Musiche Tradizionali del Mondo

a 360° su musica e cultura pop
Post Reply
User avatar
WCephei
Posts: 885
Joined: 03 Oct 2013 15:12

Musiche Tradizionali del Mondo

Post by WCephei » 15 Apr 2019 19:11

Uno spazio da avere a disposizione per raccontare se uno è mai rimasto colpito da musica popolare vera e propria dopo un viaggio o guardando un documentario, un film etc.... Titolo scelto con cura eh. Non volevo metterlo in folk-stories. Neppure il thread della classica andava bene anche se in certi esempi c'è un pò di sovrapposizione.

Un thread per distinguere il settore sia dalla musica "folk" (cantautori con strumenti acustici essenzialmente ) che da "World Music", entrambi termini moderni che non centrano. Questi ultimi due generi si ispirano alle musiche tradizionali ma raccolgono alla fine musica pop. Il mercato delle registrazioni di musica "tradizionale" è sempre stato sveglio almeno su piccola scala-tiratura. Non è facile reperire i dischi di musica tradizionale però. Dipende anche dalla nazione a cui si è interessati.

diversi esempi esplicativi per ogni livello di "reperibilità" fisica perchè Spotify ha tantissima roba:

-Portogallo (6-7/10). Reperibilità discreta (visto l'UE).
-Germania (9/10). Il collegamento "comunitario" facilita le cose e ormai amazon.it e collegato pure con i magazzini di amazon.de. Si trova quasi tutto. c'è sempre discog poi.
-Georgia (difficile reperibilità): 4-5/10 se non quelle registrazioni di note case discografiche di band con discreto successo fuori patria.


Quando mi capitò di andare in Portogallo sono riuscito ad accaparrarmi un disco di musica di Capo Verde (ibrido musicale africano-atlantico-mediterraneo) e qualche classico del Fado portoghese (delle voci struggenti meravigliose con accompagnamento di chitarra), qualunque best of di Amalia Rodrigues (la divinità del fado!) va benissimo per iniziare.....


La musica/canzone tradizionale dello Sprachraum tedesco (per includere tutte le zone incluso il sudtirolo) è diversissima: dalle fisarmoniche Bavaro/Tirolesi, alle marcette Prussiane, al Pop Schlager degli anni '60 che uniformò i gusti nazionali e che ebbe lo stesso effetto del nostro Sanremo, passando per le canzoni/poesie tradizionali come "Heidenröslein" (Rosellina della Landa) del XVIII sec (trascritta da Goethe, musicata da Schubert....una coppia casuale per dire). Ci arrivano quindi solo versioni di orchestre e cori.
Questa ad esempio è una bellissima canzone primaverile tradizionale eseguita dal Rundfunk-Jugendchor Wernigerode: testo e melodia di fine 19 secolo.


Nell'ultimo anno mi è capitato di imbattermi nella Georgia, una paese unico al mondo assolutamente da visitare (guardando guardacaso un puntata di Overland di qualche anno fa..). Se la curiosità porta ad altra curiosità, non potevo evitare la loro musica polifonica.
Gruppi di spicco il Rustavi Choir/ensamble. Fortunatamente sia negli anni'80 che nei '90 alcuni hanno destato l'attenzione di case internazionali. La Sony (St-Petersburgs Classics) ha pubblicato diversi loro dischi come "Mirangula" o "Alilo". E' ovvio che per approfondire il genere e le band più di nicchia locali bisogna solo andare a Tbilisi o farseli spedire navigando su siti in questa mostruosa lingua kartvelica; Spotify ha dozzine di dischi comunque, tra quelli indicizzati in inglese.
In una dimensione parallela Juliane Werding e i Münchener Freiheit hanno fatto una canzone insieme dal nome di "Milch und Honig"......, alcuni superstiti raccontano che il muro di Berlino si era liquefatto.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: AFX, rick81 and 143 guests