I Chitarristi Mejo

a 360° su musica e cultura pop
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41849
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

I Chitarristi Mejo

Post by AFX » 28 Feb 2021 15:10

Topic che non deve sfociare nel ciancaleonismo.

Ricorderete questo pezzo
http://doyourealize.it/panopticon/alter ... eroes.html

Chi sono, partendo non dico da Robert Johnson e Muddy Waters, ma almeno dal rock anni '60 in poi, i vostri preferiti di tutti i tempi?
Imbastiamo un discorso non sulla tecnica (altrimenti triangolano qui i fan di Petrucci) ma sul suono, sulla creatività, sull'essere artista della chitarra.
I vostri 5 preferiti o i 5 più importanti, decidete voi il criterio.
DoYouRealize

follow me on Twitter

BuddyHolly
Posts: 389
Joined: 07 Jul 2017 11:27

Re: I Chitarristi Mejo

Post by BuddyHolly » 28 Feb 2021 21:07

Risulterò sicuramente banale, ma nell'ambito rock ritengo Hendrix il più importante ed influente della storia, oltre al mio preferito. Le innovazioni che ha portato nello stile chitarristico elettrico sono state immense e inarrivabili. Come dice il mio maestro di chitarra, esiste la chitarra elettrica prima di Hendrix, ed esiste quella dopo di lui.

Per una top 5 preferiti e una top 5 importanti ci penso un attimo su.

User avatar
toolipano
Posts: 3830
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: I Chitarristi Mejo

Post by toolipano » 28 Feb 2021 21:39

5 al volo, i primi che mi vengono in mente e che mi hanno sempre appassionato (non i più bravi quindi, ma quelli che non mi annoiano):
- Kevin Shields, perché è Dio
- Adam Jones, perché quando è uscito Fear Inoculum, dopo anni di noia nei confronti delle chitarre, mi ha ricordato che si possono ancora scrivere degli assoli che non fanno sbadigliare
- Graham Coxon, perché ci sono alcuni pezzi di chitarra nei Blur che mi spezzano il cuore ogni volta
- Johnny Marr, che è antipatico e tutto ma sticazzi, come fai a non metterlo?
- Doug Martsch, perché è un adorabile burberone, l'anti guitar hero, e perché ha una creatività pazzesca

In generale, menzione per tutti i vari "rumorosi" tipo Sonicy Youth, J Mascis e compagnia bella

The Sheltering Sky
Posts: 343
Joined: 06 Nov 2015 10:59

Re: I Chitarristi Mejo

Post by The Sheltering Sky » 28 Feb 2021 21:50

Topic interessantissimo, scriverò spesso! :D
Provo a fare una lista veloce.
Bill Frisell - Chitarrista davvero incredibile. Ha attraversato con uno stile unico il jazz più sperimentale, l’ambient e soprattuto negli ultimi anni un suono acustico molto americano. Imprescindibile.
Robert Fripp - Per me il più grande chitarrista rock di sempre. Ha saputo rinnovarsi costantemente ed ha coniato modi unici di intendere lo strumento (basti pensare alla New Standard Tuning e le Frippertronics).
John McLaughlin - Miles, Mahavishnu Orchestra, Shakti, una carriera invidiabile. Trasversale e incredibilmente originale.
John Abercrombie - Per gusto lo metto sopra persino a Scofield e Metheny, ma molti mi andranno sicuramente contro. Insomma, ha scritto Timeless, di che stiamo discutendo?
Ralph Towner - Suona la classica con un gusto inarrivabile. Si che scende spesso a Palermo, mi piacerebbe conoscerlo.

Menzioni speciali: Nels Cline, Julian Lage (https://youtu.be/Y10ZbXSW1Go divino), Egberto Gismondi (https://youtu.be/K1EwZPvdmvw), Kurt Rosenwinkel (https://youtu.be/9TVFeOz8Zp4), potrei continuare per ore. Mi fermo.

The Sheltering Sky
Posts: 343
Joined: 06 Nov 2015 10:59

Re: I Chitarristi Mejo

Post by The Sheltering Sky » 28 Feb 2021 22:06

In ambiti più rock, senza volere parlare di chitarristi già ampiamente discussi sul forum aggiungerei:

Ian Williams - Ingiustamente sottovalutato. Tra Don Caballero, Storm&Stress e primissimi Battles è uno di quelli che ammiro di più. Grazie alle sue interviste mi sono interessato al minimalismo di Steve Reich, la musica di Fela Kuti e ho comprato la mia prima loop station.
Nick Reinhart - Anche lui passaggio obligato per chi vuole comprendere bene il math rock. Sebbene ami solamente il primo dei Tera Melos trovo il suo stile estremamente stimolante e al momento di comprare qualche pedale bizzarro cerco sempre delle sue Demo su YouTube.
David Pajo - Non soltanto ha scritto con Spiderland uno dei momenti più entusiasmanti del post rock: ha alle spalle una carriera solista non così anonima come molti possono pensare.
Adrian Belew - Si gioca sul facile.

Roto
Posts: 340
Joined: 23 Mar 2017 18:17

Re: I Chitarristi Mejo

Post by Roto » 28 Feb 2021 22:50

toolipano wrote:
28 Feb 2021 21:39
5 al volo, i primi che mi vengono in mente e che mi hanno sempre appassionato (non i più bravi quindi, ma quelli che non mi annoiano):
- Kevin Shields, perché è Dio
- Adam Jones, perché quando è uscito Fear Inoculum, dopo anni di noia nei confronti delle chitarre, mi ha ricordato che si possono ancora scrivere degli assoli che non fanno sbadigliare
- Graham Coxon, perché ci sono alcuni pezzi di chitarra nei Blur che mi spezzano il cuore ogni volta
- Johnny Marr, che è antipatico e tutto ma sticazzi, come fai a non metterlo?
- Doug Martsch, perché è un adorabile burberone, l'anti guitar hero, e perché ha una creatività pazzesca

In generale, menzione per tutti i vari "rumorosi" tipo Sonicy Youth, J Mascis e compagnia bella
Molto d’accordo con questa, metterei sicuramente J Mascis tra i primi cinque però

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41849
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: I Chitarristi Mejo

Post by AFX » 01 Mar 2021 22:01

Se devo seguire il gusto personale, allora grossomodo sono quelli dell'articolo postato a capo di questa discussione, più chiaramente Adam Jones, e forse meno Joshua Homme che a me ha stancato da tanti anni.

Parlando però un po' di autentici guitar heroes degli anni '60-'70, Jimi Hendrix, Tony Iommi, Jimmy Page, Brian May, Robert Fripp. Sono questi i cinque, con poche possibilità di intrusioni. Pete Townshend mi sta antipatico come artista, anche se è un grandissimo musicista. Eric Clapton o Duane Almann o Keith Richards o Jeff Beck o George Harrison, o non so chi delle band hard rock e prog, no, non sono i miei preferiti, nonostante la stima. Semmai Neil Young. Carlos Alomar della band di Bowie.
Johnny Marr ok, mi sta bene. Ma allora anche Peter Buck eh. The Edge? Gran suono, ma non me la sento più.
Ce lo mettiamo Kirk Hammett? Mi sa che ci va

Dei nostri anni '90, Mike Mccready più per i Mad Season che per i Pearl Jam, Jerry Cantrell, Kim Thayil, Duane Denison, King Buzzo, i due Fugazi, i due SY, i due/tre GY!BE, Bernard Butler ma ha inciso troppo poco ad alti livelli, al contrario di Coxon dei Blur che da un certo punto in poi madonna mia. Dave Navarro il talento più sprecato di tutti. Dopo essere uscito dai RHCP avrebbe dovuto formare un'altra band con altra gente seria, troppa ne conosceva ormai. Ma non si può dimenticare un riff come quello di Three Days. Come certamente Corgan, anche il migliore Corgan. David Pajo, assolutamente, un numero 1. Kevin Shields sempre e comunque. John Squire? Altro durato troppo poco ad alti livelli. Resterebbe un tale Kurt Cobain. Sottovalutato al punto che non mi ricordo mai il nome, Rick McCollum degli Afghan Whigs, madonna che band. Vengono i brividi se ripensi a certi dischi.

