White Lies • Big TV (2013)

articolo di

Non sono bastati due anni a rinvigorire la vena compositiva dei White Lies. D’altronde se già Ritual nel 2011 aveva lasciato l’amaro in bocca, il nuovo Big TV segna – questa volta inequivocabilmente - tutti i limiti del trio londinese. Il ritorno di Ed Buller (Suede, Spiritualized) nelle vesti di produttore non ha portato i risultati sperati perché al di là dell’artwork e dei singoli – in particolare l’accattivante “There Goes Our Love Again” – tutto suona sgonfio e tedioso. Mancano i ritornelli squarciagola del sorprendente To Lose My Life e anche il potente suono wave rock che aveva contraddistinto il debutto, e che aveva cominciato a traballare in Ritual, crolla definitivamente a causa di soluzioni al limite del pacchiano e ormai prevedibili. Che dire, speriamo si riprendano e dimostrino di non essere stati solo una one-album-wonder.

Social
Info
White Lies (2013) Big TV

White Lies

Big TV

2013 • pop wave

50
/100

Archivio:

Links
Media
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo