Politica Internazionale

per chi non si è già trasferito su Urano
Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 38252
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Politica Internazionale

Post by AFX » 29 Oct 2017 13:12

Beh da quello che scrivi, hai capito cosa intendo.
Dico che nonostante facciamo schifo - perché il genere umano in sé è questo - non dobbiamo più prendere lezioni da nessuno, almeno in Europa. Forse, in fin dei conti, l'Italia è meno peggio di quello che abbiamo creduto per anni. Certo ci sono infiniti e forse irrisolvibili problemi - sicuramente dalla nostra generazione - ma non si creda che in giro non ce ne siano altri di problemi.
Se uno capisce quali sono i veri valori per cui vivere, forse alla fine sceglie comunque l'Italia anziché vivere chissà dove.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 1316
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Internazionale

Post by Messer Dino Compagni » 29 Oct 2017 13:30

AFX wrote:
29 Oct 2017 13:12
Beh da quello che scrivi, hai capito cosa intendo.
Dico che nonostante facciamo schifo - perché il genere umano in sé è questo - non dobbiamo più prendere lezioni da nessuno, almeno in Europa. Forse, in fin dei conti, l'Italia è meno peggio di quello che abbiamo creduto per anni. Certo ci sono infiniti e forse irrisolvibili problemi - sicuramente dalla nostra generazione - ma non si creda che in giro non ce ne siano altri di problemi.
Se uno capisce quali sono i veri valori per cui vivere, forse alla fine sceglie comunque l'Italia anziché vivere chissà dove.
Sono anche d'accordo. Però bisogna vedere la piega che prenderemo nei prossimi 5\10 anni perché purtroppo anche quanto di buono abbiamo lo stiamo massacrando.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
Lexicon
Posts: 380
Joined: 29 Dec 2009 12:34

Re: Politica Internazionale

Post by Lexicon » 29 Oct 2017 13:57

AFX wrote:
29 Oct 2017 13:12
Se uno capisce quali sono i veri valori per cui vivere, forse alla fine sceglie comunque l'Italia anziché vivere chissà dove.
D'accordo con te ma su l'ultima frase mi permetto di fare il puntiglioso: se riesce a pagare le bollette.

User avatar
AripRne
Posts: 337
Joined: 12 Jun 2014 18:57
Location: Cervia
Contact:

Re: Politica Internazionale

Post by AripRne » 29 Oct 2017 14:25

Mi piacerebbe vivere in America , in Olanda o in Filandia, a Berlino, a Bruxelles: per qualche mese. Per ampliare sul campo la mia idea di cultura, che sento molto larga in teoria, mentre in pratica verificata solo nel contesto regionale italiano e universitario-studentesco (questo per la mia personale esperienza). Tuttavia anche io sono convinto che questo paese mi resterà dentro comunque, "nel cuore" è un modo molto romantico di dirlo ma non è sbagliato. Per me la lingua italiana da sola basterebbe a farmi restare sempre qui. Però una cosa del genere non dovrebbe mai influenzare il nostro giudizio politico, o ancora meglio, analitico. (e il fatto che proprio il pensiero analitico non sia insegnato con dedizione e serietà ai nostri studenti è un grande problema: fa la differenza tra avere un popolo di calcolatrici super veloci e muli da soma oppure un popolo di cittadini pensanti, cioè critici - che sia chiaro non vuol dire lamentoni né commentatori seriali, sono due cose molto diverse)

Non cito ma sono sul filone di Messere per le scelte da fare riguardo la nostra economia. Vivo a Cervia e mi rendo conto della potenza turistica che abbiamo. Il "sale di Cervia" ad oggi ha fama internazionale e si utilizza molto all'estero nei ristoranti di un certo spessore. Qui siamo quasi 30mila d'inverno e d'estate superiamo le 200mila persone. Somma le caratteristiche del nostro territorio mite all'imponente patrimonio architettonico che c'è anche in una piccola città come la nostra: quello che siamo stati, il rudere del nostro grande passato storico e artistico, sarebbe abbastanza per farci campare di rendita per sempre, se gli investimenti si concentrassero sull'ambito culturale. Il che vuole dire università, arte di ogni tipo, anche musica. Possiamo anche lasciar stare le incoerenze legate al mondo del restauro (me ne parlava un'amica laureata in decorazione); anche solo sul turismo ci sono dei buchi legislativi che per ragioni elettorali restano senza risposta da vent'anni - sto pensando alla Bolkenstein e alla regolamentazione del demanio, che da noi è un problema molto sentito, e considerata la quantità di coste che abbiamo in Italia non mi sembra così secondario. Come fai a dare stabilità agli investimenti in una situazione tale d'insicurezza?

Considerato il mood odierno delle masse elettorali europee, forse è il caso di dare veramente più velocità a questa Europa, dove non mi riferisco necessariamente ai provvedimenti proposti negli ultimi mesi (sui quali mi sono informato poco), ma più in generale ad un approccio veramente e pesantemente federalistico rispetto alle legislazioni dell'unione. Proprio come gli USA? Qualcosa di simile, perché lo standard europeo sarà anche importante, ma le caratteristiche degli stati membri e soprattutto delle loro popolazioni sono inconciliabili - basta vedere quello che politicamente sta succedendo a destra nei paesi dell'est. L'altro giorno parlavo con un amico mezzo finlandese che ha vissuto per qualche tempo anche in Olanda al confine della Germania, e non ci vuole molto a capire che i valori alla base di quelle culture sono completamente diversi dai nostri - com'è giusto che sia.
C I N O B A L A N O S + Kimono Lights

> For Change is what we are, my child <

«Finalmente l'orizzonte torna ad apparirci libero, pur ammettendo che non è sereno.» - Nietzsche

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 1316
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Internazionale

Post by Messer Dino Compagni » 29 Oct 2017 14:39

Condivido Ariprine. Mi permetto solo una battuta: ho vissuto in Belgio ed è vero che c'è un sistema di valori mooolto avanti e molto europeo. Ma io Bruxelles la raderei al suolo e farei parcheggi. Lascerei in piedi solo Bruges tipo come ricordo :D
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
AripRne
Posts: 337
Joined: 12 Jun 2014 18:57
Location: Cervia
Contact:

Re: Politica Internazionale

Post by AripRne » 29 Oct 2017 14:43

Messer Dino Compagni wrote:
29 Oct 2017 14:39
Lascerei in piedi solo Bruges tipo come ricordo :D
salvata dalla cinematografia
C I N O B A L A N O S + Kimono Lights

> For Change is what we are, my child <

«Finalmente l'orizzonte torna ad apparirci libero, pur ammettendo che non è sereno.» - Nietzsche

User avatar
TheCloud
Posts: 278
Joined: 23 Sep 2012 17:05

Re: Politica Internazionale

Post by TheCloud » 29 Oct 2017 19:49

AripRne wrote:
29 Oct 2017 14:43
Messer Dino Compagni wrote:
29 Oct 2017 14:39
Lascerei in piedi solo Bruges tipo come ricordo :D
salvata dalla cinematografia
"If I'd grown up on a farm and was retarded, Bruges might impress me"
Show
Image
Se incontrate il Buddha per la strada, uccidetelo

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 1316
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Politica Internazionale

Post by Messer Dino Compagni » 29 Oct 2017 21:21

In Bruges > Guy Ritchie
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
Starn
Posts: 3154
Joined: 18 Jul 2012 14:02
Location: Siena/Milano

Re: Politica Internazionale

Post by Starn » 12 Nov 2017 18:39

Image

Fake?
Show
NO
Thomas Borgogni
SoundCloud | Lastfm | Twitter | Rym

User avatar
AripRne
Posts: 337
Joined: 12 Jun 2014 18:57
Location: Cervia
Contact:

Re: Politica Internazionale

Post by AripRne » 13 Nov 2017 02:37

stamo ar medioevo
c'ha ragione mi fijo
C I N O B A L A N O S + Kimono Lights

> For Change is what we are, my child <

«Finalmente l'orizzonte torna ad apparirci libero, pur ammettendo che non è sereno.» - Nietzsche

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests