Politica Italiana

per chi non si è già trasferito su Urano
User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2421
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 11 Oct 2021 18:01

BuddyHolly wrote:
10 Oct 2021 13:04
Voi dite che il fascismo è solo goliardia nella destra italiana. Invece guardate come rispuntano questi topi di fogna proprio perchè si sentono legittimati da questi partiti istituzionali.
No, non parlo di goliardia. Per me c'è tutto un atteggiamento che stempera, per non dire, rovescia il significato di destra estrema. Vero che il linguaggio gestuale è quello tipico, cafone e violento, ma il nazionalismo di stampo fascista ora a che serve? La ricerca di radici storiche ed etnologiche, per i camerati, era quella uscita dagli indirizzi positivisti di fine ottocento che utilizzava una retorica avanguardista (futurismo, l'utilizzo della radio come nuovo strumento di controllo e propagazione), al fine di cementare un'idea mitica di patria che guardasse all'esterno con mire imperialistiche. Oggi il nazionalismo è sinonimo di campanilismo, di chiusura alle culture d'importazione (qualunque cosa significhi) e della, passatemi il termine, razza italica. Si propugna il ritorno alla moneta nazionale, come allo sganciamento dall'asse europeo. Rimane la volontà di base della non accettazione della diversità, concetto per la verità piuttosto allargato e vago. A ben vedere certi personaggi delle nere province di centro Italia rovesciano completamente lo stereotipo: non è più l'ariano ma il capoccia sinthi e Rom. Sono contraddizioni che si coagulano, questo è vero, ad una ideologia radicata ben più che i nostalgici dell'Unione Sovietica. Gli ex comunisti non fanno tutti la fine di Lindo Ferretti, ma nemmeno hanno il busto di Stalin. Al massimo se la prendono con il turbocapitalismo ma sanno benissimo che il liberismo assistenzialista che stiamo vivendo si poggia su un mastodontico impianto burocratico, massima simbiosi che smaschera il comunismo come altra forma di capitalismo oligarchico. Certa destra, già nettamente percorsa da fratture insanabili, crea branco. E questo aspetto alla lunga potrebbe risultare molto pericoloso per la stabilità sociale. C'è un dato abbastanza netto, a certa malavita del sud non piace né Salvini né la Meloni, però ci sono un sacco di transfughi dal 5s che cercano casa. E la Meloni è un personaggio abbastanza ambiguo da poter ricevere consensi.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 42988
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Italiana

Post by AFX » 18 Oct 2021 19:36

che ci sia stato astensionismo è solo un bene. Chi non dovrebbe nemmeno votare, è meglio se non vota mai. Non sono andati a votare gli gnorri, i no vax, quelli delle scie chimiche, gli analfabeti, i cafoni e i burini del basso Lazio, i caproni della Padania e delle rive del Po

speriamo che la Destra si ripresenti con nuovi leader, perché Salvini e Meloni proprio non meritano la ribalta.
DoYouRealize

follow me on Twitter

BuddyHolly
Posts: 492
Joined: 07 Jul 2017 11:27

Re: Politica Italiana

Post by BuddyHolly » 18 Oct 2021 22:38

La destra ha straperso perchè tanti che votano a destra con un po di cervello hanno capito anche loro che Meloni e Salvini sono impresentabili. Come i loro candidati.
Michetti era imbarazzante non so da dove lo hanno pescato.

User avatar
toolipano
Posts: 4512
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Italiana

Post by toolipano » 19 Oct 2021 09:56

Se la qualità di chi sta al vertice è quella non è che poi puoi aspettarti che tutti gli altri siano meglio. La Lega una volta si faceva grande straparlando dei suoi "bravi amministratori locali". Posto che è tutto da dimostrare che anche in passato abbiano saputo esprimere amministratori di qualità in Veneto, Lombardia e in giro per il nord Italia, negli ultimi anni la situazione è precipitata definitivamente.

Va anche detto che la selezione della classe dirigente è un problema generalizzato. I partiti in toto non sono più in grado di assolvere a questo compito.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2421
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 19 Oct 2021 12:10

Al netto di queste problematiche le amministrative non hanno nessun valore proiettivo sulle nazionali. Non vuol dire nulla e sebbene possiamo dare un giudizio di valore sulla classe dirigente di questa destra, affermare la loro impresentabilità è una mera questione di prospettive e opinione personale. Questa valanga di astensionismo (avevo già detto che avrei caldeggiato l'istituzione di un partito per l'astensionismo) non è un segnale positivo per quando torneremo al voto. Ricordiamoci che tra i tanti ignoranti che popolano la penisola ora ci sono anche gli orfani del 5stelle che potrebbero ritrovare casa a destra. E a quel punto che ci sia Meloni, Salvini o Benito il Pelato cambierebbe poco.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
toolipano
Posts: 4512
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Italiana

Post by toolipano » 19 Oct 2021 14:33

Messer Dino Compagni wrote:
19 Oct 2021 12:10
affermare la loro impresentabilità è una mera questione di prospettive e opinione personale.
Beh oddio, se avessero presentato un candidato decente a Roma magari avrebbero pure potuto vincere (lo testimonia il fatto che al primo turno un pagliaccio come Michetti sia stato il candidato sindaco con più voti). A Milano probabilmente avrebbero perso comunque (perché i Milanesi sembrano identificarsi al 100% con l'insopportabile etica protestante di Sala), però il modo in cui sono stati battuti è una disfatta che ha del ridicolo e anche questo dipende solo dal candidato totalmente impresentabile.

Poi che le amministrative non abbiano alcuna valenza proiettiva rispetto al voto nazionale è vero.

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 42988
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Italiana

Post by AFX » 19 Oct 2021 15:12

Poi che le amministrative non abbiano alcuna valenza proiettiva rispetto al voto nazionale è vero.
non lo so a questo punto. Con quei leader, l'Italia democristiana e fondamentalmente conservatrice non ti manda al governo, non si fida. La gestione del covid, il papete, il non prendere posizione su Forza Nuova, il non aver fatto bene in nessuna grande città, appunto, i 42 milioni della Lega, l'aver fatto cadere Conte, Brunetta che basta che apra bocca e si fa nemici, l'aver presentato impresentabili in troppe piazze alle comunali.... tutto gioca a sfavore di questa destra che è troppo destra per vincere.

Se qualcuno decide che questi personaggi si devono fare da parte per lasciare il posto a Zaia, Giorgetti, Carfagna e Mulè... allora magari vincono. Soprattutto se di qua non riescono ad accordarsi e a sfruttare Conte.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
rick81
Posts: 2219
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Politica Italiana

Post by rick81 » 20 Oct 2021 15:40

Secondo voi in vista del voto tra un anno e mezzo, ci stiamo arrivando con prospettive migliori rispetto al 2018?

Domanda tecnica, va fatta riforma elettorale prima del voto dopo che è stato approvato taglio di un terzo dei parlamentari o va bene questa?

BuddyHolly
Posts: 492
Joined: 07 Jul 2017 11:27

Re: Politica Italiana

Post by BuddyHolly » 20 Oct 2021 16:16

Mah secondo me la destra attuale, cioé con Meloni e Salvini come leaders, non riuscirebbe a vincere. Sono d'accordo con AFX. Troppo urlatori, troppo di destra, il conservatore moderato preferisce non votare piuttosto che votare loro (si è dimostrato a queste amministrative). Si, ci sta il voto del popolino anti-sistema che prima votata M5S, ma molti di loro sono populisti ma non fascisti. I 5S alla fine si ponevano in questo limbo tra destra e sinistra senza polarizzare troppo né da una parte né dall'altra e riuscivano a catturare tantissimi voti tra gli astenuti. Ma loro sono troppo "di parte" e a meno che non si sia fascisti non si va a votare sta gente.

Poi la percezione che abbiamo è che spaccano tutto ad ogni tornata, ma puntualmente prendono le sveglie... e questo secondo me è dovuto alla loro sovraesposizione nei media che è veramente esagerata (gli strilloni portano audience) e da sondaggi palesemente imprecisi, non so se per metodologia o per qualche interesse dietro. Ma alla fine i risultati alle urne sono sempre diversi.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2421
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Italiana

Post by Messer Dino Compagni » 21 Oct 2021 19:07

Voi dite...poi però non fate i radical chic da salotto quando accade.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 10 guests