Registi del Sol Levante

... e tutto ciò che è cultura (o quasi)
User avatar
Kālī
Salon des Refusés
Posts: 278
Joined: 18 Jan 2009 13:30
Contact:

Registi del Sol Levante

Post by Kālī » 13 Mar 2009 18:10

Apro questo topic per discutere il lavoro di registi giapponesi, coreani, cinesi, e in genere dell'estremo oriente.

A partire dai più noti Park Chan-wook (Trilogia della Vendetta), Kim Ki-Duk (Ferro 3) o Takeshi Kitano (Zatoichi), fino ai meno conosciuti, ma pur sempre molto validi, Jia Zhangke (Still Life), Ji-woon Kim (col recente The Good, The Bad and the Weird) o Hou Hsiao-hsien (Café Lumiere).

Quali sono i vostri preferiti? Quali avete visto di recente? Cosa cotraddistingue il lavoro di alcuni di questi registi?
A voi la parola.
Last edited by Kālī on 13 Mar 2009 18:11, edited 1 time in total.
काली

I'm gonna be the one to say I TOLD YOU SO!

Krautrick
Posts: 83
Joined: 16 Feb 2009 21:11

Re: Registi del Sol Levante

Post by Krautrick » 13 Mar 2009 18:42

Non sono granché esperto del settore. Oltre a quelli da te citati direi che sono assolutamente imprescindibili Takashi Miike, Shinya Tsukamoto, Wong Kar-Wai, Zhang Yimou, Johnnie To, John Woo, mentre sul versante animazione Hayao Miyazaki, Satoshi Kon, Mamoru Oshii, Katsuhiro Otomo, Isao Takahata. Poi amo molto Memories Of Murder di Bong Joon-ho, Il Gusto Dell'Anguria di Tsai Ming-liang, Tokyo Decadence di Ryu Murakami, La Moglie dell'Avvocato di Im Sang-soo, di cui però non conosco altro.
Last edited by Krautrick on 13 Mar 2009 18:48, edited 2 times in total.
"Le anatre depongono le loro uova in silenzio. Le galline invece starnazzano come impazzite. Qual è la conseguenza? Tutto il mondo mangia uova di gallina."

User avatar
Kālī
Salon des Refusés
Posts: 278
Joined: 18 Jan 2009 13:30
Contact:

Re: Registi del Sol Levante

Post by Kālī » 13 Mar 2009 18:53

Io vorrei partire con il mio film (non solo orientale) preferito in assoluto:

Image

Dolls di Takeshi Kitano

Un film assolutamente irresistibile dal mio punto di vista, che tratta temi ormai arcisfruttati dal cinema come l'amore, l'abbandono e la solitudine in una maniera talmente delicata e poetica da commuovermi ogni singola volta che lo vedo. Kitano in genere mi piace davvero tanto, ma in questo film ha un tocco davvero particolare, che ti lascia un senso di vuoto, ma allo stesso tempo ti fa provare tenerezza e simpatia per i personaggi-marionette che si muovono sullo schermo. E a proposito di marionette, trovo molto azzeccato il paragone tra i due protagonisti e le bambole usate per il teatro tradizionale giapponese.
Insomma, per me sicuramente questo è un film da vedere a tutti i costi, che amiate il cinema orientale o meno.
काली

I'm gonna be the one to say I TOLD YOU SO!

Krautrick
Posts: 83
Joined: 16 Feb 2009 21:11

Re: Registi del Sol Levante

Post by Krautrick » 13 Mar 2009 18:54

Ma che palle, continuo a dimenticarmi gente! :lol: Sul versante horror impossibile non menzionare Hideo Nakata e Kiyoshi Kurosawa...
"Le anatre depongono le loro uova in silenzio. Le galline invece starnazzano come impazzite. Qual è la conseguenza? Tutto il mondo mangia uova di gallina."

User avatar
Shaun
Salon des Refusés
Posts: 4399
Joined: 02 Jan 2009 23:37
Location: Asda Town
Contact:

Re: Registi del Sol Levante

Post by Shaun » 14 Mar 2009 12:45

Dolls e' il mio film romantico preferito, ma sempre di Kitano non trascurerei Zatoichi, un film che fa del ritmo la sua struttura, fino all'esplosione finale. Kill Bill ha solo da imparare.
Per Park Chan-Wook ho sempre belle parole. Nonostante la trilogia della vendetta sia difficile da riguardare, trovo affascinante il suo modo di trattare un tema fin troppo comune. In particolare il primo capitolo, spezza il cuore come pochi altri film drammatici. Old Boy e' uno schiaffo a tanti film occidentali (essendo quello che guarda piu' a ovest di tutti e tre). Mi manca I'm a Cyborg, ma sto rimediando.
Ferro 3 e' ancora oggi il mio preferito di Ki-Duk. Mi piace piu' degli altri non solo la toccante storia, ma l'uso di colori e della telecamera. E' anche quello dove il gioco del silenzio mi ha colpito maggiormente, senza mai annoiarmi.
Ci sarebbe John Woo anche, che prima di vendersi ad Hollywood producendo spettacoloni per amanti delle esplosioni, ha confezionato almeno un paio di film d'azione di tutto rispetto: The Killer e Hard Boiled. Basta vedersi Matrix, o il primo Tarantino, per capire la sua influenza.
I, even I, know the solution
love, music, wine and revolution


Image

Comely

User avatar
Shaun
Salon des Refusés
Posts: 4399
Joined: 02 Jan 2009 23:37
Location: Asda Town
Contact:

Re: Registi del Sol Levante

Post by Shaun » 22 Mar 2009 15:04

Visto ieri I'm a cyborg but that's ok di Park Chan-Wook.
Superiore a tutta la trilogia della vendetta in blocca, ed e' tutto dire. Esagero certamente, anche perche' un confronto e' difficile da fare. I'm a cyborg e' un film totalmente diverso, dolce e romantico. Un omaggio a Qualcuno volo' sul nido del cuculo, ma soprattutto il film che vorrebbe fare Gondry.
I, even I, know the solution
love, music, wine and revolution


Image

Comely

User avatar
Von
Posts: 1166
Joined: 15 Jan 2009 13:26

Re: Registi del Sol Levante

Post by Von » 23 Mar 2009 10:47

Shaun wrote: Superiore a tutta la trilogia della vendetta in blocca
Ellamadonna! Parole grosse eh, stai parlando di tre film stupendi secondo me (soprattutto il primo, nettamente il migliore).
No matter. Try again. Fail again. Fail better.

User avatar
Shaun
Salon des Refusés
Posts: 4399
Joined: 02 Jan 2009 23:37
Location: Asda Town
Contact:

Re: Registi del Sol Levante

Post by Shaun » 23 Mar 2009 10:54

No, aspetta.
E' l'entusiasmo.
Non e' accostabile a quei tre, e' troppo diverso. Ma e' splendido, veramente. La conferma di un regista eccezionale.
Ripeto: voleva farlo Gondry un film cosi'.
Last edited by Shaun on 23 Mar 2009 10:56, edited 1 time in total.
I, even I, know the solution
love, music, wine and revolution


Image

Comely

User avatar
Amon
Posts: 52
Joined: 16 Feb 2009 20:51

Re: Registi del Sol Levante

Post by Amon » 08 May 2009 11:08

Aggiungo di tutto cuore Hayao Miyazaki regista, sceneggiatore, animatore di quelli che non sono cartoni animati ma favole dal profondo significato intimo.

Piano piano mi sto' guardando tutto quello che ha fatto ed ogni volta mi toccano i suoi capolavori. Tra i più noti ma non necessariamente i migliori abbiamo Il castelo errante di Howl e La città incantata ma personalmente preferisco Nausicaa della valle del vento e Principessa Mononoke.
I temi centrali sono spesso ricorrenti, ma sviluppati in maniera diversa; le storie hanno sempre dei ragazzi come protagonisti che incarnano una innocenza che invece spesso manca nel mondo delgi adulti. Molto importante è il tema ricorrente e critico del rapporto fra uomo/tecnologia ed ambiente, un rapporto sempre rappresentato come conflittuale e senza possibilità di risoluzione. In questo, la natura è quella che soccombe sempre. Ma...

Sicuramente un autore da provare
Je grimpe puor me sentir en harmonie avec moi-meme, parce que je vis dans l'istant, parce que c'est une forme d'expression
éthique et esthétique par laquelle je peux me réaliser,parce que je recherche la liberté totale du corps et de l'espirit

User avatar
Kālī
Salon des Refusés
Posts: 278
Joined: 18 Jan 2009 13:30
Contact:

Re: Registi del Sol Levante

Post by Kālī » 08 May 2009 12:36

Amon wrote:Aggiungo di tutto cuore Hayao Miyazaki regista, sceneggiatore, animatore di quelli che non sono cartoni animati ma favole dal profondo significato intimo.
Sicuramente Miyazaki è un autore che ha dato un nuovo ruolo al mezzo "anime", lo ha portato un gradino più sù. Come hai ben specificato tu, lo ha intriso di significati e temi che raramente vengono sviluppati così bene nel genere.

Anch'io ho visto alcuni dei suoi lavori, e sinceramente dò ragione alla maggioranza che considera Il Castello Errante di Howl e La Città Incantata i suoi capolavori, soprattutto quest'ultimo ha una poesia, una storia e dei personaggi così atipici e incantati (!) che per quanto tutti gli altri si impegnino, difficilmente riusciranno a raggiungere.

A me Principessa Mononoke non è piaciuto poi così tanto. Ho amato molto la tematica e l'ambientazione, ma poi lo sviluppo della storia è molto più standard rispetto, appunto, alla Città Incantata. Resta comunque il fatto che i film animati di Miyazaki ti si stampano in testa, e che pochissimi - nessuno? - nel Sol Levante è riuscito a fare altrettanto nel mondo degli anime.
काली

I'm gonna be the one to say I TOLD YOU SO!

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 36 guests