Queens of the Stone Age

a 360° su musica e cultura pop
simoirs
Posts: 2205
Joined: 07 Mar 2013 21:18

Re: Queens of the Stone Age

Post by simoirs » 09 Aug 2017 08:44

È in giro.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44143
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Queens of the Stone Age

Post by AFX » 09 Aug 2017 09:02

simoirs wrote: 09 Aug 2017 08:44È in giro.
Show
slacciate le cinture
DoYouRealize

follow me on Twitter

simoirs
Posts: 2205
Joined: 07 Mar 2013 21:18

Re: Queens of the Stone Age

Post by simoirs » 09 Aug 2017 10:15

Eh.. di sicuro diverso da Like Clockwork che era più diretto e divertente.
A primo ascolto l'apertura è carina, poi ritornano le melodie sinistre stile Era Vulgaris e non so, alcune canzoni neanche le ho finite. Non un album da festival estivi, giusto farlo uscire adesso. Speriamo cresca.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44143
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Queens of the Stone Age

Post by AFX » 09 Aug 2017 14:03

Oggi non lo posso ascoltare, volevo metterlo su cd e ascoltarlo in auto, ma non avrebbe suonato perché i file torrent erano m4a

chi lo ascolta dica la sua
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2592
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Queens of the Stone Age

Post by Messer Dino Compagni » 09 Aug 2017 15:18

I Villani de "Le Regine dell'Età della Pietra".

Feet don't fail me.

L'inizio ti fa tremare i polsi quando parte anche la pianoletta anni '80. Invece l'opener è bella, il main riff è piacevole anche coi volumi così sbilenchi. La formula però assomiglia troppo a Smooth Sailin', anche se più acida. Che poi è il rischio coi Queens: che sia sempre la stessa cosa fatta e rifatta, più o meno bene. Promossa.

The Way You Used to Do.

Su Rated R e SFTD la seconda era un "pezzo forte" nonché primo singolo. Ma contro The Lost Art of Keeping a Secret e No-one Knows questa scompare. Io non la trovo così malvagia come ai primi ascolti. Ad alti volumi fa quello che dovrebbe fare. Ma, di nuovo, sembra un brutto deja-vu. Serviva? Che è quello che Homme dovrebbe chiedersi anche del suo cantato, mai così onnipresente come in questo disco. La coda finale poi me la spiega...sei meno meno perché i 4'39'' sembrano tanti di più.

Domesticated Animals.

Inizia con dei violini a buffo, così come tante cose a caso che si sentono su questo album. Non sarebbe malissimo nei primi, ripetitivi, 3 minuti anche se affiora del cattivo gusto mars-voltiano, come genzianella in agosto. Quando dovrebbe salire diventa ordinaria e monotona. Le rime gliele ha scritte Timbaland?

Il càn fa bau,
Il gàt fa miao
Tu continua a cantar
Che io ti dico "ciao"

Fortress

Terribile. Dall'inizio alla fine.

Head like a haunted house

E' orrenda. E' sempre la loro solita canzone uptempo che quando le cose andavano bene le cantava Oliveri. Nonostante la chitarrina playmobil all'inizio, suona retrò pure per loro.

Un-reborn again

Parte anche da premesse interessanti sebbene i suoni mi sfidino a tenzone. Poi diventa una specie di "Go with the Flow" sincopata ma senza carattere che è soprattutto scipita. E finisce male. Sul mio file si abbassano i volumi a fine pezzo. Questo abbassamento coinvolge anche la successiva. Per cui il giudizio sulla prossima risentirà di questa bassa qualità.

Hideway

Questa non migliorerà neanche su vinile placcato. Sembra di averla sentita un milione di volte da un milione di band diverse. Oppure un milione di volte dai Queens of the stone age? A chi vuoi strizzare l'occhiolino, Joshua? Nata vecchia, morta giovane.

