tool

a 360° su musica e cultura pop
User avatar
AripRne
Posts: 532
Joined: 12 Jun 2014 18:57
Location: Cervia
Contact:

Re: tool

Post by AripRne » 20 Jan 2018 18:40

LaJoneserìa wrote:
20 Jan 2018 17:18
Comunque non è vero che il disco degli APC è già registrato. Devono finire i pezzi.

Poi, per quanto mi riguarda, dopo quello che ho ascoltato esce o meno mi lascia indifferente. La vera attesa è solo per loro e sono sicuro che, grazie ad Adam, Danny e Justin, non resterò molto deluso.
Basta prestare ascolto a quanto suonato finora nei live.
E' roba che non sposta di una virgola quello che sono i Tool, derivativa da loro stessi ma sono pur sempre i Tool.

E aggiungo che meno canterà Maynard nel nuovo disco, meglio sarà per noi.

E gli APC muti.
D'accordo su tutto. Maynard dovrà intessere il mantra-racconto-preghiera qualsiasi cosa sia, vocalmente non sarà come prima, l'abbiamo detto 100 volte, ma considerati i tre musicisti che ha sotto il culo penso non ci sia nulla da temere. Anche negli ultimi due pezzi degli APC è evidente che la poetica ce l'ha ancora, eccome. Quelli sono pezzi carenti a causa degli strumentisti, delle idee coinvolte. Gli APC ovviamente li aspetto lo stesso ma i due singoli mi han fatto passare l'appetito.

Sembra incredibile che ne stiamo parlando seriamente.
C I N O B A L A N O S + Kimono Lights

> For Change is what we are, my child <

«Finalmente l'orizzonte torna ad apparirci libero, pur ammettendo che non è sereno.» - Nietzsche

User avatar
Biascica
Posts: 339
Joined: 05 Jan 2015 19:37

Re: tool

Post by Biascica » 20 Jan 2018 19:18

Danny dice pure che le tracce sono troppo lunghe, almeno per il mercato radiofonico. Sono in ansia.
One drive to stay alive

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2191
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: tool

Post by Messer Dino Compagni » 20 Jan 2018 19:18

LaJoneserìa wrote:
20 Jan 2018 17:40
Il mio pessimismo sui Tool è stato sempre sull'uscita: non mi sono mai fatto abbindolare dalle voci come invece la maggior parte dei fan. Se invece esce l'album per davvero, Adam Jones non è un fesso, sa il fatto suo.
Beh è quasi certo che gli "A Perfect Circle" saranno più pusciferizzati: che poi le cose semplificate piacciono di più a Maynard. Anche Howerdel è un perfezionista ma, diversamente dai membri dei Tool, più aperto alle influenze. Ha anche uno stile chitarristico magari meno personale ma molto più onnivoro rispetto a Jones. Con questo voglio dire che gli Apc potrebbero anche fare un album strano, molto poco orecchiabile, eppure in qualche suo modo "epocale" (cioè che fa epoca).
E' evidente dopo 10,000 days che la scelta dei Tool è stata ed è quella di rimanere Tool, cioè evolversi\specchiarsi nelle proprie coordinate. Condivido i dubbi di LaJoneseria su un possibile rischio-posa per Maynard ma credo altresì che la formula abbia funzionato proprio perché Maynard ha una sensibilità artistica fuori dal comune (lo controprova il fatto che certe canzoni Puscifer si reggono solo grazie a lui). E lui stesso ha sempre dichiarato di sapere molto bene quale sia il proprio approccio cerebrale coi Tool. Bene o male se il limite è l'estensione vocale già su 10,000 days e susseguente tour era evidente il calo. Assicuro che urlare come faceva lui distrugge qualsiasi voce alla lunga: chi rivuole quello vive nel passato.
Credo ci sia da fare una riflessione anche su come Maynard abbia riadattato questo suo cambiamento\invecchiamento, che include anche il suo immaginario poetico. E' possibile che in tempi cinici e sintetici come questi una linea vocale come quella di The Disillusioned sia troppo "ancient regime". Sono 12 anni che Maynard ci ricorda che lui lavora veloce: sono convinto che nemmeno lui voglia sputtanarsi. Esiste un'intervista nei meandri dell'internet in cui Maynard dichiara qualcosa come: "ci sono un paio di pezzi [in 10,000 days] che non erano nelle mie corde ma che gli altri volevano. Prova a capire tu quali". Per me Vicarious e Right in 2.
Chiunque abbia studiato un po' la chitarra di Adam Jones sa benissimo cosa aspettarsi. Fortunatamente, per lui e per noi, l'approccio di tutti e tre i compositori è determinante nel forgiare una canzone dei Tool, a livello dei loro standard. A questo aggiungo la riflessione che se riascoltaste molte delle loro canzoni senza Maynard, sarebbero belle la metà. Come di converso sappiamo che Maynard senza di loro fa Puscifer.
In conclusione: anche per come utilizzano i media e contano i loro dollari, a me sembra che Adam e Maynard siano quelli invecchiati più da stronzi. Di chi invece ti puoi sempre fidare sono Justin e Danny, due macchine da guerra.

Però il caposaldo è questo: è un album dei Tool. Cioè son riff dispari che piovono dal pordodiddio. Succede una volta ogni (metti cifra più di 5 meno di 15) anni. Di questi tempi 12 anni fa Blair scriveva su toolband: and the new record title is [drum rolling]: 10,000 days. E giù tutti a pensare fosse una presa per il culo. Ricordo che scrissi intorno a novembre del 2005 allo stesso Blair riguardo alla gestazione e mi rispose molto schematicamente: they're still recording it. Quindi alla fine del 2005, con l'album che sarà distribuito il maggio seguente, erano molto più avanti con i lavori rispetto ad adesso.

In realtà quello che volevo dire è che alcuni di voi c'erano...

4282 giorni fa.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
AripRne
Posts: 532
Joined: 12 Jun 2014 18:57
Location: Cervia
Contact:

Re: tool

Post by AripRne » 20 Jan 2018 19:44

Biascica wrote:
20 Jan 2018 19:18
Danny dice pure che le tracce sono troppo lunghe, almeno per il mercato radiofonico. Sono in ansia.
bene così
solo 15 min +
C I N O B A L A N O S + Kimono Lights

> For Change is what we are, my child <

«Finalmente l'orizzonte torna ad apparirci libero, pur ammettendo che non è sereno.» - Nietzsche

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2191
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: tool

Post by Messer Dino Compagni » 20 Jan 2018 19:53

Comunque io faccio sogni ricorrenti con i membri della band, quindi conosco lo stato dell'avanzamento dei lavori, ho già ascoltato i pezzi e parlato con loro di teoria del metal. Ho anche litigato con Korin Faught Jones perché me lo distrae con le gravidanze e coi figli del cazzo. Con Maynard si è andati al Canyon in Quad più volte.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41750
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: tool

Post by AFX » 20 Jan 2018 20:15

io dico che voi che avete disgustato così facilmente anche l'ultimo pezzo degli APC siete destinati a prendere una severa scoppola anche dai Tool. Perché una canzone come Disillusioned l'avremmo applaudita nel 3rd Eye, ai tempi.

Sullo stato delle cose sono d'accordo con Messere mediamente, ma terrei comunque le aspettative molto basse anche sugli altri 3. Che sia un album molto "tool" è condiviso a questo punto, ma semmai sarà anche uno dei loro limiti quello di non essersi saputi ritrovare per una direzione successiva a Lateralus e 10,000 Days. Perché tra quei due album c'è comunque stato il post hardcore che abbiamo amato ISIS in testa, ci sono stati i Mastodon, c'è stato nel bene e nel male il successo dei Qotsa, c'è stato il prog rock dei primi Mars Volta che era buono, ... e invece dai Tool non c'è stata più la svolta successiva. Perché abbiamo dovuto aspettare 12 anni per un disco che non aggiungerà niente, a quanto pare?

E un disco dei Tool sulla scia dei precedenti 2, solo con meno forza espressiva e ispirazione, non potrà che deludere molto.

Stiamo al "quanto si dice" comunque, e a cosa siamo disposti a credere, perché per esempio le 2 canzoni degli APC sono uscite a sorpresa, e non è che hanno annunciato prima di averle registrate. Quindi possono essere tutte cazzate quelle che sappiamo e ripetiamo. Magari il progresso delle cose non è affatto quello che sosteniamo.
DoYouRealize

follow me on Twitter

LaJoneserìa
Salon des Refusés
Posts: 970
Joined: 19 Jan 2009 22:52

Re: tool

Post by LaJoneserìa » 20 Jan 2018 20:21

Per me però quei 3 minuti di Descending sono > di tutti i Mastodon + QOTSA post 2006...quindi sono i TOOL e dopo 12 anni io mi accontenterei anche di un album Tool che mi sballotta il cervello come solo loro sanno fare.

E' questione di aspettative. So che se i Tool fanno i Tool sono soddisfatto.
Gli APC onestamente sono più a rischio crosta e ripeto, i due pezzi usciti lo dimostrano.

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2191
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: tool

Post by Messer Dino Compagni » 21 Jan 2018 16:02

LaJoneserìa wrote:
20 Jan 2018 20:21
Per me però quei 3 minuti di Descending sono > di tutti i Mastodon + QOTSA post 2006...quindi sono i TOOL e dopo 12 anni io mi accontenterei anche di un album Tool che mi sballotta il cervello come solo loro sanno fare.
https://www.youtube.com/watch?v=3hPnebOrTx0

This = High High expectations
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

User avatar
rick81
Posts: 1893
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: tool

Post by rick81 » 21 Jan 2018 17:32

Perché mi è venuta la pelle d oca e mi ha dato di volta il cervello??? Io voglio questo non voglio sentire musica che non è Tool voglio un disco ispirato pieno di Riff come questo che sia pari o poco inferiore a 10.000 days. Non mi interessa di certo che si inventino la luna. A moon shaped pool
Insegna alla grande.

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 6987
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: tool

Post by Pilgrim » 23 Jan 2018 01:03

Bellissimo come ogni volta, anche nel 2018, 12 anni dopo (dodici, cazzo dodici, c'avevo i capelli lunghi fin sotto le spalle), sì manifestino come al solito i fenomeni da annunci selvaggi.

https://www.reddit.com/r/ToolBand/comme ... s_from_me/
There's no way I can prove this, as I've built a name and career for myself that I'm absolutely not willing to risk. You'll have to take my word for it.

The new Tool album will be out in May of this year. The vocals are finished, and the band is very far ahead of schedule. It's obvious that doing new APC music has motivated Maynard, as the whole vocal process took less than two weeks.

There will be 13 songs, a few of which are under ten minutes, but the majority are LONG...If you thought the packaging for 10,000 Days was over the top, you are in for a treat. That's all I'll say.

The song that we know as Ascending is on there, but it's paired with two other songs and is definitely the least interesting of the trio (although it's still great–think Parabol/a). It's followed by a song called Descending, and a third called Innocence.

The first single will be the title track–it will be out at the end of April.
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: Bing [Bot], Google [Bot], Odradek and 226 guests