Ultim'ora - Notizie e commenti

per chi non si è già trasferito su Urano
User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2222
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by Messer Dino Compagni » 07 Jan 2021 14:53

La versione farsa del finale de Il Caimano di Moretti.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
Tyler Durden
Posts: 1403
Joined: 15 Jan 2009 11:28

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by Tyler Durden » 07 Jan 2021 19:07

BuddyHolly wrote:
06 Jan 2021 23:09
Ma che teatrino ridicolo sta avvenendo in USA? Mai visti così indeboliti i barbari nordamericani
Allucinante comunque. Quelle immagini sembrano arrivare da un Paese allo sfascio...!

User avatar
WCephei
Posts: 878
Joined: 03 Oct 2013 15:12

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by WCephei » 07 Jan 2021 20:16

l'America non ha mai avuto senso, forse aveva senso e allettava quando da noi comandavano ancora monarchi,feudatari, dittatori e il papa (per esteso, per altri motivi, fino al '45). Praterie sterminate, nessuna autorità a parte lo sceriffo incapace, Washington a 3mila kilometri, libertà di essere un protestante biblico instupidito etc....
Ad oggi, ancora milioni di persone rimaste al far west mentalmente, in un bolla con risorse naturali ancora notevoli ma limitate, diritti e doveri che devono condividere con gente diversa da loro (non-WASP). Questi si ritrovano catapultati nel mondo del cambiamento climatico e dell'uguaglianza, non avendo mai assaggiato nè guerra nè fame dentro casa loro, come al contario in tutto il mondo.

grazie per l'avanzamento tecnologico e scientifico (con l'aiuto delle menti europee fuggite)
grazie per i chewing gum

è ora di crescere

un pò rivaluto anche la caciara e li inciuci della repubblica parlamantare italiana. Noi siamo ancora incrastrati tra le solite ideologie,campanilismi etc... però boh in generale quel livello di megalomania abbiamo imparato a riconoscerlo e pure a deriderlo/controllarlo dopo le esperienze del '900. Poi tutto è possibile anche a noi nel futuro.
In una dimensione parallela Juliane Werding e i Münchener Freiheit hanno fatto una canzone insieme dal nome di "Milch und Honig"......, alcuni superstiti raccontano che il muro di Berlino si era liquefatto.

Online
BuddyHolly
Posts: 390
Joined: 07 Jul 2017 11:27

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by BuddyHolly » 07 Jan 2021 21:59

Lo ripeterò fino alla morte: gli USA sono un paese barbaro e ringrazio quel Dio a cui non credo di essere nato in Europa e non in quella terra di selvaggi.
Un paese senza storia e senza memoria. O meglio 200 anni e poco più di storia barbarica e sanguinaria. In due secoli sono riusciti ad eseguire un genocidio vero e proprio sulle popolazioni native, hanno schiavizzato milioni di neri, i quali ancora 50 anni fa (CINQUANTA!) erano ghettizzati e discriminati apertamente, e ancora oggi soffrono un razzismo endemico e ingiustizia sociale.

A proposito di ingiustizia sociale: si salvi chi può. Sanita privata (!!!!), se sei povero crepi, una roba che in Europa è sparita da un secolo! Qui la sanità sarà massacrata, tagliata e usurpata, ma vieni curato se ne hai bisogno. L'istruzione è elitaria, solo se sei ricco studi o al massimo se sei un genio ma di quelli ce ne sono uno su un milione. E se riesci comunque a pagarti gli studi rimani indebitato a vita, praticamente un cappio sul collo messo a priori su chi si vuole istruire in quel paese di merda. E termino qui che potrei andare avanti per ore tra ammortizzatori sociali praticamente inesistenti, sfruttamento endemico soprattutto di neri ed ispanici, e via dicendo.

Si sono arricchiti tra il 1800 e la seconda guerra mondiale grazie a un mercato interno enorme e a risorse naturali e spazio immensi, per poi diventare prima la prima potenza economica mondiale dopo la prima guerra mondiale, poi politica dopo la seconda. E dopo di essa via con il finanziamento e/o scesa in campo in decine di guerre in tutto il mondo, prime tra tutte Corea e Vietnam, America Latina, Iraq, Afghanistan, eccetera. Milioni e milioni di morti solo per destabilizzare e cacciare i nemici e aiutare gli amici, solo per il loro tornaconto personale in fatto di sfere di influenza e saccheggio di risorse.

