Politica Internazionale

per chi non si è già trasferito su Urano
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 42863
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Internazionale

Post by AFX » 17 May 2022 23:21

DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
toolipano
Posts: 4462
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Politica Internazionale

Post by toolipano » 18 May 2022 09:42

AFX wrote:
17 May 2022 23:21
https://www.bbc.com/news/world-europe-61484222 molto interessante
Veramente interessante, anche per capire che dinamiche ci possano essere sulla tv russa.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2414
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Internazionale

Post by Messer Dino Compagni » 18 May 2022 11:36

E' chiaro che essendo praticamente una fonte del Cremlino, per quanto abbia creato sconcerto persino in studio, non credo che un ex colonnello voglia passare la pensione in galera. Quindi o si prepara una escalation oppure una ritirata strategica. Credo che Putin abbia anteposto l'antipatia personale nei confronti di Zelensky e Akhmetov alla ragion di Stato. Le questioni geopolitiche hanno un loro peso e senso anche nelle rivendicazioni russe ma la strada percorsa é criminale nonché l'azione spropositata. Diventa evidente che i fronti russi principali sono 3: il sud e lo sbocco sul mare per questioni economiche e di reperimento delle materie prime. Mariupol che colpisce al cuore Akmetov e le sue acciaierie e Kiev dove risiede il potere politico. Poi ce ne sono altri minori. Ma l'Ucraina é grande e ha tantissime persone a differenza di tante altre oligarchie caucasiche che soffrono di arretratezza infrastrutturale. Ha dato prova dalla sua indipendenza di poter stabilire un'alternanza democratica e si é evoluta in senso occidentalistico. E' un bersaglio che ha unificato un sentimento anti-russo che va oltre le sanzioni anche perché scaturisce appena dopo la fine di una pandemia che ha riguardato quasi tutto il mondo, soprattutto Europa ed Occidente. Putin é come se stesse prolungando la guerra dal 2020 e questo ha fatto ribollire un disgusto verso la sua figura. Questo suo gesto ha anche decapitato in un sol colpo le fitte relazioni di infiltrazione economica (non si contano gli oligarchi filantropi che si sono comprati mezza Sardegna), politica (la Lega e il cavallo di Troia Savoini) e persino dei servizi segreti in suolo italico che hanno raccolto dati, informazioni e campioni biologici da Bergamo durante la zona rossa. La Russia armava e addestrava gruppi paramilitari Serbi in odore di nazismo. Avevano l'asse con Turchia e Cina che per forza di cose si é indebolito. Erdogan é una pedina nello scacchiere russo e la presenza della Turchia é un ostacolo alla diplomazia. Bielorussia, Azerbaijan, Kazakistan et alter sono stati cuscinetto per non dire che sono del tutto non democratici sul modello russo. Persino questi aiuti all'Ucraina creeranno nuove forme oligarchiche all'interno della Repubblica e tensioni in senso filo o anti-russo con rischio di golpe o atti terroristici. Non so bene come Putin intenda proseguire ma questa guerra di logoramento, ha ragione il colonnello, rischia di farlo saltare.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 10 guests