Politica Internazionale

per chi non si è già trasferito su Urano
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44212
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Internazionale

Post by AFX » 17 May 2022 23:21

DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
toolipano
Posts: 5129
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Internazionale

Post by toolipano » 18 May 2022 09:42

AFX wrote: 17 May 2022 23:21 https://www.bbc.com/news/world-europe-61484222 molto interessante
Veramente interessante, anche per capire che dinamiche ci possano essere sulla tv russa.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2612
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Internazionale

Post by Messer Dino Compagni » 18 May 2022 11:36

E' chiaro che essendo praticamente una fonte del Cremlino, per quanto abbia creato sconcerto persino in studio, non credo che un ex colonnello voglia passare la pensione in galera. Quindi o si prepara una escalation oppure una ritirata strategica. Credo che Putin abbia anteposto l'antipatia personale nei confronti di Zelensky e Akhmetov alla ragion di Stato. Le questioni geopolitiche hanno un loro peso e senso anche nelle rivendicazioni russe ma la strada percorsa é criminale nonché l'azione spropositata. Diventa evidente che i fronti russi principali sono 3: il sud e lo sbocco sul mare per questioni economiche e di reperimento delle materie prime. Mariupol che colpisce al cuore Akmetov e le sue acciaierie e Kiev dove risiede il potere politico. Poi ce ne sono altri minori. Ma l'Ucraina é grande e ha tantissime persone a differenza di tante altre oligarchie caucasiche che soffrono di arretratezza infrastrutturale. Ha dato prova dalla sua indipendenza di poter stabilire un'alternanza democratica e si é evoluta in senso occidentalistico. E' un bersaglio che ha unificato un sentimento anti-russo che va oltre le sanzioni anche perché scaturisce appena dopo la fine di una pandemia che ha riguardato quasi tutto il mondo, soprattutto Europa ed Occidente. Putin é come se stesse prolungando la guerra dal 2020 e questo ha fatto ribollire un disgusto verso la sua figura. Questo suo gesto ha anche decapitato in un sol colpo le fitte relazioni di infiltrazione economica (non si contano gli oligarchi filantropi che si sono comprati mezza Sardegna), politica (la Lega e il cavallo di Troia Savoini) e persino dei servizi segreti in suolo italico che hanno raccolto dati, informazioni e campioni biologici da Bergamo durante la zona rossa. La Russia armava e addestrava gruppi paramilitari Serbi in odore di nazismo. Avevano l'asse con Turchia e Cina che per forza di cose si é indebolito. Erdogan é una pedina nello scacchiere russo e la presenza della Turchia é un ostacolo alla diplomazia. Bielorussia, Azerbaijan, Kazakistan et alter sono stati cuscinetto per non dire che sono del tutto non democratici sul modello russo. Persino questi aiuti all'Ucraina creeranno nuove forme oligarchiche all'interno della Repubblica e tensioni in senso filo o anti-russo con rischio di golpe o atti terroristici. Non so bene come Putin intenda proseguire ma questa guerra di logoramento, ha ragione il colonnello, rischia di farlo saltare.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44212
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Internazionale

Post by AFX » 12 Jul 2022 12:06

https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/0 ... e/6658386/

io non so come la vedete voi, ma detto che noi siamo di qua della cortina e che siamo solidali e tutto con chi ha preso le bombe e la guerra per aver voluto avvicinarsi a noi occidentali... La guerra è sempre sbagliata, e chi ha perso tutto non può che prendersela per secoli e secoli con Putin & co.

Ma qui, guardando ai nostri confini, si sta esagerando sul serio. Ma perché mi devo tagliare le palle per Zelensky e per quella parte di Ucraina, non certo tutta, che lecca il culo a USA e UK e che è di fatto una versione seconda della Polonia in termini di mentalità? Perché devo rimettere in discussione l'economia dei paesi europei perché UK e USA hanno i loro interessi contro Russia e Cina?
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
toolipano
Posts: 5129
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Internazionale