The Evil has landed

Al primo ascolto mi sembrava uno dei pezzi migliori. Al secondo...non so bene cosa ho ascoltato al primo. Siamo al livello dei "pezzi mejo" contenuti in Villains, con pregi e difetti del caso. Fosse per i primi tre minuti direi generosamente "innocua", poi un po' ci danno dentro.
Edit: peggiora ad ogni ascolto, provare per credere.

Villains of Circumstance

Non l'ho capita. La devo riascoltare. E' Lanegan all'inizio? Per me il giretto quando sale è patetico. Poi boh il finale è tardivo.
Edit: Sì, è evidentemente Lanegan. Peccato per due cose in questa: quel ritornello da "casa nella prateria" e che il tono c'azzecchi poco col resto dell'album. La sviolinata prima del finale era evitabile. Questa può crescere. Se vogliamo potrebbe benissimo essere una outtake degli Screaming Trees.

Sull'album in generale ancora non mi esprimo. Se dovessi fare un sintesi spannometrica ci sono più canzoni insufficienti che sufficienti ma non è tutto insalvabile. Come spesso accade con loro. E' anche possibile che questa cosa scaldi i cuori dei più giovincelli sui pezzi più danzerecci. Queste le impressioni a caldo.
Last edited by Messer Dino Compagni on 10 Aug 2017 09:25, edited 9 times in total.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 44143
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Queens of the Stone Age

Post by AFX » 09 Aug 2017 15:22

Praticamente possiamo già pubblicare la recensione, manca solo l'intro!
grande

la chitarrina playmobil pietà
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2592
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Queens of the Stone Age

Post by Messer Dino Compagni » 09 Aug 2017 15:32

Lullabies to Paralize + Era Vulgaris + Like Clockwork + Villains

Veniva fuori un ottimo album dei Queens of the Stone Age di 13 pezzi.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
Homunculus1510
Posts: 1744
Joined: 28 Jan 2010 00:09

Re: Queens of the Stone Age

Post by Homunculus1510 » 09 Aug 2017 20:23

Io trovo irritante che uno col gusto per le melodie e per i riff massicci come Homme faccia dischi così scialbi. Ci sono dei momenti in cui pensi distintamente "se non manda tutto a cagare, questa è bella bella", e puntualmente manda tutto a cagare.
Why should we feel bad for what we've done? We still got the taste dancing on our tongues.

User avatar
VincenzoRimola
Posts: 33
Joined: 17 Jun 2017 04:13

Re: Queens of the Stone Age

Post by VincenzoRimola » 10 Aug 2017 19:12

Mi sembra di essere una pecora nera qua dentro. Dopo aver apprezzato Everything Now non trovo malaccio neanche Villains.
Rendiamoci conto che pretendere dai QOTSA dello stoner puro come nei primi anni 2000 è fantascienza. Non ha neanche più senso fare stoner oggi, se non con una formula rinnovata e moderna, e già smetterebbe di essere stoner per me.
In ogni caso mantengono abbastanza alto uno standard rock tradizionale che negli ultimi tempi cala sempre più o che eventualmente viene sorretto da pochi nomi.
E poi la "chitarra playmobile" è una delle scelte timbriche più azzeccate che potessero fare per questo disco, secondo me.

User avatar
VincenzoRimola
Posts: 33
Joined: 17 Jun 2017 04:13

Re: Queens of the Stone Age

Post by VincenzoRimola » 10 Aug 2017 19:20

E comunque vi chiedo un favore, pur essendo novellino qui dentro: non facciamo le cazzate che fa la Pitchfork che pubblica una recensione in un anno tot dandogli 10 e poi 10 anni dopo rinnega tutto quanto.
Piuttosto prendiamo esempio da Christgau, che si ascolta un disco fino allo sfinimento per capire cosa c'è che va o che non va.
Un disco del genere o cresce con gli ascolti o decresce, come è giusto che sia, ma almeno abbiamo la buona coscienza di contestualizzarlo e di capire che i QOTSA ormai fanno garage dal 2005, e lo sanno pure fare bene.
Lo ascolterò altre volte prima di darvi il mio parere.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: Bing [Bot], Google [Bot] and 4 guests