TOP 100 anni '70

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 7009
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: TOP 100 anni '70

Post by Pilgrim » 27 Jan 2011 00:58

unknownpleasure wrote:Un articolo "pubblico" presuppone la discussione, che non e dovrebbe essere presa come "io che ho fatto la top 100 ne so di più" (e neppure io che critico la top100 ne so di più).
si ma ti assicuro che non è piacevole passare il tempo a puntualizzare una classifica e a giustificare le assenze, e uno si stufa (io dopo il topic cul brit pop per esempio, ho lasciato perdere nelle tue puntualizzazioni). il silenzio può anche significare "non ci interessavano, pace".

@Tyler sui Deep Purple (ma estendibile anche a unknownpleasuree i le sue citazioni di gruppi sicuramente interessanti, ma che non sono certamente seminali e fondamentali): con una classifica non si vuole essere completi, MAI.
si vuole dare un messaggio come "per il panopticon questi erano i '70". e per il panopticon i deep Purple non rappresentano i '70. benché ovviamente se ne sia parlato. così per i Tubes.
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

User avatar
:adamasio:
Posts: 8213
Joined: 18 Jan 2009 03:29

Re: TOP 100 anni '70

Post by :adamasio: » 27 Jan 2011 01:16

Io capisco il voler fare il saccente, unknownpleasure; lo faccio anche io, ci manca.
Ma volerlo fare su una classifica di 10 anni di roba che non ha mai avuto la pretesa, come ha detto pilgrim, di esaurire nessun discorso né di fotografare niente di niente se non il nostro punto di vista, è proprio da stupidi, altroché.
E perseverare.. Beh, perseverare è anche peggio.
Bon.
"Signori, voi mi potete dire a casa vostra ciò che vi piace"

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 42052
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: TOP 100 anni '70

Post by AFX » 27 Jan 2011 10:57

Tyler Durden wrote:A me sembra incredibile che non ci siano i Deep Purple. Cavolo 100 posizioni, 100! Altroché se dovrebbero rientrarci!
In Rock, Machine Head, Made In Japan: almeno uno dei tre. Almeno.
Vi stanno proprio sul culo immagino.
saranno in un altro tipo di classifica...
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
absent friend
Moderatore Globale
Posts: 4487
Joined: 03 Jan 2009 12:34

Re: TOP 100 anni '70

Post by absent friend » 27 Jan 2011 11:30

la questione principale, unknown, è: presenti una sfilza di nomi, quasi tutti ottimi, alcuni no. Dalla nostra classifica chi lasceresti fuori?
Perché altrimenti facciamo una top 200.

Ad esempio:
Mi pare l'abbia scritto anche Sobieskiego da qualche parte. È una classifica che penalizza il cantautorato.
Tutti i cantautori che hai citato sono chiaramente ottimi (tranne rundgren. Prima di lui ci stanno troppi dischi) ma non è che ci siamo dimenticati di Gainsbourg o di Cohen (per prendere i più famosi) perché siamo degli sbadatoni ma perché, come dire, manca lo spazio (Solid Air forse è l'unico che di diritto avrebbe potuto scalzare qualcosa, personalmente).
Alcuni album ci sono per rappresentanza, altri perché non possono mancare, altri perché si devono imporre su quelli che per alcuni non dovrebbero mancare, altri perché "questa è la nostra linea", altri perché sono semplicemente ottimi album. In questo marasma di un centinaio di nomi è letteralmente impossibile fare una classifica completa.

Ad esempio una tua classifica, per quanto capisco, avrebbe penalizzato quasi completamente il soul e la musica nera tutta (presente nella nostra non tanto per rappresentanza di un mondo quanto per il fatto che ha cambiato il rock a venire) ecc. Due modi di vederla. Avresti tolto Exodus, che è un ottimo album tout court, nonostante sia inflazionato? Come giustificare il lavoro che abbiamo fatto in questi anni, di attenzione al mondo anglo-caraibico dell'elettronica? Nemmeno un album avresti messo?
In genere le schifezze (sempre secondo il mio parere) nella top 100 sono quasi assenti.
Questo hai scritto nel primo post, ed è corretto: facciamo lo scambio con i tuoi suggerimenti (tranne, giusto, qualche cosina che non mi garba :)). Viene fuori una classifica altrettanto buona, secondo me, ma con altrettante "gravi" mancanze, magari troppa attenzione al gram e al prog.


Senza contare che, come tutte le nostre classifiche, è in divenire costante. Ogni tanto, làh, un cambiamento, uno spostamento, un'aggiunta. Sicuramente le tue suggestioni verranno prese in considerazione.
Last edited by absent friend on 27 Jan 2011 11:37, edited 1 time in total.
Visione, una distanza ci divide
rym last.fm anobii blog

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 42052
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: TOP 100 anni '70

Post by AFX » 27 Jan 2011 11:41

comunque non c'è niente di male se unknown pleasures e chi vuole piazza la sua top100 con tanto di motivazioni
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
unknownpleasure
Posts: 410
Joined: 25 Jan 2009 18:19

Re: TOP 100 anni '70

Post by unknownpleasure » 27 Jan 2011 14:30

si ma ti assicuro che non è piacevole passare il tempo a puntualizzare una classica e a giustificare le assenze
Secondo me se pubblichi una classifica, è normale perdere tempo in operazioni simili, cosa c’è di male?
le sue citazioni di gruppi sicuramente interessanti, ma che non sono certamente seminali e fondamentali
A parte che si aprirebbe un discorso ampio su “cosa sia” seminale e sul perché un album seminale valga di più di un album “unico”, diresti forse che non sia seminale il primo dei Ramones? E i Deep Purple, per dire? Gli Sparks? Gli Hawkwind?
per il Panopticon i Tubes non rappresentano i 70s
Prendo atto che li abbiate considerati allora, semplicemente fino ad ora nessuno aveva risposto.
fare il saccente su una roba che non ha le pretese ecc ecc
Non faccio il saccente (almeno non è nelle mie intenzioni diciamo), semmai apro discussioni.
in una sfilza di nomi, chi lasceresti fuori?
Ne lascerei fuori abbastanza, almeno per far posto ad alcuni dei nomi da me citati (ovvero non li ho messi tanto per far vedere che conosco gruppi degli anni ’70).
tutti ottimi (tranne Rundgren)
Beh Rundgren è un cantautore, ma esplora ben altri lidi: insomma un caso unico nel panorama degli anni ’70..
una tua classifica avrebbe penalizzato il soul e la musica nera
Non totalmente o comunque non volutamente, anzi Isaac Hayes lo avrei messo (se non ricordo male lo avete escluso, ora non posso controllare).
avresti tolto Exodus…
Non sono un esperto di reggae/dub, ma al posto di Exodus avrei inserito decisamente qualcosa di Lee Perry.
comunque non c’è niente di male se UP piazza la sua top 100
Con più calma ci potrei pensare, e ovviamente senza pretendere la mia sia più giusta e completa di quella del sito.
http://rateyourmusic.com/~Spiritofeden

"How can we dance when our earth is turning? How do we sleep while our beds are burning?"

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 42052
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: TOP 100 anni '70

Post by AFX » 27 Jan 2011 14:50

a proposito di anni '70
Queen, Queen II, Sheer Heart Attack, A Night At The Opera and A Day At The Races will be released with bonus tracks, demos and live performances galore on March 14. Each album will be released in both standard CD and deluxe two-disc formats.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 42052
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: TOP 100 anni '70

Post by AFX » 24 Mar 2011 12:01

bell'articolo di pitchfork sulle reissues dei primi album dei Queen (quelli da avere)

Code: Select all

http://pitchfork.com/reviews/albums/15221-reissues/
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 42052
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: TOP 100 anni '70

Post by AFX » 21 Dec 2015 22:36

una domanda che pongo qui, possibile spunto per un articolo o post per il blog


UK anni 60-70
King Crimson, Genesis, Yes, Led Zeppelin, Queen, Who, David Bowie, Robert Wyatt, Mike Oldfield, Nick Drake, Wire, Gang of Four, Joy Division, Roxy Music, Brian Eno, Black Sabbath, XTC, Public Image Ltd., Magazine, The Clash, Ultravox, Soft Machine, Mott the Hoople, Siouxsie and the Banshees, Traffic, Police, Jethro Tull, Beatles, Kinks, Rolling Stones, Pink Floyd, Van Der Graaf Generator, Emerson Lake & Palmer.

(e ci sono dentro alcuni big del punk e new wave)

Q:
perché a un certo punto sono finiti i gruppi inglesi che facevano certa musica... anche progressiva, o comunque molto ricercata nelle strutture? Com'è che dopo Discipline dei King Crimson... niente più? E non buttiamo in mezzo gente come Porcupine Tree o Oceansize perché è chiaro che contano poco rispetto ad Arctic Monkeys, Stone Roses o Suede (per dirne 3 di 3 scene e periodi diversi). E chiaro non bastano neanche Radiohead e Muse, o esperimenti isolati di reduci di quegli anni. Insomma, dov'è finito quel modo di osare, senza rimanere ancorati alla forma canzone a tutti i costi? Nell'elettronica forse. Nelle colonne sonore forse. Ma com'è che non sono più nate band come Led Zeppelin, King Crimson o Black Sabbath nel Regno Unito? O se sono nate, non hanno avuto successo.

Non si sta prendendo una posizione, perché per dire preferirò sempre gli Smiths ai Genesis o i Blur ai Led Zeppelin o i Depeche Mode ai Roxy Music.

Ma personaggi come quelli che hanno composto le formazioni dei King Crimson, o che hanno suonato nei dischi di Bowie di quegli anni, o che hanno provato vari stili in una o più incarnazioni... io onestamente vedo una netta separazione dal 1980 in poi. Sempre più evidente negli anni. Oggi poi non ne parliamo.

Ci vorrebbe un ritorno a quel modo di provarci per far rinascere il rock daccapo. Proprio ora che si può incidere dalla camera di casa, e si è fatto il percorso inverso, se fosse una ruota che gira, dovrebbero nascere band da camera, musica che ogni membro del gruppo incide dal suo studio personale casalingo e gira ai compagni, anche senza incontrarsi, senza essersi mai visti. Sarebbe più impersonale, ma solo con la condivisione può nascere qualcosa di veramente nuovo. Altrimenti aspettiamo altri Trent Reznor.
DoYouRealize

follow me on Twitter

simoirs
Posts: 2205
Joined: 07 Mar 2013 21:18

Re: TOP 100 anni '70

Post by simoirs » 21 Dec 2015 23:38

... perchè è arrivato il punk. Fanculo la teoria musicale, questi accordi stanno bene insieme quindi posso farci una canzone, punto. E si è aperto uno squarcio gigantesco. All'improvviso i gruppi più classici sono diventati dei ciancaleoni noiosi, abbandonati in favore di canzoni più libere, divertenti e stimolanti. Imperfette, anche, ma proprio per questo durature.

Adesso anche chi va fuori dalle strutture è comunque totalmente familiare a un ascoltatore allenato, con gente come Burial e Oneothrix Point Never che innova fino a un certo punto, essendo i loro fondamentalmente dei collage.

Io proverei a rivoluzionare il ritmo, in qualche modo. Disintegriamo i 4/4, creiamo qualche nuovo modo di portare avanti una base. Chi l'ha detto che dobbiamo avere per forza una batteria, per forza dei colpi?

Qualcuno prenda una quantità enorme di droghe e provi qualcosa.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 8 guests