Post by toolipano » 12 Jul 2022 21:14

Non è che ci siano molte alternative. Finché l'Unione Europea non si doterà di una politica estera (e parlo anche di politica economica estera) e di una politica militare comuni non si potrà far altro che subire le decisioni di altri, giuste o sbagliate che siano.
Detto che secondo me in questo caso il pugno duro è giusto, anche se ci sono ripercussioni economiche notevoli. Il problema vero è non avere voce in capitolo nelle decisioni e non poter contribuire a disegnare in modo serio il nuovo equilibrio mondiale che verrà fuori una volta conclusa questa guerra. La Russia rischia la disgregazione, sarebbe bello farsi trovare pronti e avere le idee chiare se e quando ciò dovesse accadere.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44212
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Internazionale

Post by AFX » 13 Jul 2022 09:11

La Russia rischia la disgregazione, sarebbe bello farsi trovare pronti e avere le idee chiare se e quando ciò dovesse accadere.
non pare al momento eh, non ci sembrano rivoluzioni in arrivo
e la storia del gas: venderanno gas all'Europa e Zelensky dovrà stare muto per forza.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
toolipano
Posts: 5129
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Internazionale

Post by toolipano » 13 Jul 2022 19:13

Ma si parla di diversi anni, in caso. Chiaro che in 5 mesi non si può disgregare un impero di quelle dimensioni.
Sul gas a medio termine penso che loro continueranno a vendere e noi continueremo a comprare, perché entrambi non si può fare altrimenti.

User avatar
WCephei
Posts: 926
Joined: 03 Oct 2013 15:12

Re: Politica Internazionale

Post by WCephei » 19 Jul 2022 16:32

interessante lo scenario della disgregazione russa con il nucleare come patata bollente. Girano cartine divertenti di tutti tipi con Tatarstan, Jakuzia, Republic of Siberia, Repubblica Uralica, Rep. Islamica del nord caucaso (tra l'altro diverse di queste di formarono anche nel 1991 e nel 1918, ma ebbero vita breve).
Recentemente mi è capitato questo lunghissimo articolo sotto mano, lo posto anche qui:
(sito ucraino, ma ha un taglio molto analitico)
https://arc.ua/en/mapping-russias-devolution/ la Russia è un crogiuolo di autonomie sedate con un federalismo solo nominale.

Avete visto che ultimamente il Kazakhstan ha compiuto delle mosse apertamente ostili a Putin? (con supporto Cina o no). Insomma anche nel centro Asia qualcosa si muove.

Il fronte Caucaso è invece variegato e imprevedibile. Le piccole repubbliche etniche del nord caucaso sono troppo distinte tra loro (per lingua, religione, economia) ma hanno già collaborato nella storia:
https://en.wikipedia.org/wiki/Mountaino ... n_Caucasus

Spostandoci in Transcaucasia, abbiamo ormai un assetto ben chiaro (a parte la sfigata Armenia che pensa a campare giorno x giorno....). L'Azerbaijan è turca. La Georgia è in mano a un partito "Georgian Dream" che è sembrato un pò troppo accondiscendente nei confronti dei Russi, senza compromettere l'avvicinamento verso l'Europa. I georgiani detestano la Russia da 2 secoli almeno (a prescindere da Abkhazia e Ossetia del Sud) ma non vogliono farsi invadere un'altra volta.

Non so voi ma in questi mesi mi è piaciuto l'atteggiamento sfacciato a caxxx duro dei paesi Baltici e della Polonia :D

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44212
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Internazionale

Post by AFX » 08 Aug 2022 17:08

DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
toolipano
Posts: 5129
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Internazionale

Post by toolipano » 09 Aug 2022 10:06

Oh AFX però, senza offesa, mi sa che leggi un po' troppo Fatto Quotidiano... gli ultimi quarantaquindici link che hai postato in questa sezione vengono da lì. Alcune robe che scrivono sono anche interessanti/diverse, però nel complesso non mi pare un gran giornale. Anticipo la tua risposta: anche gli altri fanno cacare. Vero. Infatti prendo questa considerazione scherzosa per fare una riflessione/appello. Banale, ma ogni tanto va ricordato, se no ci rincoglioniamo: basta smettere di leggere sti giornali e di guardare sti programmi televisivi, se non per avere le notizie dell'ultimissima ora, con la consapevolezza che l'80% dei titoli che vediamo saranno puro clickbaiting.
Per informarsi davvero c'è tanta stampa internazionale, tanti podcast, tanti canali di informazione non mainstream di qualità. Non è difficile e si vive meglio... fattibile senza sforzi, almeno per noi che penso che abbiamo strumenti intellettuali per farlo e per orientarci.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest