dei più belli a cui abbia mai assistito. Era proprio da andarli a vedere in questo tour.
Tra l'altro hanno poi suonato su uno dei palchi grandi anche il day 3. Qui scaletta completamente diversa. In pratica mi sono fatto 2 concerti completamente differenti dei Low in 24 ore. Una goduria.

Autechre: sempre all'auditorium. Set bestiale in tutti i sensi: luci spente dall'inizio alla fine, buio pesto che non si riusciva nemmeno a vedersi battere le mani, suoni assurdi. Metà del pubblico fuggita dopo nemmeno 3 minuti. Noi coraggiosi che siamo rimasti fino alla fine abbiamo fatto un bel viaggio.

Little Simz, semplicemente incendiaria. Super divertente e coinvolgente.

National visti un po' così, molto laterale, ma non era il contesto giusto e poi li avevo già visti altre volte, in anni e posti migliori.

Caribou solito bel show... Non si rinnova molto tra un tour e l'altro, quindi lo spettacolo è più o meno sempre quello. Se non l'avete mai visto merita tantissimo... I miei amici ne sono rimasti entusiasti. A me è mancato l'effetto sorpresa.

Lorenzo Senni, che ve lo dico a fare? Sempre troppo divertente. Anche qui eravamo in pochi e si ballava comodi.


Day 3:

BC,NR show stranissimo. Solo pezzi inediti: uno penserebbe che dovrebbero puntare a brani più strumentali, invece cantano tantissimo, un po' tutti a turno, specialmente la bassista, la tastierista e il sassofonista. Boh, non mi hanno convinto molto. Dal punto di vista compositivo l'uscita di Wood mi sa che si fa sentire in modo massiccio. Anche a livello chitarristico manca parecchio. Comunque simpatici e si vede che amano quello che fanno e che sono ragazzi di cultura. Devono ritrovare una loro dimensione.

Nick Cave gran performer, poco da dire. Tutto perfetto, anche se pure questo non è il tipo di concerto che cerco ormai.

Caroline Polachek divina. Molto divertente.

Gorillaz: robe da matti, ho faticato a uscirne vivo. Albarn in forma smagliante, tanti musicisti sul palco, tantissimi ospiti per le parti rap, visual bellissimi. Pogo, ballo e canto di tutto il pubblico dall'inizio alla fine, anche sulle parti rap meno complicate. Tanti inglesi tra il pubblico, il che ha aiutato. In Italia sarebbe stato un concerto completamente diverso. Comunque sui pezzi più famosi uno non capisce più niente, entri nel flow e non puoi più uscirne.

Beach House: visti per una mezz'ora, dopo i Gorillaz. Ero ancora nel mood festaiolo di Albarn & co. quindi purtroppo non me li sono goduti come avrebbero meritato.


In generale un festival super divertente, anche se c'era veramente una quantità di gente indecente e, soprattutto il primo giorno, l'organizzazione dei bar era carente. Poi hanno sistemato un po' le cose per i giorni successivi.

Adesso per i prossimi 4 giorni ci sono ancora un po' di concertini in varie venue in giro per Barcellona. Vediamo cosa mi riesco a vedere. Il weekend 2 invece non lo faccio, che sarebbe stato troppo 10 giorni di fila di festival. Comincio ad avere un'età...

User avatar
Tyler Durden
Posts: 1786
Joined: 15 Jan 2009 11:28

Re: Festival internazionali

Post by Tyler Durden » 06 Jun 2022 17:48

Grande che sei andato

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 0 guests