Politica Italiana

per chi non si è già trasferito su Urano
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41948
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Italiana

Post by AFX » 22 Jul 2018 14:18

Marchionne è forse il manager numero 1 italiano degli ultimi 20 anni. Ha preso Fiat dal fallimento e con strategie azzeccate e anche soldi nostri l'ha portata
altrove.

In pratica ha deliberatamente ammazzato il made in italy automobilistico per cui per 100 e passa anni gli Italiani hanno dato fondi agli Agnelli, e reso Fiat FCA, ovvero una multinazionale in cui di italiano c'è meno della metà di prima. Invece di competere sulla qualità del prodotto, che è chiaramente, per quanto riguarda FIAT, Alfa e Lancia, diversi passi indietro rispetto ai suoi competitor diretti, ha spostato il discorso su operazioni di alta finanza che certamente hanno giovato Agnelli, azionisti e americani, ma non gli operai, non l'Italia, non gli Italiani in generale. Se questo è un manager italiano...

Ah, vabbè... che abbia fallito miseramente in Cina non si dice. Ah, da 10 anni in Formula 1 la Ferrari non vince niente. Nel conto. E' tutta pubblicità per altre case automobilistiche.

Negli anni '80 Lancia Delta, Alfa 33 e 75, Lancia Thema, Fiat Panda, Fiat Uno, Fiat Croma comandavano in Italia e in Europa. Da quando c'è Marchionne, siamo lo zimbello d'Europa. Pure la Skoda ha tecnologie superiori all'Alfa Romeo. La Lancia l'ha ammazzata.
Abbiamo dato sussidi agli Agnelli per un secolo. Siamo ripagati così.

Tanto la crisi è vicina: l'elettrico è dietro l'angolo, e Marchionne e i suoi non si troveranno pronti. Fine dell'era.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
rick81
Posts: 1958
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Politica Italiana

Post by rick81 » 22 Jul 2018 14:26

Tu parli della Fiat io di Marchionne, cosa c’entra lui con i 100 anni di cui parli che è lì dal 2004?

E la Ferrari cosa c’entra lui se non vince da 11 anni che lui è presidente da 3?

Sulla famiglia agnelli le tue considerazioni sono tutte valide, io sto parlando delle abilità di un manager che ha lavorato per loro negli ultimi 14 anni e basta.

User avatar
rick81
Posts: 1958
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Politica Italiana

Post by rick81 » 22 Jul 2018 14:28

Exor che sarebbe la società base agnelli, ha avuto un utile di 1,2 miliardi quest anno. E ha azzerato il debito industriale, evento mai accaduto in Fiat, percorso partito da quando c è Marchionne. I risultati sono questi.

User avatar
rick81
Posts: 1958
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Politica Italiana

Post by rick81 » 22 Jul 2018 14:31

In pratica ha preso una barca a remi che perdeva acqua senza manco i marinai, e ha lasciato una nave da crociera bellissima che viaggia spedita.

Gli Agnelli famiglia ormai incapace che appunto è campata con i sussidi, ora dell Italia grazie a lui se ne frega. Quindi lo si dovrebbe ringraziare perché almeno non peseranno più su di noi.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41948
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Italiana

Post by AFX » 22 Jul 2018 14:55

rick81 wrote:
22 Jul 2018 14:28
Exor che sarebbe la società base agnelli, ha avuto un utile di 1,2 miliardi quest anno. E ha azzerato il debito industriale, evento mai accaduto in Fiat, percorso partito da quando c è Marchionne. I risultati sono questi.
http://www.repubblica.it/economia/2018/ ... P1-S1.8-T1

Come fosse morto, Elkann già canta l'epitaffio. Che stile.

Marchionne ha denazionalizzato la Fiat e la lascia all'alba della sfida sull'elettrico a cui a non è preparata. Ha ammazzato la Lancia. Non ha vinto la sfida per il rilancio dell'Alfa, ha fallito in Cina, ha portato benefici agli americani, questo sicuro.
La Fiat oggi FCA è un'zienda italo-statunitense di diritto olandese.

Le auto, cioé il prodotto, sono mediamente arretrate.
Jeep è inferiore a qualsiasi SUV europeo, pure a Peugeot. Figurarsi Alfa (pessime Mito, Giulietta e pure Giulia rispetto alle relative competitor) e varie 500. Si salva solo la linea base della 500, la Abarth, la Panda, e i marchi di lusso Ferrari e Maserati. In pratica Marchionne ha tolto alla classe media italiana la scelta dell'automobile italiana. Un capolavoro.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41948
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Italiana

