Twin Peaks

... e tutto ciò che è cultura (o quasi)
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 38342
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Twin Peaks

Post by AFX » 05 Sep 2017 13:31

toolipano wrote:
05 Sep 2017 13:25
si però io una roba del genere trasmessa in tv e in prima serata e per ben 18 puntate non l'avevo mai vista.
Per me è stato un bel viaggio e sinceramente poco m'importa se il cerchio non si sia chiuso o se non c'entrava nulla col vecchio Twin Peaks. So che mi mancherà il lunedì sera passare 50 minuti nel mondo di Lynch
così va bene, lo descrivi come intrattenimento
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
toolipano
Posts: 2748
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Twin Peaks

Post by toolipano » 05 Sep 2017 13:39

AFX wrote:
05 Sep 2017 13:31
toolipano wrote:
05 Sep 2017 13:25
si però io una roba del genere trasmessa in tv e in prima serata e per ben 18 puntate non l'avevo mai vista.
Per me è stato un bel viaggio e sinceramente poco m'importa se il cerchio non si sia chiuso o se non c'entrava nulla col vecchio Twin Peaks. So che mi mancherà il lunedì sera passare 50 minuti nel mondo di Lynch
così va bene, lo descrivi come intrattenimento
credo sia qualcosa di più... si tratta di un network televisivo importante - Show Time - che ha deciso di investire su un progetto che se ci si pensa ha dell'incredibile. Solo Lynch (e solo usando il nome di "Twin Peaks", va detto) poteva riuscire a fare andare in onda questa roba.

Poi non so se tra le cose prodotte da Lynch si possa dire che questo sia un capolavoro o meno. Tuttavia, non mi sembra si possa sminuire l'importanza che ha l'unione del mezzo (la televisione) a questo tipo di contenuto.
"Ecco, i Tool hanno fatto un capolavoro e tre Catherine Deneuve." [cit. Alka]

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 38342
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Twin Peaks

Post by AFX » 05 Sep 2017 13:53

A me è piaciuto molto, ma siccome vedo la netta separazione con ciò che Twin Peaks 1-2 era, mi viene naturale inquadrarlo nel resto del Lynch che conosciamo. Quindi, semmai caro magus, era Twin Peaks 1 (più che 2, d'accordo) che conoscevamo a essere stato una sorpresa, e che non doveva essere giudicato secondo i canoni degli show tv di allora, soprattutto nel 1990-92, quando la serie tv si guardava veramente in TV. Questa terza stagione è David Lynch, è trasmessa in seconda serata a pochi che possono, e tutti noi qua dentro non l'abbiamo vista in TV, come la maggioranza delle persone che l'avranno vista (percentuale destinata a crescere negli anni).

Per cui, se uno vuole fare discorsi da esperto dei media e dei mezzi di comunicazione di massa, allora deve annotare che in realtà la gente lo guarda e lo guarderà principalmente sul computer. E sul computer vediamo di tutto.

Come si inquadra Twin Peaks 3 rispetto a Lynch? OK, se separiamo Twin Peaks 1-2 dal resto di Lynch - e la cosa se non è giusta almeno è possibile - per me va vicino a roba come Lost Highway, Inland Empire, Mulholland Drive.

Twin Peaks 1 e 2 con quei film invece non c'entrava niente.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
toolipano
Posts: 2748
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Twin Peaks

Post by toolipano » 05 Sep 2017 14:06

si ma come fai a sapere dove lo guarda la maggioranza delle persone? Lo danno anche su Sky in Italia...
Da quello che posso vedere nel contesto in cui vivo e lavoro (e ti assicuro che non sto in mezzo a un branco di ignoranti), la maggior parte delle persone le serie le guarda ancora in tv (magari grazie a servizi come Netflix), ma sempre in tv.
Secondo me la fai troppo facile e sminuisci l'importanza del mezzo tv, che è ancora il primo mezzo tramite cui si fruisce di cultura. E se lo dico io che lavoro nel Marketing digitale e che la tv dovrei denigrarla... :P
"Ecco, i Tool hanno fatto un capolavoro e tre Catherine Deneuve." [cit. Alka]

User avatar
Magus Perde
Posts: 1251
Joined: 09 Jan 2010 15:03

Re: Twin Peaks

Post by Magus Perde » 05 Sep 2017 14:15

AFX wrote:
04 Sep 2017 23:37
Sì magus, qualsiasi cosa, ma questa stagione non era più Twin Peaks, era Lynch.

