Scraps of Mark Lanegan

a 360° su musica e cultura pop
Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40455
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by AFX » 02 Nov 2015 22:18

simoirs wrote:Istruitemi, ho It's Not How Far You Fall... dei Soulsavers nelle orecchie ed è bellissimo. Cosa ascolto dopo? Come mi pento di non averlo ancora approfondito?
i Soulsavers non sanno scrivere le canzoni, sennò poteva essere un bel progetto
i dischi con Isobel Campbell era meglio se non li faceva
Gutter Twins pure, niente di valido

il meglio sono i primi 4, poi del periodo drogato, l'EP Here Comes The Weird Chill
Whiskey + Scraps + I'll Take Care of You (quest'ultimo un disco di splendide cover blues e traditional folk) quelli che devi ripescare.

DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Odradek
Posts: 3994
Joined: 22 Jul 2009 12:10
Contact:

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by Odradek » 03 Nov 2015 09:28

A me piace moltissimo anche il primo, the Winding Sheet.


Bellissimo poi quel disco dei Soulsavers, peccato non saranno mai in grado di ripetersi, e qui ha ragione afx. Però quello è clamoroso.
Baci scritti non arrivano a destinazione, ma vengono bevuti dai fantasmi lungo il tragitto. Franz Kafka

Fai sempre da sobrio quello che dici di fare quando sei sbronzo. Imparerai a tenere chiusa la bocca. Ernest Hemingway

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40455
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by AFX » 07 Feb 2016 14:37

AFX wrote:Image

dal periodo fortemente influenzato dall'amicizia dei Qotsa che gli fornirono tanta roba buona
segnalo questo EP che anticipò il poi alterno Bubblegum (a cui partecipavano anche Greg Dulli e PJ Harvey, oltre ai Qotsa dell'epoca)

in questo EP chiamato Here Comes That Weird Chill ci sono 7 canzoni che sembrano davvero ben collegate fra loro, anche se in teoria non lo sarebbero
Partecipa una parata di ospiti...
Nick Oliveri, Josh Homme, gli Eleven, Chris Goss dei Masters of Reality, Dean Ween, Dave Catching, Greg Dulli, ... una desert sessions con Lanegan protagonista
Molto diverso dal Lanegan folk più noto

riascolto questo EP di domenica mattina. Bello, forse il Lanegan più ispirato al di fuori della sua versione folk.
DoYouRealize

follow me on Twitter

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40455
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by AFX » 08 Feb 2017 21:16

https://youtu.be/iFujHxtUsCY
bellissimo sto pezzo eh, clamoroso direi
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Magus Perde
Posts: 1264
Joined: 09 Jan 2010 15:03

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by Magus Perde » 08 Feb 2017 22:39

AFX wrote:
08 Feb 2017 21:16
https://youtu.be/iFujHxtUsCY
bellissimo sto pezzo eh, clamoroso direi
Gran pezzo, altroché. Comunque a lui gli voglio bene, sono contento che continui a tirar fuori belle cose.
last.fm twitter rym goodreads
"Il sempre sospirar nulla rileva."

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40455
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by AFX » 09 Feb 2017 12:34

Fondamentalmente un disco brutto non ce l'ha Lanegan. Peccato solo per i 3 con Isobel Campbell, davvero troppi e stucchevoli. Ne bastava uno.
I due più belli restano Whiskey e Scraps, il mio preferito I'll Take Care of You, che comprai all'epoca senza sapere nulla di lui oltre ai 2 pezzi nei Mad Season
DoYouRealize

follow me on Twitter

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40455
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by AFX » 09 Feb 2017 19:58

Josh Homme, Alain Johannes, Greg Dulli y Duke Garwood
tra gli ospiti del nuovo
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Lexicon
Posts: 409
Joined: 29 Dec 2009 12:34

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by Lexicon » 09 Feb 2017 22:22

AFX wrote:
09 Feb 2017 12:34
Fondamentalmente un disco brutto non ce l'ha Lanegan. Peccato solo per i 3 con Isobel Campbell, davvero troppi e stucchevoli. Ne bastava uno.
I due più belli restano Whiskey e Scraps, il mio preferito I'll Take Care of You, che comprai all'epoca senza sapere nulla di lui oltre ai 2 pezzi nei Mad Season
Io ho sempre trovato sottovalutato Saturnalia dei Gutter Twins. Contiene alcune canzoni ispirate secondo me, soprattutto The Stations. Chi lo ha ascoltato e se lo ricorda cosa ne pensa?

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40455
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by AFX » 10 Feb 2017 13:43

Lexicon wrote:
09 Feb 2017 22:22
AFX wrote:
09 Feb 2017 12:34
Fondamentalmente un disco brutto non ce l'ha Lanegan. Peccato solo per i 3 con Isobel Campbell, davvero troppi e stucchevoli. Ne bastava uno.
I due più belli restano Whiskey e Scraps, il mio preferito I'll Take Care of You, che comprai all'epoca senza sapere nulla di lui oltre ai 2 pezzi nei Mad Season
Io ho sempre trovato sottovalutato Saturnalia dei Gutter Twins. Contiene alcune canzoni ispirate secondo me, soprattutto The Stations. Chi lo ha ascoltato e se lo ricorda cosa ne pensa?
Lo riascolto, all'epoca non mi piacque a parte 2-3 canzoni. Mi sembrava involuto.
Grandi invece i Twilight Singers in quel periodo.
DoYouRealize

follow me on Twitter

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40455
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Mark Lanegan, vita e opere

Post by AFX » 28 Feb 2017 09:32

Questione di giorni veramente
Chi l'ha ascoltato dice che è un grande album, e potrebbe non essere mera operazione promozionale. Insomma io forse comincio a crederci, il singolo è davvero bello

Con l'occasione probabilmente rimetteremo in piedi qualche vecchio articolo su di lui
DoYouRealize

follow me on Twitter

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: AFX, Bing [Bot], madsun, simoirs and 63 guests