Xabi Alonso uno di noi

Quando l’ho notato, ho pensato al solito mitomane che nei social media sceglie di farsi chiamare col nome di uno dei suoi idoli. Un fan magari accanito, magari di buoni gusti musicali. Ma pur sempre un fan.

Già perché chi può mai credere che un calciatore famoso possa essere anche colto, raffinato, stiloso in fatto di musica, cinema, libri e serie TV?? Insomma, quando i supporter della curva urlano “uno di noi”, non sbagliano. Il calciatore medio – a parte l’intelligenza calcistica – ha quasi sempre il medesimo quoziente intellettivo degli ultras che urlano i peggiori insulti all’avversario in campo e sugli spalti. Del Piero, che è sempre stato uno dai modi garbati, uno di quelli con cui puoi immaginare di poter fare un discorso che esca dai binari del pallone, ci ha fatto sapere di essere appassionato degli Oasis. Osvaldo che fa tanto il rocknrolla pare più interessato all’atteggiamento e al look di chi fa e vive rock, che non alla musica, anche se dice di suonare la chitarra. Balotelli ama il rap di Drake. Boateng Michael Jackson. Da Liverpool giunge notizia che Leighton Baines è davvero uno sul pezzo, con gusti che vanno da Mark Lanegan ai Tame Impala. Incredibile. Alexi Lalas magari ascoltava i Metallica.

Ma ciò che si scopre seguendo lo storico dei post di Xabi Alonso su Twitter ha del sensazionale. Ci si troverà di fronte al profilo di uno di noialtri, ovvero di un ragazzo che fuori dalla sua professione campa delle stesse nostre passioni. Esce il disco dei My Bloody Valentine? Xabi lo sa. Comincia terza stagione di Homeland? Xabi te lo ricorda. La radio passa un intero concerto dei Wilco?

xabi alonso

Xabi ti dice che lo sta ascoltando anche lui. Muore Lou Reed? Xabi esprime la sua tristezza. Quando ha tempo di distribuire conoscenza ti suggerisce pure i Dinosaur Jr. e gli Swans! E quando dà il buongiorno e dice di andare a fare colazione, posta una foto del Drugo Lebowski al supermercato mentre compra un cartone di latte. No dai… sul serio! Altro che i tipici connotati del cosiddetto “bomber”, che tanto sta (giustamente) spopolando nel Web, il cui prototipo magari può essere un Christian Vieri o un Fabio Galante.

Se non fosse per qualche foto che testimonia il suo avere a che fare col mondo del pallone, e in particolare di essere una delle star del calcio spagnolo oggi (e del glorioso Liverpool di Benitez prima), di sicuro non crederesti. Invece è proprio lui, è Xabi Alonso, ed è uno di noi. Anzi, alla fine se lo osservi attentamente, assomiglia anche un po’ a Matt Berninger (The National).

Speriamo di averlo in qualche squadretta italiana prima che smetta. Come fu per Guardiola. Semmai lo andiamo a trovare al campo d’allenamento…