Capolavoro della mente di Lynch? Io direi soltanto un altro capitolo che va a incastonarsi nella sua filmografia.
Ha reso Twin Peaks simile ad alcuni suoi film. E chiaramente lo ha fatto con alcuni dei suoi attori preferiti.
Lynch ha detto che Twin Peaks: The Return va considerato come un film di 18 ore, quindi era questo che dovevamo aspettarci. Stavolta, a differenza di quanto successo nella seconda stagione e che ha avuto come risultato le story arcs inutili di cui qui si è abbondanetemente parlato, Lynch e Frost hanno avuto completa libertà artistica. E se Frost serve a mantenere i piedi per terra, Lynch ci aveva lasciato nel 2006 con Inland Empire, in cui non c'era più traccia di narrazione lineare, ma solo flusso di coscienza lynchiano. Veramente vi aspettavate qualcosa di diverso da quello che è stato?
Per cui, se uno vuole fare discorsi da esperto dei media e dei mezzi di comunicazione di massa, allora deve annotare che in realtà la gente lo guarda e lo guarderà principalmente sul computer. E sul computer vediamo di tutto.
Veramente oggi basta avere una smart tv e una penna USB e guardi tutto in televisione. Io sono tra quelli che se deve vedere un film su uno schermo che non è almeno 21 pollici lascia perdere. Per me non è diverso dall'ascoltare certa musica a 128kbps.
non esagerare.
Scene come quelle della puntata 8 hanno avuto su di me un effetto paragonabile solamente a quello sortito da 2001: A Space Odissey di Kubrick.

Ah vabbè, poi se vogliamo tenerci Game of Thrones teniamoci Game of Thrones.
last.fm twitter rym anobii
"Il sempre sospirar nulla rileva."

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 38342
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Twin Peaks

Post by AFX » 05 Sep 2017 14:21

Ah vabbè, poi se vogliamo tenerci Game of Thrones teniamoci Game of Thrones.
sì ma lo dici come se fosse merdavera.
Game of Thrones è una gran saga fantastica. David Lynch fa cinema d'autore. E' come se metti vicino un gruppo che fa spesso ottimi album rock, e uno che fa musica più colta e che richiede uno sforzo intellettuale molto più importante per essere compresa.
C'è spazio per entrambe le cose. Sono d'accordo se dite che GoT sta correndo troppo, ma è una grande saga. Non ne conosco altre così riuscite a parte quelle di Tolkien, Star Wars e purtroppo Harry Potter, negli ultimi 100-150 anni.

il resto, capisco e posso anche condividere quanto dici.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Magus Perde
Posts: 1251
Joined: 09 Jan 2010 15:03

Re: Twin Peaks

Post by Magus Perde » 05 Sep 2017 14:27

C'è spazio per entrambe le cose. Sono d'accordo se dite che GoT sta correndo troppo, ma è una grande saga. Non ne conosco altre così riuscite a parte quelle di Tolkien, Star Wars e purtroppo Harry Potter, negli ultimi 100-150 anni.
Però è come se noi leggessimo una sera Camus e quella dopo Harry Potter, non mi torna molto questa cosa. Tuttavia posso capire che le serie TV di alto livello non sono moltissime, mentre con la letteratura o la musica abbiamo una possibilità di scelta sterminata.
last.fm twitter rym anobii
"Il sempre sospirar nulla rileva."

