Wishlist proibite: 13 vinili (più o meno) impossibili da trovare

Se ce lo avessero detto quindici anni fa dubito che qualcuno ci avrebbe creduto, eppure oggi lo scenario è questo: il vinile è tornato alla ribalta dopo essere stato dimenticato per anni, con buona pace del CD che sembra essere solo un lontano ricordo degli anni ’90. E allora tutti a rispolverare vecchie collezioni, comprare nuovi giradischi, e vagare nei mercatini alla ricerca di copie rare.

Ed è proprio a riguardo di dischi introvabili che voglio proporvi una succosa wishlist di titoli a noi cari più o meno difficili da trovare in vinile, per lo meno a prezzi umani. Quelli che troverete qui sotto sono dischi fuori catalogo che non sono mai stati ristampati dopo la loro prima uscita, nonostante ormai tutte le etichette stiano cavalcando l’onda delle reissue in vinile. Non si tratta quindi del vezzo di voler comprare la leggendaria prima copia di un disco che è stato ristampato: se volete uno di questi album nella vostra collezione, l’unica edizione è questa qui.

Prendete carta e penna allora, e segnatevi cosa cercare la prossima volta che vi troverete in un mercatino. La lista è ordinata con prezzi crescenti, e le valutazioni medie sono tratte da Discogs. Buona caccia, ma occhio al portafogli!

…And You Will Know Us by the Trail of Dead – Source Tags & Codes (2002)

source_tags_and_codesUn disco unico nel panorama dell’indie rock dei primi anni duemila, complici anche le reminiscenze post hardcore ben evidenti. I Trail of Dead rimangono uno dei gruppi più sottovalutati della scena, e chi li ha visti dal vivo sa di cosa parlo (Independent Day 2007 anyone?). Unica stampa su Interscope Records, prezzo medio: 50 euro. 


Swans – Children of God (1987)

children_of_godArchiviato il primo periodo noise, il gruppo di Michael Gira e Jarboe crea uno dei massimi capolavori del gotico contemporaneo con echi di industrial rock che faranno scuola negli anni successivi. Edizione Caroline Records, Gira ha annunciato di voler ristampare l’album ma ad oggi questa è l’unica versione disponibile. Prezzo medio: 50 euro.


Fiona Apple – The Idler Wheel… (2012)

the_idler_wheelIl ritorno alle scene musicali di una delle voci più intense e sincere degli anni novanta americani. Un disco di rara bellezza con alcune delle canzoni più belle scritte dalla cantautrice newyorkese. Stampato in poche copie da Clean Slate, prezzo medio: 70 euro.


Autechre – Tri Repetae (1995)

tri_repetaeQuando si dice invecchiare bene: un disco che a vent’anni dall’uscita, all’ascolto ti riesce ancora a catapultare nel futuro. I due sono tornati di recente con quel mattone di elseq 1-5, pubblicato per ora solo in versione digitale. Edizione Warp Records, è stato ristampato in poche e costose copie nel 2001. Prezzo medio: 80 euro.


Tim Hecker – Radio Amor (2003)

radio_amorIl secondo full lenght del produttore canadese mostrava già tutta la sua classe in fase compositiva. Un disco che è una piccola gemma all’interno di una discografia perfetta, ripescatelo se non lo avete ancora fatto. Forse però meglio su CD, perché la stampa su Mille Plateaux ha un prezzo medio di 80 euro.


Avey Tare And Panda Bear – Spirit They’re Gone Spirit They’ve Vanished (2000)

spirit_they're_goneDove tutto ebbe inizio. Il primo esperimento sonoro del duo poi destinato a diventare il cuore e la mente degli Animal Collective. Un disco fondamentale per comprendere musica e poetica di uno dei gruppi più influenti degli ultimi anni. All’epoca pubblicato solo su CD, poi stampato da FatCat Records nel 2009 quando il gruppo era all’apice. Prezzo medio: 100 euro.


AFX – drukqs (2001)

drukqsUn album pieno di schegge IDM fuori controllo con incastonate alcune perle come la bellissima Avril 14th. Da molti incompreso all’epoca per poi essere riscoperto successivamente, rimane l’ultimo capolavoro del genio irlandese prima del suo recente ritorno con Syro. Stampato su Warp Records in versione Boxset o Limited, i prezzi si aggirano sui 120 euro.


My Bloody Valentine – Loveless (1991)

lovelessIl Disco Sacro dello shoegaze, uno dei più importanti del rock tutto, Loveless non ha bisogno di presentazioni. Kevin Shields crea dal nulla quello che in molti tenteranno di replicare e che ad oggi nessuno è riuscito ad eguagliare, neanche gli stessi My Bloody Valentine vent’anni dopo. Stampa sulla storica Creation Records di Alan McGee, unica riedizione ufficiale nel 2003 ad opera della Plain Recordings. Prezzo medio: 130 euro.


Nine Inch Nails – The Fragile (1999)

the_fragileGli anni novanta di Trent Reznor non sono stati facili, ma sono quelli che ci hanno regalato i suoi capolavori. The Fragile è uno degli ultimi atti del periodo d’oro dei Nine Inch Nails, un disco denso ed espressivo come pochi e attraverso il quale siamo passati tutti. Perché in fondo gli vogliamo ancora tanto bene, a Trent. Unica stampa su Nothing Records, prezzo medio: 200 euro.


Sun Kil Moon – Ghosts of The Great Highway (2003)

ghosts_of_the_great_highwayChiuso il capitolo Red House Painters, Mark Kozelek inizia la nuova avventura di Sun Kil Moon con un album che continua la naturale evoluzione del suo percorso artistico. Unica stampa su Vinyl Films, limitata a 2500 copie. Prezzo medio: 220 euro.


Tool – Ænima (1996)

aenimaVorrei tanto essere imparziale parlando di loro, ma non posso perché sono tra i miei preferiti di sempre. Ma in fondo se ci avete seguito lungo la strada che ci ha portato fin qui, sapete cosa voglio dire. Nell’attesa del nuovo album, buona fortuna nel trovare l’unica stampa ufficiale su vinile della Zoo Entertainment. Prezzo medio: 250 euro.


The White Stripes – Get Behind Me Satan (2003)

get_behind_meNon il miglior episodio nella discografia del duo di Detroit. D’altronde quando sforni in successione dischi come White Blood Cells ed Elephant le aspettative salgono e di molto, ma probabilmente Jack White iniziava già a pensare ai Raconteurs. Stampato su etichetta V2 in sole 300 copie, il prezzo medio è di 300 euro.


Coil – The Ape of Naples (2006)

the_ape_of_naplesIl canto del cigno di John Balance, pubblicato postumo dal compagno di avventure Peter Christopherson. Un disco che riassume vent’anni di sperimentazioni sonore ancora oggi ineguagliate. Esistono solo 23 copie di questo triplo vinile contenuto in un cofanetto di legno fatto a mano da Ian Johnstone, collaboratore del gruppo che aveva già disegnato le cover di Black Antlers e di Racing Green oltre che alcuni abiti di scena per John Balance. Un oggetto senza prezzo, quindi rassegnatevi ad aspettare la ristampa del catalogo Coil che prima o poi dovrà arrivare.

Divoratore compulsivo di musica e cinema, integralista audiofilo. Ama girare il mondo alla ricerca della parte migliore di sé, parlare con gli sconosciuti, e creare playlist per qualsiasi occasione. Attenzione a non risvegliare il suo animo nerd nascosto, potrebbe essere difficile da placare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi