I migliori video musicali del 2015

fc6910d141f90c55e46fdb45186bdb6f

Abbiamo provato a incolonnare i video musicali che ci sono piaciuti di più nel corso del 2015. Annata avara di grandi uscite su full lenght – almeno in campo rock ed electronica – si è comunque saputa ben difendere nella proposta video che accompagna i brani-singoli di artisti più e meno solidamente appoggiati dalle case discografiche.

Una volta, quando avevamo anche il tempo e la spensieratezza di farlo, seguivamo le playlist di MTV Italia (che è sempre stata pessima, va detto) e prima ancora di TMC2/Videomusic (già meglio!). Ormai i video si guardano su YouTube, spesso già incorporati negli ultimi feed dei social media. In questo scenario che divora e risputa contenuti con una superficialità disarmante, i creatori di video musicali devono trovare la chiave giusta non solo per accompagnare la canzone, ma anche per sorprendere e dare qualcosa di nuovo, a volte perfino shockante, all’animale da Facebook. Altro che quindici minuti di popolarità, qui ci si gioca tutto nei primi 15 secondi, come si stesse parlando di un mini-spot commerciale.

 

01. Tame Impala: The Less I Know the Better.

02. Holly Herndon: Interference.

03. Björk: Stonemilker.

04. Joanna Newsom: Sapokanikan.

05. Modern Baseball: Rock Bottom.

06. Weezer – Thank God for Girls.

07. Sannhet – Atrium.

08. Kendrick Lamar: Alright.

09. Grimes: Flesh Without Blood.

10. Oneothrix Point Never: Sticky Drama

Menzione d’Onore.

FKA twigs – M3LL155X (un cortometraggio con tutto l’EP)

 

Buona Audiovisione