Cinema + Film in TV

... e tutto ciò che è cultura (o quasi)
User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 1856
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Cinema + Film in TV

Post by Messer Dino Compagni » 08 Mar 2018 13:55

A me ha inquietato Get Out: sono indeciso se il finale vada bene così o no. Me ne sarebbe piaciuto anche uno alla The Ghost Key, se vogliamo trovargli un alter ego. Però anche in questo entertainment fatto bene vale la regola che ci sono tanti e tanti minuti di già visto e di scelte obbligate in un pattern di trama così concepito. Green Room lo ha fatto molto meglio in termini relativi, solo che non aveva la sottotrama "razziale". Quel che riconosco a Peele è di aver mescolato benissimo i momenti, di aver creato 3\4 momenti ansiogeni rari e di esser riuscito a farci temere per la sorte del protagonista di un ordinario horror.

Credo valga la regola che, a volte, in produzioni medio\piccole ci si affeziona a dei particolari che colpiscono l'immaginario più di altri.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 1856
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Cinema + Film in TV

Post by Messer Dino Compagni » 14 Mar 2018 11:42

Domanda tecnica: ma adesso che google ha tolto l'indirizzo .jpg dalle fotografie come le carichiamo sul forum?

Per il resto andatevi a vedere SUBITO Il filo nascosto (Phantom Thread) di Paul Thomas Anderson. Capolavoro. E io odio la sartoria.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
Homunculus1510
Posts: 1730
Joined: 28 Jan 2010 00:09

Re: Cinema + Film in TV

Post by Homunculus1510 » 14 Mar 2018 16:07

Film pazzesco. Veramente incredibile.
Why should we feel bad for what we've done? We still got the taste dancing on our tongues.

User avatar
Herberto
Posts: 307
Joined: 09 Dec 2011 15:00

Re: Cinema + Film in TV

Post by Herberto » 14 Mar 2018 20:44

Guardatevi Annihilation su Netflix. Poi Messere mi piacerebbe leggere una tua disamina.
Parecchie scene mi hanno riportato alla mente diversi video e testi dei Tool.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 1856
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Cinema + Film in TV

Post by Messer Dino Compagni » 15 Mar 2018 12:20

Herberto wrote:
14 Mar 2018 20:44
Guardatevi Annihilation su Netflix. Poi Messere mi piacerebbe leggere una tua disamina.
Parecchie scene mi hanno riportato alla mente diversi video e testi dei Tool.
E' in scaletta di visione. Poi dico.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
Azrael1793
Posts: 952
Joined: 07 Jan 2012 01:43

Re: Cinema + Film in TV

Post by Azrael1793 » 15 Mar 2018 12:49

Molto bello per quanto mi riguarda, lo aspettavo da tempo avendo letto la trilogia ed ero curioso di vedere come avrebbero messo a video certi scenari allucinanti (peccato che il più intrigante sia stato escluso). Gli ha dato una connotazione diversa, a tratti mi ha fatto storcere leggermente il naso, il personaggio aggiunto per esempio non mi ha detto nulla, ma resta comunque il valore (piccola riserva sulla colonna sonora, avrei voluto che fosse più simile a quella della parte finale, e meno chitarre folk della parte iniziale, era un po' dissonante col tono).

Mi ha fatto venire voglia di riguardare Stalker e di conseguenza provare a finire Solaris, ogni volta che lo inizio succede una sciagura e devo interrompere, mi porta sfiga, spero la terza volta sia quella buona.
"Not Knowing What Is And Is Not
Knowing, I Knew Not"
Twittah

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 1856
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Cinema + Film in TV

Post by Messer Dino Compagni » 17 Mar 2018 15:17

Annihilation. Premetto che ho letto solo questo primo tono di VanderMeer e che mi è piaciuto molto.