Post by AFX » 22 Jul 2018 15:06

ma sì, critichiamolo quanto ci pare, lui gli interessi dell’impresa e degli azionisti li ha fatti. Rick81 devi essere un'azionista quindi?
Semplificando si può dire che Marchionne sta ai rampolli Elkann come a suo tempo Valletta stava al giovane Avvocato.
Ovvero due tutori avveduti per due generazioni di incapaci.
L’Avvocato, rimasto solo e libero di fare, contribuì con metodo e solerzia alla distruzione di ben tre marchi (Fiat, Alfa e Lancia).
Gli attuali - pensate che quello intelligente è Lapo - probabilmente venderanno.
Con buona pace di noi italiani che di Fiat siamo tutti azionisti seppure solo virtuali, visti i soldi che abbiamo messo dentro la FIAT per oltre un secolo
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2231
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 22 Jul 2018 16:03

1) Il Made In Italy non esiste e se esistesse farebbe molto anni '20. Pensare in termini protezionistici in un mercato come questo significa o che si è piccoli produttori che pensano in dettaglio o quelli che la Lega. Il Made in Italy è un brand che vende merce. E sotto il brand la merce è uguale da parte a parte a se stessa in quanto il made in italy non è indice di garanzia reale ma di garanzia storica. E' l'illusione che ammanta ogni prodotto pubblicizzato (a tutti i livelli). Enogastronomia non è uguale a industria, tra l'altro. La Uno è riconosciuta universalmente come "la bara mobile". La Fiat ha fatto macchine schifose da sempre solo che erano da un lato "mezzo brand statale" e dall'altro auto per il crescente proletariato medio. La Croma (o Thema) la si ricorda solo sotto le macerie dell'autostrada per Capaci. Le auto storiche Fiat sono datate '50 e '60 (1100, 600, 500 forse si arriva alla Panda con molto sforzo). Infatti quando il mercato si è inevitabilmente aperto la Fiat è entrata in una crisi senza uscita, prima di Marchionne che del made in Italy in un mercato dominato dagli altri non se ne fa nulla. Non mi esprimo sul suo essere grande o piccolo manager, certo i risultati sono dalla sua in termini puramente economici. Su quelli etici possiamo anche discutere.

2) Afx, io di Marchionne non è che abbia troppa stima, però non puoi dare del cornuto all'Agnello dopo che ci hai fatto una risata sopra le condizioni di salute dello stesso. Ci sono vermi più importanti nel terrario.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
rick81
Posts: 1958
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Politica Italiana

Post by rick81 » 22 Jul 2018 16:17

Per me ridere della salute di una persona che non ha ucciso nessuno ma solo portato benessere a quelli per cui ha lavorato non è proprio un uscita di stile.

E soprattutto non capisco L accanimento, ok tutto quello che si vuole ma contano i risultati economici, di occupazione e debito. Il resto è per parlare, il Made in Italy come il Made in Germany non esiste più.

Spesso ho sentito dire la Fiat deve fallire, ma poi sapete come affrontare le centinaia di migliaia di persone per strada senza lavoro? Loro e le loro famiglie più indotti vari? Io ho sempre sperato in una ripresa perché sarebbe stato un dramma per tutti.

Non sono azionista perché non investo in borsa, ma avrei voluto esserlo della Juve quando hanno annunciato Ronaldo! Al
Momento mi pare che siamo a un 20-30% di guadagno! Beati loro.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41948
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Italiana

Post by AFX » 22 Jul 2018 22:09

Qualche informazione in più dal Presidente della Regione Toscana:
"Marchionne versa in condizioni molto gravi.
I giornali esaltano le sue capacità di leader e di innovatore.
Ma, nel rispetto della persona, non si deve dimenticare la residenza in Svizzera per pagare meno tasse, il Progetto Italia subito negato, il baricentro aziendale che si sposta in Usa, la sede legale di FCA in Olanda e quella fiscale a Londra. Infine, un certo autoritarismo in fabbrica per piegare lavoratori e sindacati; e gli occupati che sono passati dai 120000 del 2000 ai 29000 di oggi.
Marchionne era un manager capace, soprattutto per gli azionisti, ma certo poco o per niente attento alla storia e agli interessi industriali del Paese, il quale, d’altra parte, ha avuto una politica debole, priva di strategie industriali, che sostanzialmente ha lasciato fare.
In questo momento di dolore, non si deve però dimenticare la complessità e gli errori che sono stati commessi in questi anni e che alla fine sono stati pagati dai lavoratori e dai giovani in cerca di occupazione.
Mantenere una visione critica è la condizione indispensabile per provare a fare meglio".
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
rick81
Posts: 1958
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Politica Italiana

Post by rick81 » 23 Jul 2018 01:36

Se la sinistra in un momento in cui uno sta morendo in sostanza, parla di certe cose beh non rappresenta più alcun valore di sinistra, anzi. È ormai gente senza anima e vile.

Questa persona è figlia di un carabiniere immigrato è partito da 0 ed è diventato il numero 1.

Poi non è un santo come non lo siamo noi, ma porca sta morendo! Cos altro dovrebbe succedergli? Ha gasato gente nei centri di sterminio?? Ha fucilato qualcuno??? Ma L umanità e la compassione dove L avete persa??

Che schifo la società ormai.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 16 guests