Grande rispetto e simpatia per Tom Morello, ma oggi anche basta con le sue band. Frusciante il più sopravvalutato dai media, pietà. Jonny Greenwood lo vedo più come un artista che va oltre la categoria. Sennò certo che ci va.

Nei '00-'10 invece è già un bel casino sulle chitarre.
Il nostro Billy Howerdel forse meglio come compositore che come chitarrista in quanto tale. St.Vincent sicuramente, e non per la quota rosa. Nels Cline? Anche no, allora piuttosto Tweedy stesso. Tocca andare sul metal coi Mastodon e gli ISIS. Omar dei Mars Volta e At the Drive-In si è sprecato male, i suoi dischi solisti sono meglio di quanto fatto con le band. Stephen Carpenter dei Deftones? Resta Jack White.
Tutte le band tipo Interpol, Strokes, Muse, Editors, Coldplay, The National... certo non pensi alle chitarre quando pensi a loro.
Idem per le band indie che hanno fatto veramente la Storia di questi decenni, come Animal Collective, Vampire Weekend, Liars, Tv on the Radio.
DoYouRealize

follow me on Twitter

The Sheltering Sky
Posts: 343
Joined: 06 Nov 2015 10:59

Re: I Chitarristi Mejo

Post by The Sheltering Sky » 02 Mar 2021 08:14

AFX wrote:
01 Mar 2021 22:01
Nels Cline? Anche no, allora piuttosto Tweedy stesso.
Mi trovo in disaccordo: Jeff Tweedy è un songwriter, Nels Cline un chitarrista e insieme funzionano alla perfezione. Se poi ti emozioni di più con il solo di Jeff su I Am Trying to Break Your Heart piuttosto che su qualunque altro di Nels lo capisco. Un chitarrista per quanto mi riguarda andrebbe valutato secondo questi tre criteri:
- Teoria (Armonia e Solfeggio)
- Conoscenza del proprio Strumento (in questo caso Drop, Voicing, Rivolti, Arpeggi... ci siamo capiti dai)
- Suono (Effettistica e Strumentazione).
Sotto tutti questi punti di vista Nels non è soltanto più competente di Jeff (relativamente allo strumento), ma sta proprio su un altro pianeta rispetto alla media. Invito anche a non considerarlo soltanto “il chitarrista dei Wilco”, perché ha davvero una bellissima carriera solista. Provare per credere. Senza voler screditare il buon Jeff, ma tra gli ultimi suoi dischi acustici e il ben di dio che mi può offrire Cline scelgo sempre il secondo.

Se posso permettermi un ultimo appunto: ho notato che in alcuni punti del post sono presenti chitarristi che si, hanno forgiato il suono delle band che amiamo, ma a conti fatti molto poveri di competenze. Secondo me il criterio “band valida -> buon chitarrista” non regge. Perché allora un Bernard Sumner dei Joy Division sarebbe un buon chitarrista. Non so se mi sono spiegato.

Edit: ho sbagliato opening, pensavo a At Least That’s What You Said e ho scritto la prima di YHF.

User avatar
toolipano
Posts: 3830
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: I Chitarristi Mejo

Post by toolipano » 02 Mar 2021 09:39

Non sono d'accordo con quanto scrivi. L'unico criterio sulla base del quale giudico un musicista è il suono che riesce a forgiare e il contributo al risultato finale della band per cui suona.
Il resto è roba un po' da ciancaleoni, come si diceva una volta. Altrimenti sulla base dei tuoi criteri pure Petrucci sarebbe un gran chitarrista.
Il senso di questo topic aperto da AFX era proprio quello di giudicare gli artisti, non le capacità tecniche dei musicisti.

I fatti dicono che da quando c'è Nels Cline i Wilco sono una band nettamente peggiore.

The Sheltering Sky
Posts: 343
Joined: 06 Nov 2015 10:59

Re: I Chitarristi Mejo

Post by The Sheltering Sky » 02 Mar 2021 09:51

Un ciancialeone nel mio vocabolario è chi mette la tecnica davanti tutto il resto, non mi sembra di aver citato un solo musicista che ragiona in questi termini.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: dissonance and 136 guests