User avatar
Biascica
Posts: 285
Joined: 05 Jan 2015 19:37

Re: Twin Peaks

Post by Biascica » 05 Sep 2017 17:08

Wow che finale. Di sicuro non gli si puo dire che sia scontata.
Sono felice per Lynch che con gli anni che ha sta incredibilmente sul pezzo, regia e direzione degli attori totalmente fuori schema. Il discorso che fa è per me qualcosa di veramente moderno e coerente, ha qualcosa a che fare con i meme (non scherzo). Mai stato così "meta-filmico" ma con una consapevolezza dietro che bho a me fa paura.
Non sono felice per Twin Peaks che si ritrova una storia spolpata di ogni linguaggio attraverso due epoche e antefatti diversi, capisco i ragionamenti di Afx.
Non sono ancora pronto per un dibattito critico(vorrei rivedermela questa terza), ma non ho avuto problemi ad abbandonare il vecchio stile Twin Peaks, forse perchè non avevo alcuna aspettativa. Mi sono lasciato semplicemente trasportare da quello che vedevo e ho fatto bene.

Pugno di ferro è un personaggio demenziale, così come il suo super potere. TP3 è pieno di ironie, parodie e critiche della nostra epoca.

Il vecchio TP non esiste più e questa presa di posizione io nel 2017 l'ammiro. Riuscire a giocare pesantemente con tutta la serie più gli spettatori è una cosa che mai prima avevo visto a sti livelli. Basta stare al gioco.
In the absence of truth nothing is true, everything is permitted

User avatar
Magus Perde
Posts: 1251
Joined: 09 Jan 2010 15:03

Re: Twin Peaks

Post by Magus Perde » 05 Sep 2017 19:52

Biascica wrote:
05 Sep 2017 17:08
Riuscire a giocare pesantemente con tutta la serie più gli spettatori è una cosa che mai prima avevo visto a sti livelli. Basta stare al gioco.
E non è solo "giocare" con gli spettatori cazzeggiando un po', il manifesto programmatico l'avevamo visto nelle prime due parti:
Show
Image
In altre parole "fuck you and your Netflix and Chill, you casual viewers", io vi decapito e mostro al mondo le vostre teste vuote.
last.fm twitter rym anobii
"Il sempre sospirar nulla rileva."

User avatar
Decades
Amministratore
Posts: 15691
Joined: 02 Jan 2009 22:21
Contact:

Re: Twin Peaks

Post by Decades » 05 Sep 2017 20:27

Ma infatti il tizio col guanto è la tipica presa in giro, è proprio palese.

Spoiler senza spoiler tag a seguire.

In pratica il penultimo episodio è l'happy handing che si sperava, con tutti i soliti elementi. E l'ultimo è il suo tentativo di spingere la trama un po' più in là. Ho già letto interpretazioni interessanti e la questione è anche molto aperta, come al solito con lui.

Questa stagione mi ha dato ciò che volevo, per questo non ho nulla da ridire. Io volevo Lynch, non per forza Twin Peaks, come un Dougie Jones qualsiasi. È stata più vicina ai suoi film, che per le interpretazioni sono sempre intriganti, però il punto è sempre un altro, il suo è un cinema di sensazioni insolite e ben contrastanti tra di loro. Come diceva Bowie a proposito della propria musica, in realtà era lui, l'artista, il messaggio.

L'ultimo episodio mette a disagio, perché cerchi di trovarci un senso ma tutto sembra completamente diverso. Ti aspetti cose che non arrivano, e questa sensazione strana va elaborata e digerita. Ed è giusto così, quello che lo spettatore voleva vedere glielo ha dato in quello precedente, poi ha ripreso a fare quel che cavolo gli pareva.

Bisogna capire quanto Mark Frost c'è nella storia. C'è un nuovo libro in arrivo, se non ho letto male.
Image

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests