Politica Italiana

per chi non si è già trasferito su Urano
User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2001
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 29 May 2019 12:00

Il RdC è ampiamente sotto il budget che era già ridotto di partenza. Le clausole per averlo sono restrittive abbastanza per ora quindi varrebbe la pena farlo adesso per chi rientra nei parametri anziché aspettare quando si capiranno le falle. Detto ciò per ora non prende più di altre politiche di welfare che comunque esistono nella maggior parte dei paesi evoluti d'Europa. Poi che così com'è pensato sia una trappola per la povertà posso anche essere d'accordo.

Se i 5s fanno cadere il governo adesso alle prossime politiche la destra si prende tutto e loro rimarranno di nuovo emarginati nell'insignificanza politica. Devi avere un motivo ben più di largo consenso che non la Tav (immagina che gliene frega all'elettore medio di VV dei 5s della Torino-Lione) per far cadere questo governo e screditare un 34%. I 5stelle hanno un solo asso nella manica stando così le cose: la svolta green che Grillo prometteva 20 anni fa. Sarebbe molto più nell'interesse della Lega far cadere il governo adesso.

Salvini, al di là dei contenuti, prende voti per due motivi essenziali. La debolezza della destra orfana del vegliardo Silvio, cioè quei semi-moderati che non hanno mai avuto il coraggio di fare la scelta Lega perché non era un partito di governo. I voti, e sono tanti, dei relativisti ex sinistra, ex democristiani, giovani del professionale che votano con la pancia verso il miglior comunicatore. Così si spiega anche il 40% di Renzi alle scorse Europee: all'epoca il suo messaggio politico e di comunicazione politica era all'apice. L'abilità di Salvini è che lui incarna ben più di Renzi e anche di Berlusconi questo relativismo politico. Con scene come il bacio del rosario, le dichiarazioni contro le droghe leggere, per la famiglia tradizionale, l'intransigenza al limite della dabbenaggine nei confronti della diversità: Salvini non racconta palesi bugie come Berlusconi, no, lui è camaleonte che incarna diverse anime e tutte riconoscibili dell'Italiano medio.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2001
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 29 May 2019 12:04

Edit: Aggiungo che come siamo tutti nel poco o nel molto consumisti, così siamo tutti nel poco o nel molto "italianimedi". Non del tutto, in parte. Quindi credo che dentro ognuno di noi ci sia un riflesso Salviniano.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40648
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Italiana

Post by AFX » 29 May 2019 12:08

I 5stelle hanno un solo asso nella manica stando così le cose: la svolta green che Grillo prometteva 20 anni fa.
Sono d'accordo, e non vale solo per loro.
Certo è che il tema green al Sud è poco sentito, ed è al Sud che i 5 Stelle hanno preso i loro voti
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2001
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 29 May 2019 12:41

AFX wrote:
29 May 2019 12:08
I 5stelle hanno un solo asso nella manica stando così le cose: la svolta green che Grillo prometteva 20 anni fa.
Sono d'accordo, e non vale solo per loro.
Certo è che il tema green al Sud è poco sentito, ed è al Sud che i 5 Stelle hanno preso i loro voti
Si e no. Al Sud incentrerei la battaglia (partendo dalle scuole elementari) su terra dei fuochi, eco-mostri, abusivismo, riciclo, inquinamento industriale e portuale, mare e spiaggia, plastica. Tutti temi che sono cogenti soprattutto lì. Ma soprattutto ci vorrebbero politiche coraggiose che in certe zone non fai neanche militarizzando. Quindi la speranza è sempre che le nuove generazioni vengano educate e sensibilizzate a ciò con politiche di incentivo alla sostenibilità.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

toolipano
Posts: 3303
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Italiana

Post by toolipano » 29 May 2019 13:56

qualche mese fa avevo visto un sondaggio su quali sono i temi che preoccupano di più gli italiani e le problematiche legate all'ambiente venivano considerate secondarie. La svolta green la vedo difficile: ormai tutti i politici ragionano sondaggi alla mano, invece che provando a farsi promotori di una cultura diversa. Ci vorrebbe qualcuno dotato non solo di grandi capacità comunicative, ma anche di cultura e coraggio... purtroppo i partiti non riescono più ad avere il ruolo di selezionare la classe dirigente migliore e di esprimere figure di questo tipo alla propria guida
"Ecco, i Tool hanno fatto un capolavoro e tre Catherine Deneuve." [cit. Alka]

User avatar
rick81
Posts: 1705
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Politica Italiana

Post by rick81 » 29 May 2019 14:22

Per quanto possa essere antipatica la bambina svedese che si chiama Greta mi pare avanti un tema importante e vitale, ma avete visto come è stata bullizzata e perculata ovunque in Italia? Io sono mesi che mi ritrovo in bacheca meme che la deridono e anche sui media nazionali non hanno scherzato.

Questo da L idea di cosa freghi in Italia del tema.

Io sto pensando di fare tra qualche anno 2-3 quando dovrò cambiare L auto, L auto elettrica. Poi mi guardò intorno e nella mia città ci sono ben 3 colonnine. Ma dove vogliamo andare. L obbiettivo appena dichiarato della Svezia è essere nel 2030 senza motori a scoppio, e stanno già ragionando sulle strade che ti ricaricano L auto mentre guidi....Siamo in ritardo di 10 anni.

Il discorso sud è molto molto complicato, c è la malavita che gestisce immondizia e ci vorrebbe L esercito ma poi non so..

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2001
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 29 May 2019 15:49

Si ma non si scappa. O puliamo sta pattumiera di pianeta oppure soffochiamo nel guano.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

toolipano
Posts: 3303
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Italiana

Post by toolipano » 29 May 2019 16:40

Messer Dino Compagni wrote:
29 May 2019 15:49
Si ma non si scappa. O puliamo sta pattumiera di pianeta oppure soffochiamo nel guano.
Ci occuperemo seriamente del problema quando sarà così ovvio che siamo nella merda che nessuno lo potrà più negare... a parte che ci vuole una risposta sovranazionale al problema e solo successivamente locale. Se le nostre economie rimangono queste e se i principali paesi a livello globale continuano con queste politiche c'è poco da fare
"Ecco, i Tool hanno fatto un capolavoro e tre Catherine Deneuve." [cit. Alka]

User avatar
rick81
Posts: 1705
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Politica Italiana

Post by rick81 » 29 May 2019 16:54

Ricorderete un anno fa quando Renzi bloccó L alleanza m5s-pd...ora passa all incasso.

Oltretutto non vedo cosa abbia da esultare Zingaretti.

Stop alle sirene pro-grilline
Renzi però sente montare un’aria minacciosa nei confronti di Di Maio, lo dimostrano uscite tipo quelle di un fedelissimo come Paragone. Che possono far presagire una resa dei conti. E quindi mette le mani avanti per stoppare qualsiasi ritorno di fiamma verso i grillini, attribuendosi in un certo senso il merito del loro flop. «Oggi la tattica del pop-corn dona una nuova chance al Pd e mostra l’insussistenza del M5s. Se si sta sgonfiando lo dobbiamo a tanti di noi che un anno fa hanno detto no all’accordo. Non ci dicano grazie ma non ci provino più, perchè vecchi e nuovi notabili lo rifarebbero».

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2001
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 29 May 2019 17:26

Le buone idee esportabili nascono spesso "local" a mio modo di vedere. Che poi vengano utilizzate come modello ci vuole un apparato politico-economico che le sostenga. Quindi invertirei il processo se qualcuno sviluppasse ancora queste idee. Faccio un esempio che mi colpisce direttamente: perché la tempesta tropicale di questo autunno non è stata presa a pretesto dalle regioni coinvolte per un grande piano di rilancio turistico-economico? Visto che le milionate per risistemare i boschi e pulire verranno comunque sprecate, perché non fare un ulteriore sforzo collettivo non per "salvare il salvabile" ma per rilanciare dopo il disastro? Due vallate adiacenti la mia non hanno nemmeno più strade d'accesso che le percorrano fino ai rifugi di riferimento. Tra queste il Campanile di V.Montanaia che è patrimonio Unesco, simbolo delle dolomiti orientali. Perché il legno viene smaltito dalle aziende cinesi in quest'ottica di appalti che è puro spreco di materia prima e risorse? Quelli fanno pellet per 300.000 cinesi garantito al limone.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 4 guests