Classica

a 360° su musica e cultura pop
Post Reply
User avatar
:adamasio:
Posts: 8164
Joined: 18 Jan 2009 03:29

Classica

Post by :adamasio: » 05 Mar 2009 15:42

Apro un topic sulla classica anche solo perché non fa mai male.

Ultimamente faccio un uso abbastanza massiccio di musica classica, soprattutto di Mahler (Sinfonie) e di Beethoven (Sonatas); soprattutto quest´ultime le consiglio caldamente a chi mai le avesse ascoltate, perché stiamo parlando di un´opera di una modernitá al limite dell´anacronistico, con addirittura alcuni momenti in cui sembra proprio di ascoltare dei passaggi jazz (se non sbaglio la numero 32).
"Signori, voi mi potete dire a casa vostra ciò che vi piace"

User avatar
After The Flood
Posts: 70
Joined: 18 Jan 2009 12:14

Re: Classica

Post by After The Flood » 06 Mar 2009 12:26

Io accetto consigli, è da tanto che vorrei iniziare ad ascoltarne ma non so proprio dove rivolgere l'attenzione prima!

User avatar
:adamasio:
Posts: 8164
Joined: 18 Jan 2009 03:29

Re: Classica

Post by :adamasio: » 06 Mar 2009 12:43

Secondo me devi semplicemente gettarti a caso. Il mondo della classica è così problematico e gigante che dovresti iniziare dalle opere principali.
Per esempio, le sinfonie in generale sono più facilmente approcciabili per un ascoltatore rock/pop, a mio avviso, per il semplice fatto che sono strutturate in un modo accessibilmente fruibile anche dai non esperti, diciamo.
Se ascolti, per esempio, le sinfonie di Mahler, che ti consiglio, potrebbe essere un buon inizio; ma anche alcune sinfonie di Beethoven, che sono anche le più famose fra l'altro..
Ripeto, prova un po' a pelle. Poi un giorno la sentirai dentro, o almeno te lo auguro ;)
"Signori, voi mi potete dire a casa vostra ciò che vi piace"

User avatar
Ocean Of Noise
Posts: 287
Joined: 18 Jan 2009 15:35

Re: Classica

Post by Ocean Of Noise » 06 Mar 2009 23:18

:adamasio: wrote:Secondo me devi semplicemente gettarti a caso. Il mondo della classica è così problematico e gigante che dovresti iniziare dalle opere principali.
Per esempio, le sinfonie in generale sono più facilmente approcciabili per un ascoltatore rock/pop,
è un ottimo consiglio. Io stò cercando di partire appunto dalle sinfonie quelle più conosciute. Quelle più "sputtanate" come si dice dalle mie parti. Tipo quelle usate in pubblicità o film. Al momento però mi stò segnando tutte quello che scopro sul mio Piano. Che molto provabilmente non riuscirò a suonare e mai, quindi mi accontento di ascoltarle in demo. Alcuni pezzi sono di una bellezza e fattura disarmante. Ogni ascoltatore di musica non dovrebbe farsele scappare. Poi dopo c'è un tutto un mondo da scoprire e non è semplice. Forse ancora più complicato del Jazz.

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 6976
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: Classica

Post by Pilgrim » 10 Mar 2009 00:01

io per iniziare consiglio di solito Mozart,che nel suo essere famoso,spunttanato ecc ecc per me è risultato il più assimilabile inizialmente.
le grandi sinfonie per esempio.o i concerti per piano.
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

User avatar
:adamasio:
Posts: 8164
Joined: 18 Jan 2009 03:29

Re: Classica

Post by :adamasio: » 10 Mar 2009 00:10

Mozart...io per ora vado di Requiem.
Colgo il tuo invito comunque e sicuramente fra poco mi butto sulle sinfonie.
"Signori, voi mi potete dire a casa vostra ciò che vi piace"

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 6976
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: Classica

Post by Pilgrim » 10 Mar 2009 01:01

di mozart ti accorgi subito di quanto appaiano "semplici" le melodie,ma poi capisci che lo sono solo in superficie.

ad esempio la strafamosa Sinfonia n.41 K.551 ("Jupiter") lì per lì non l'apprezzi a fondo.poi se vai a sentire,dentro c'è tutta la melodia dei secoli a venire.

il Requiem è totale,poi la sua storia misteriosa e romanzesca,gli dà quell'aura di misticità in più.
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

User avatar
:adamasio:
Posts: 8164
Joined: 18 Jan 2009 03:29

Re: Classica

Post by :adamasio: » 10 Mar 2009 01:40

Questo "sentimento" di semplicità lo capisco perfettamente, e credo che sia uno dei pregiudizi (senza connotare questa parola in modo necessariamente negativo) che spinge solitamente a non approfondire la classica.
Non solo Mozart, ma anche una strafamosissima sinfonia di Beethoven può fare lo stesso effetto, come se il fatto di averla ascoltato da un telefonino o per televisione, così, possa aver esaurito l'esperienza di questa musica.
Sappiamo bene che non è così.
Spesso però siamo solo pigri.
"Signori, voi mi potete dire a casa vostra ciò che vi piace"

User avatar
Percy
Salon des Refusés
Posts: 1965
Joined: 18 Jan 2009 14:06

Re: Classica

Post by Percy » 11 Mar 2009 20:26

Vorrei partire con le sinfonie di Mozart ma sono un pò disorientato.. da dove parto?
"I did it for me. I liked it. I was good at it. And I was really… I was alive."

last.fm rym twitter

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 6976
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: Classica

Post by Pilgrim » 13 Mar 2009 12:35

Percy wrote:Vorrei partire con le sinfonie di Mozart ma sono un pò disorientato.. da dove parto?
ad esempio la strafamosa Sinfonia n.41 K.551 ("Jupiter") lì per lì non l'apprezzi a fondo.poi se vai a sentire,dentro c'è tutta la melodia dei secoli a venire.
io non disdegnerei di partire proprio da questa.il tema è strasentito,ma per iniziare questo non può che aiutare.
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: Google [Bot] and 62 guests