1- Il regista Alex Garland aveva prodotto un film fantascientifico molto elegante come Ex Machina. Si stenta a credere che sia lui a scrivere e dirigere quello che, se non avesse una fonte di riferimento notevole, sarebbe un pasticciaccio. Sarebbe dovuto essere un film visionario da lasciare almeno alle mani (e dollari) di Villeneuve, ma ho saputo che ha avuto una produzione travagliata questo Annientamento.
2- La produzione purtroppo è Netflix e si vede. Hanno speso quel poco di budget che avevano per due-creature-due che sono anche fatte discretamente, ma il resto, dalla scenografia alle luci, è osceno. Lo smarmellato all'interno dell'area X ha un effetto visivo che neanche Un Posto al Sole. Gli interni nell'area di controllo sembrano un misto tra McGyver e Buck Rogers. E non è un complimento. La CGI utilizzata all'interna del faro, sebbene comprenda i limiti di budget, è catastrofica. C'è qualche buon momento di regia in mezzo al deserto e sono certo non sia tutta colpa di Garland ma del fatto che Netflix ponga condizioni di vendibilità molto accentuate.
3- I dialoghi sono pedestri, didascalici, del tutto non bilanciati nei volumi concettuali di cui il libro è pieno (il libro è praticamente una gigante metafora). Il misticismo ridotto a pochi momenti senza pathos, tutto l'impianto emotivo smembrato da spiegazionismo non richiesto.
4- La sceneggiatura rispecchia non solo la pochezza di tutto il resto del comparto, ma inserisce volutamente degli inserti thriller quando il libro è tutto incentrato su altro. Qui la perdita d'identità viene riassunta da una frase detta dalla Leigh: è come la demenza senile. Basta così. Il finale è un tradimento alla Battlestar Galactica a tutto l'impianto letterario di riferimento, non fosse anche una soluzione vista e rivista molte volte. Non viene assolutamente dato risalto al ruolo femminile che è centrale in tutta la Trilogia. La Portman/Biologa sembra più una soldatessa che una studiosa, oltre che una soldatessa piuttosto ottusa. Tutta la parte iniziale e la storia parallela del marito è superflua.
5- Sarebbe stato molto meglio ambientarlo, come il libro, in medias res. Puntare tutto o quasi sull'atmosfera e anche su momenti propriamente horror, ma più ben pensati che i soliti attacchi delle fiere. Arrival, che condivide qualche punto di contatto, gli fa il giro attorno un paio di volte come risultato finale. Io avrei utilizzato l'approccio di Villeneuve per quanto riguarda l'effetto straniamento e quello naturalistico di Holland e Mitton per YellowBrickRoad. Sugli elementi horror avrei guardato a Event Horizon o Clive Barker. Lynch e Cronenberg invece per la perdita d'identità, lo sdoppiamento\copia, il body horror mutogeno. Si poteva anche fare un lavoro di assemblaggio di scopiazzamenti varii ben più valente di questo.

Non era un film facile e non è (ancora) un film nelle possibilità di Netflix. Peccato. Rimane che il tema è interessantissimo e che, anche in mezzo a terribili scelte produttive, stimola la riflessione.

EDIT: C'è il momento Tool verso la fine all'interno del faro, ma ragazzi il mio consiglio è sempre lo stesso: invece dei film prendete il DMT.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
faulty
Posts: 1049
Joined: 27 Jan 2009 22:39

Re: Cinema + Film in TV

Post by faulty » 17 Mar 2018 16:38

Grazie Messere, adesso mi sento meno solo. In giro si leggono solo commenti positivi però a me è sembrato un film abbastanza innocuo. Piuttosto è da recuperare il libro perché l'argomento è interessante.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 1856
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Cinema + Film in TV

Post by Messer Dino Compagni » 17 Mar 2018 16:59

faulty wrote:
17 Mar 2018 16:38
Grazie Messere, adesso mi sento meno solo. In giro si leggono solo commenti positivi però a me è sembrato un film abbastanza innocuo. Piuttosto è da recuperare il libro perché l'argomento è interessante.
Più che innocuo (il ché è molto soggettivo rispetto alle aspettative) è un film dalla qualità straight-to-dvd, nonostante Natalie Portman. Unica nota: non l'ho visto in lingua ma con il solito doppiaggio di adesso che sembra recitino il rosario controvoglia. Vuol dire molto ma non credo possa risollevarne le sorti di fondo. Ripeto: visto quanto già fatto da Garland, la colpa deve ricadere per forza sulla produzione.

Piuttosto rivedemose Under the Skin.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
TheCloud
Posts: 322
Joined: 23 Sep 2012 17:05

Re: Cinema + Film in TV

Post by TheCloud » 19 Mar 2018 13:07

Posso dire una cosa forse impopolare su PT Anderson?

A me There Will Be Blood è piaciuto, ma non mi è sembrato un capolavoro da 5 stelle su 5.
Daniel Day Lewis una performance pazzesca, ma oltre quello non so.. La trama pure è originale da una parte, non lo è nemmeno così tanto forse..

Devo rivederlo? Non ci ho capito una mazza? Devo tornare a scuola? Probabile, fatemi sapere.

P.S. Intanto vado a vedere Phantom Thread
Se incontrate il Buddha per la strada, uccidetelo

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 6 guests