La cosa triste è che dalla seconda guerra mondiale in poi, ma soprattutto dopo la caduta del suo acerrimo nemico nei primi anni '90, la cultura europea è stata quasi completamente (ma per fortuna non del tutto) americanizzata. Il nasci-cresci-consuma-crepa, lo sfrenato individualismo, la povertà intellettuale, è ormai dilagante. E ancora tantissimi giovani e meno giovani vedono questa terra di sangue, arretrata culturalmente, razzista fino al midollo, individualista e menefreghista come il paradiso in terra.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41851
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by AFX » 08 Jan 2021 11:38

Purtroppo quegli elementi dell'assalto al Campidoglio esistono e sono comunque sufficienti in numero a fare casini del genere, che smerdano un intero paese. Nella nostra incapacità, incompetenza, arretratezza negli ultimi 150 anni, siamo sicuramente più degni noi. Tuttavia, ricordatevi che in Italia abbiamo Forza Nuova e Casa Pound, i No Vax, quelli delle scie chimiche, la mafia, la camorra, la sacra corona unita e la ndrangheta, la tv trash, Berlusconi, Salvini, Meloni, oltre a una corruzione di palazzo che giusto in alcuni paesi ex stalinisti trovi.
L'America è un gran paese, con tantissime contraddizioni, con tantissime ingiustizie, e che non deve fare né la morale né la polizia in giro peril mondo, ma comunque giudicarlo tutto assieme alla luce di questi avvenimenti è sbagliatissimo. Ci sono movimenti culturali profondissimi. La stessa musica che ascoltiamo è cultura, ed è americana. Sennò ci sono gli Afterhours e i Bluvertigo.

Poi sono d'accordo sul discorso del consumismo, sul fatto che probabilmente a livello etico il modello americano e anglosassone in generale è sbagliato. E che forse culture almeno altrettanto profonde come quelle europee, russe, giapponesi, sudamericane etc. siano in pericolo perché ci siamo sempre più americanizzati e anglosassonizzati.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2222
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by Messer Dino Compagni » 12 Jan 2021 11:31

***** dovrebbe fare la fine di ****. Lo freddi davanti alla moglie e ai figli, quel *****.

Edit: Mi autocensuro che son tempi grami.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
WCephei
Posts: 878
Joined: 03 Oct 2013 15:12

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by WCephei » 10 Feb 2021 11:47

posto qui perchè stavamo parlando d'america.
uno degli articoli più interessanti degli ultimi mesi:

https://www.nytimes.com/2021/02/09/worl ... ticleShare
(se non si legge attivate modalità lettura di firefox per fregare il blocco a pagamento, altrimenti l'ho salvato in pdf )
titolo: Will American Ideas Tear France Apart? Some of Its Leaders Think So

Macron e la classe intellettuale francese allergici alle teorie sociali leftist woke americane.
Una storia di soft power americano e intellettuali post-modernisti francesi un pò arroccati?

Macron e alcuni circoli francesi vedono la minaccia nel multiculturalismo all'americana, forse per paura che aprirsi troppo alla questione race trascini con se la questione Islam?
C'è da dire che le reazioni, anche italiane, alla cancel culture sono state molto variegate. Ricordiamo che noi europei mettiamo l'identità nazionale (e anche religiosa in alcuni paesi) davanti a tutto, e nel caso dell'Italia fatichiamo ancora a definire chiaramente lo status e i diritti di un rifugiato. Non scomodo neppure l'integrazione vera e propria che in Francia pone problemi di altro calibro da tempo.

Insomma:
the american way vs modèle français
dopo secoli di influenza reciproca siamo arrivati a un impasse.
In una dimensione parallela Juliane Werding e i Münchener Freiheit hanno fatto una canzone insieme dal nome di "Milch und Honig"......, alcuni superstiti raccontano che il muro di Berlino si era liquefatto.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41851
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by AFX » 15 Feb 2021 12:03

si va verso un altro blocco totale di 2-4 settimane a marzo
da una parte dico, ingoiamo sta pillola adesso, o qui si continuerà a schiattare a lungo
Stiamo avendo più morti che nelle due guerre mondiali assieme mi sa
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
rick81
Posts: 1936
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by rick81 » 15 Feb 2021 23:52

D’accordo totalmente se no non toglieranno mai il coprifuoco e non riapriranno mai i ristoranti la sera. Germania uk Francia sono in lockdown, avevano numeri ben peggiori dei nostri ora, e dopo mesi di lockdown ancora viaggiano su contagi che abbiamo noi che abbiamo fatto solo zone gialle e arancioni. Se lo facciamo lo azzeriamo in un mese. E nel mentre vaccini.

Online
BuddyHolly
Posts: 390
Joined: 07 Jul 2017 11:27

Re: Ultim'ora - Notizie e commenti

Post by BuddyHolly » 16 Feb 2021 12:58

Questo governo dimostra come ogni volta che ci sia un momento di grande crisi economica, il capitale italiano si riunisce sotto un unico cappello per mantenere stabilità e sicurezza. Era successo con Ciampi nel '93 nel pieno di Tangentopoli e della svalutazione della Lira, con Monti nel 2011 con la crisi del debito e ora nel 2021 con Draghi durante la crisi economica causata dal COVID. Ancora una volta tutte le "distanze" tra i vari partiti si sono magicamente appianate (togliendo quelle sui diritti civili e sociali dove rimane qualche divergenza) creando questo malloppone a prima vista senza senso.

Renzi ha creato il suo capolavoro politico: con un manipolo di deputati votati sotto le liste PD e con un consenso che attualmente manco lo farebbe entrare in parlamento, ha deciso le sorti di un governo e di un paese con una macchinazione politica di cui Andreotti starebbe applaudendo nella tomba. Alla fine ha avuto ciò che voleva: un governo tecnocratico guidato da Draghi, la figura perfetta, un tecnocrate bachiere con grandissima esperienza, grande prestigio internazionale e che gode di rispetto sia all'estero ma anche all'interno del nostro paese. Sicuramente ci sono stati poteri a noi sconosciuti che hanno spinto Renzi (non dimentichiamoci il ruolo di Mattarella anche) a fare questa mossa, ma per quanto lo detesti devo ammettere che a fare inciuci politici è davvero bravo.

Questo governo inoltre ha mostrato a tutti le divergenze e contraddizioni insite dentro la Lega, che solo superficialmente è sembrata sempre compatta e unita. La realtà dei fatti non è così negli ultimi anni.
Il partito del pagliaccio nostrano infatti è composto da due anime spesso contrapposte. La prima è quella della piccola e media borghesia, diffusa in tutto il paese anche se ovviamente di più al Nord e Centro-Nord (al Sud ancora si ricordano degli insulti di Bossi anche se stava crescendo vistosamente anche li), reazionaria, populista e conservatrice per non dire fascista. Il linguaggio politico leghista è rivolto soprattutto a questa fascia, essendo ovviamente la più numerosa, e che strizza l'occhio anche al proletariato più reazionario. Sanno benissimo che senza questi voti non starebbero dove sono ora.
Ma allo stesso tempo esiste un'altra anima: quella della grande industria soprattutto del Nord-Est (Veneto su tutti) ma anche di parte della Lombardia togliendo Milano. In Veneto il radicamento è storico, ma da quando Berlusconi non è più quello di una volta anche l'industria Lombarda ha cominciato ad appoggiarsi alla Lega per far sentire la propria voce. Come è ovvio questa ala del partito è quella che economicamente conta di più, e che dunque ha stravinto senza troppi fronzoli nella decisione su cosa fare: entrare o non entrare al governo?
Quest'ultima anima leghista è infatti europeista perchè non ha problemi ad interfacciarsi con il capitale europeo (non è come il piccolo medio imprenditore che non regge la concorrenza del grande capitale) e soprattutto vuole accaparrarsi una grossa fetta del recovery e contare di più in Europa. Sono guidati da Zaia e Giorgetti che fidatevi, faranno fuori il Capitano se non fa come dicono loro. In questo modo la Lega verrà proposta come alternativa di destra al declino berlusconiano ma per fare ciò dovrà moderarsi, ed è quello che sta facendo. Prevedo che grossa parte dei voti reazionari piccolo borghesi andranno a finire alla Meloni come sta già accadendo.

Terminando il discorso, con tutti i difetti, preferivo sinceramente il governo precedente, che almeno aveva una linea comune su molte cose e non aveva Berlusconi e Salvini al governo.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 24 guests