Politica Italiana

per chi non si è già trasferito su Urano
User avatar
Tyler Durden
Posts: 1289
Joined: 15 Jan 2009 11:28

Re: Politica Italiana

Post by Tyler Durden » 29 Oct 2019 11:00

Messer Dino Compagni wrote:
29 Oct 2019 10:15
Parli di lavorare, di ricostruire la sinistra, di un governo che deve fare tante cose...mentre gli altri fanno alleanze con le oligarchie russe ultracattoliche, bombardano la rete con account e notizie false per influenzare fette di elettorato già in tenera età, creano consenso generando paura e divisione. Ragazzi, questi hanno di nuovo le squadracce sia per le strade (casapound e cloni) che in rete. E' preoccupante perché Silvio era un liberale, mentre questi non sai cosa sono.
Sì, però se questo governo durasse fino alla fine e facesse cose che servono, allora sì, ci sarebbe qualche chance. Perché Salvini lo zittisci col buon governo, con le riforme che funzionano. Solo così. Anche perché gli italiani saranno pure ignoranti ma quando fai qualcosa che serve ti seguono.
Ma ci sono troppi personaggi con manie di protagonismo, e quindi alla fine il governo cadrà, e il paese sprofonderà un'altra volta. Che poi detta così sembra che col governo giallo-rosso si galleggi o addirittura si progredisca: non è così purtroppo. Però è indubbio che PD e 5Stelle abbiano una grande occasione per tentare di fare riforme e cambiare qualcosa, qui e ora. E' un peccato gettar tutto via senza averci provato.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2005
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 29 Oct 2019 22:02

Per me, per te e per molti qui dentro è così, ma la realtà è che dall'antipolitica berlusconiana che comunque era una forma politica, siamo giunti all'apparenza politica. E' puro intrattenimento. Non sono più le balle, le omissioni e le negazioni a tenere banco ma un vuoto retorico tipico del regime fascista di propaganda. Gli slogan, gli elenchi, il costante allontanamento di ogni forma di responsabilità. Se notate Salvini non risponde mai in merito ma sempre trasformando la dialettica in populismo. Se glielo fai notare lui conviene. E alla gente piace. Perchè mai dovremmo essere meglio degli Americani che votano Trump? Quando Salvini cita il "cuore immacolato di Maria" non lo fa perchè suona bene: è invece un simbolo culturale di stampo mafioso. Sta lanciando due messaggi distinti: uno vicino all'ultraconservartorismo tradizionalista russo nell'ottica di una alleanza europea e mondiale postfascista e nazionalista e l'altro alla malavita tra nord e sud Italia. Il suo bersaglio sono le correnti reazionarie del cattolicesimo come valore per l'Occidente futuro. Salvini non vuole solo governare: ha una distopia nazionalista. In una società del genere sei così certo che l'effetto onda non travolga anche molti che ora come ora trovano folle questa situazione? Non parliamo della plebaglia che non sa nemmeno compilare una bolletta...
Se alcune congiunture economico-sociali andassero ulteriormente a suo favore (può essere una semplice recrudescenza del conflitto nel mondo arabo-africano) temo rivedremmo scene dal 1922. Il suo progetto, tra l'altro, mal si concilia con la democrazia giuridico-burocratica del nostro sistema. Trump non è pericoloso come POTUS, bensì come agente di una certa cultura della supremazia bianca conservatrice cattolica post nazista che sembrava in netta difficoltà. Se il suo messaggio culturale passa, questi hanno persino il braccio armato. Mentre la sinistra dei salotti guarda impotente e naive.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

toolipano
Posts: 3315
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Italiana

Post by toolipano » 30 Oct 2019 11:33

Messer Dino Compagni wrote:
29 Oct 2019 22:02
Per me, per te e per molti qui dentro è così, ma la realtà è che dall'antipolitica berlusconiana che comunque era una forma politica, siamo giunti all'apparenza politica. E' puro intrattenimento. Non sono più le balle, le omissioni e le negazioni a tenere banco ma un vuoto retorico tipico del regime fascista di propaganda. Gli slogan, gli elenchi, il costante allontanamento di ogni forma di responsabilità. Se notate Salvini non risponde mai in merito ma sempre trasformando la dialettica in populismo. Se glielo fai notare lui conviene. E alla gente piace. Perchè mai dovremmo essere meglio degli Americani che votano Trump? Quando Salvini cita il "cuore immacolato di Maria" non lo fa perchè suona bene: è invece un simbolo culturale di stampo mafioso. Sta lanciando due messaggi distinti: uno vicino all'ultraconservartorismo tradizionalista russo nell'ottica di una alleanza europea e mondiale postfascista e nazionalista e l'altro alla malavita tra nord e sud Italia. Il suo bersaglio sono le correnti reazionarie del cattolicesimo come valore per l'Occidente futuro. Salvini non vuole solo governare: ha una distopia nazionalista. In una società del genere sei così certo che l'effetto onda non travolga anche molti che ora come ora trovano folle questa situazione? Non parliamo della plebaglia che non sa nemmeno compilare una bolletta...
Se alcune congiunture economico-sociali andassero ulteriormente a suo favore (può essere una semplice recrudescenza del conflitto nel mondo arabo-africano) temo rivedremmo scene dal 1922. Il suo progetto, tra l'altro, mal si concilia con la democrazia giuridico-burocratica del nostro sistema. Trump non è pericoloso come POTUS, bensì come agente di una certa cultura della supremazia bianca conservatrice cattolica post nazista che sembrava in netta difficoltà. Se il suo messaggio culturale passa, questi hanno persino il braccio armato. Mentre la sinistra dei salotti guarda impotente e naive.
Purtroppo da qualche mese comincio davvero a credere che possa andare così. La domanda è: esiste una maniera per contrastare tutto ciò?
"Ecco, i Tool hanno fatto un capolavoro e tre Catherine Deneuve." [cit. Alka]

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2005
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 30 Oct 2019 12:36

Più dell'odio fa il nulla direbbe Nietzsche. Ci vorrebbe una contro-retorica ancora più becera, direi quasi estetica per nullificare la propaganda. Se hai un fronte compatto che non risponde nel merito delle provocazioni politiche della Lega ma le ridicolizza disattivi parte della sua forza populista. Dall'altro lato si deve ulteriormente rendere meme Salvini bombardandolo come hanno fatto con Ingroia e altri sino alla trasformazione in clown. Deve passare da Capitano a Capitan Findus. Si deve destituirlo dal ruolo di leader carismatico denunciando la sua cultura raccogliticcia. Allo stesso modo lo si deve fare con i seguaci mettendo in luce scolarità e "razza" del leghista usando le stesse armi retoriche. Questo nel breve periodo. Poi se mi chiedi come la sinistra possa ricostruire consensi questo è più complesso ma credo che un cambio di mentalità nel quadro dirigente sia prioritario. Sembrano lì a caso.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

BuddyHolly
Posts: 219
Joined: 07 Jul 2017 11:27

Re: Politica Italiana

Post by BuddyHolly » 02 Nov 2019 01:40

Secondo me invece è soprattutto una questione di contenuti politici. La gente vota Salvini e va dietro a lui okay per una questione comunicativa e tutto, ma la sinistra in generale non attira più perchè ha perso ogni contenuto sociale nella sua politica.
Se si tornasse a parlare seriamente di lavoro giovanile e non, di diritti sociali come casa, salute, istruzione, salari adeguati, allora si che forse le persone comuni accannerebbero Salvini e cambierebbero sponda. La sinistra attuale negli elementi progressisti parla solo di diritti civili, importanti si, ma che adesso per me sono in secondo piano vista la situazione economica attuale. Temi cari in questo periodo come accoglienza, LGBT, ambientalismo, sono tutte cose giustissime, ma una sinistra intelligente dovrebbe capire che ora non sono la priorità per prendere veramente il potere e svegliare le masse. Si deve capire che sono temi che vanno affrontati pienamente quando la gente ha le tasche piene e tranquillità economico/sociale. Adesso all'italiano medio interessa arrivare a fine mese e poter dare un futuro ai propri figli, non ai diritti dei gay o a limitare l'uso della plastica.
Ovviamente Salvini non dà una risposta a tutto questo, ma alimenta alcune dinamiche in maniera molto più furba di altri. La destra xenofoba si batte con delle politiche sociali serie, non con politiche che, ahimè, sono lontane dai bisogni attuali della gente comune.

User avatar
WCephei
Posts: 807
Joined: 03 Oct 2013 15:12

Re: Politica Italiana

Post by WCephei » 05 Nov 2019 15:18

Messer Dino Compagni wrote:
30 Oct 2019 12:36
Più dell'odio fa il nulla direbbe Nietzsche. Ci vorrebbe una contro-retorica ancora più becera, direi quasi estetica per nullificare la propaganda. Se hai un fronte compatto che non risponde nel merito delle provocazioni politiche della Lega ma le ridicolizza disattivi parte della sua forza populista. Dall'altro lato si deve ulteriormente rendere meme Salvini bombardandolo come hanno fatto con Ingroia e altri sino alla trasformazione in clown. Deve passare da Capitano a Capitan Findus. Si deve destituirlo dal ruolo di leader carismatico denunciando la sua cultura raccogliticcia. Allo stesso modo lo si deve fare con i seguaci mettendo in luce scolarità e "razza" del leghista usando le stesse armi retoriche. Questo nel breve periodo. Poi se mi chiedi come la sinistra possa ricostruire consensi questo è più complesso ma credo che un cambio di mentalità nel quadro dirigente sia prioritario. Sembrano lì a caso.
punto interessante, come anche quelli di Toolipano e Buddy Holly.
Da diversi decenni la sinistra è ormai portatrice di un certo intellettualismo e moderatismo (passami le parole) che nel campo di battaglia propagandistico vuol dire trovarsi disarmati contro la tradizione "teatrale Berlusconiana" di destra arricchita poi dai valori "facinorosi" della Lega. Salvini ha fatto tesoro delle esperienze passate e (come è noto) da tempo punta a un'approvazione larga. Dicendo che un operaio Ilva vale dieci Balotelli va a fomentare in un colpo solo il nazistone e l'operaio che non trova uno che lo fomenti dall'altro lato del panorama politico.
La sinistra dovrebbe tornare a risvegliare gli animi delle persone con un cambio di modi e contenuti, che implica anche, a volte, volgarizzare i toni.
In una dimensione parallela Juliane Werding e i Münchener Freiheit hanno fatto una canzone insieme dal nome di "Milch und Honig"......, alcuni superstiti raccontano che il muro di Berlino si era liquefatto.

toolipano
Posts: 3315
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Italiana

Post by toolipano » 05 Nov 2019 16:15

Ma siamo poi sicuri che funzionerebbe? Se chi contrasta Salvini si mette a fare il Salvini il rischio non è che alla fine si normalizzi questo modo di fare favorendo poi proprio gente come Salvini che lo sa fare meglio. Renzi in un certo senso ci ha provato a introdurre un populismo di sinistra e per un pochino ha funzionato, ma si è preso anche tante pernacchie da tanti elettori abituali del PD. Secondo me un partito che si rivolge a un elettorato di centrosinistra non può agire a lungo in questo modo. Con questo non voglio dire che gli elettori di sinistra siano tutti più intelligenti o acculturati, ma mediamente una fetta non trascurabile di questo elettorato lo è. Chi vota Lega mediamente non ha studiato, dai... poi ci sono sicuramente delle eccezioni, ma il livello medio di scolarizzazione dell'elettore di destra è sicuramente più basso. E quindi? In uno scontro tra comunicatori "beceri" il vincitore sarebbe 99 volte su 100 il candidato di destra.
"Ecco, i Tool hanno fatto un capolavoro e tre Catherine Deneuve." [cit. Alka]

User avatar
Tyler Durden
Posts: 1289
Joined: 15 Jan 2009 11:28

Re: Politica Italiana

Post by Tyler Durden » 05 Nov 2019 16:43

Ribadisco un concetto che ho accennato qualche post fa: la miglior ricetta anti-Salvini è "semplicemente" governare. Fare cose. Essere concreti.
Salvini è un gran chiacchierone, però quando si tratta di fare, casca l'asino. Il suo governo è durato poco quindi non c'è stato tempo di rendersene conto fino in fondo. Ma è così.
Sul piano della comunicazione di pancia il re è lui perché ha la faccia come il culo e strumentalizza tutto. Non puoi andare a competere su quello, e non dev'essere comunque questo l'obiettivo di una buona sinistra europea.

Per dire, il suo elettorato sono le partite IVA del Nord? Bene, il governo faccia una buona riforma del fisco fatta come si deve: magari alla prossima qualche elettore ci pensa su prima di buttarsi fra le braccia del fanfarone Salvini.
E così via.

Il problema è che per governare bene ci vuole una buona sinistra, cosa che l'Italia non ha mai avuto (per lo meno negli ultimi 30 anni). Quindi sta un po' lì il problema. Non tanto nel contrastare Salvini che a sentire come viene dipinto sembra il super genio del male. E' un cazzaro alla fine...

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2005
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 06 Nov 2019 11:48

Ho parlato di agenti anti-spettacolari non di quadro dirigente buffonesco. Poi siamo d'accordo che la politica è fatta di contenuti ma qui serve un esercito a modificare la percezione della retorica suprematista e nazionalista che sta trionfando e non lo fai solo con la satira. Poi è evidente che tutto il mondo commerciale ed economico è iper-progressista perché vuol vendere a bianchi, neri e gialli e quindi non è possibile tornare indietro, ma è assolutamente incontestabile che questo stato di cose sia inaccettabile nonché pericoloso perché i ragazzini che crescono adesso, crescono con una retorica semplicemente malata.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40703
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Italiana

Post by AFX » 01 Dec 2019 20:21

Speriamo che non saranno gli Agnelli i nuovi proprietari di Espresso e Repubblica, o non si possono più leggere neanche quelli
DoYouRealize

follow me on Twitter

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests