Radiohead

a 360° su musica e cultura pop
User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 6981
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: Radiohead

Post by Pilgrim » 15 Jun 2017 19:19

PepperMagik wrote:
15 Jun 2017 17:24
Tra dieci giorni vado a fare il tamarrone con gli Aerosmith, poi vi ridico. :D
qualcuno faccio ragionare quest'uomo. un avvocato, una persona per bene. :ph34r:
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 6981
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: Radiohead

Post by Pilgrim » 15 Jun 2017 19:25

PepperMagik wrote:
15 Jun 2017 17:24
Tra dieci giorni vado a fare il tamarrone con gli Aerosmith, poi vi ridico. :D
qualcuno faccia ragionare quest'uomo. un avvocato, una persona per bene. :ph34r:

Codex wrote:Immagino che siano situazioni normali per questi concerti così grandi, io probabilmente ho pagato per la mia inesperienza, e per il fatto che stando in Sardegna e uscendo massimo una volta all'anno per un concerto per questo qui le aspettative erano oltre il massimo.
Concerti dei Radiohead, o di qualunque altro gigante mainstream (50000 persone sono eventi da milioni di €), non possono non portare la merda di ogni specie dentro, è matematico.
Ma ti assicuro, perché ne ho visti tanti di concerti del genere, che come ti muovi ti muovi male. E ieri anzi, il pubblico era sopra la media (salvo poi i casi di deficienza di cui ognuno può raccontare), ma anche parlando con le altre 20/25 persone che conosco o che ho contatti fra facebook, tutti come me sono rimasti abbastanza colpiti, per esempio, dai silenzi quasi tombali sugli attacchi chitarra e voce di Exit music e Fake palstic trees. E della partecipazione sui classiconi. Io su Idioteque ero in mezzo ad un conto e un ballo comune ma non fastidioso come è successo tante, tante altre volte.

Il suggerimento è che o la prendi sull'oggettività della musica e dello spettacolo del concerto, cercando di isolarlo dal resto per quanto possibile, e questo è stato veramente sopra le aspettative, o ti perdi una cosa del genere, che almeno una volta nella vita va vissuta.
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

User avatar
Tyler Durden
Posts: 1348
Joined: 15 Jan 2009 11:28

Re: Radiohead

Post by Tyler Durden » 15 Jun 2017 20:02

E comunque va molto a culo. Perché in location del genere, talmente grandi e con talmente tante anime presenti, puoi capitare nel posto giusto, con la giusta visuale, senza il coglione col tablet davanti per tutto il concerto, alla giusta distanza dalle casse, etc.; o all'opposto trovarti nella peggior situazione possibile. Allora o non hai un tubazzo da fare e ti guadagni la prima fila presentandoti 8 ore prima, o sennò preghi di essere nel posto giusto al momento giusto. Tutto qui.
Io per esempio 5 anni fa a Firenze fui piuttosto sfortunato. Spero di aver già pagato allora e di godere domani.

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41098
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Radiohead

Post by AFX » 15 Jun 2017 20:18

Codex wrote:
15 Jun 2017 16:01
Anche io ieri ero a Firenze, e ho scoperto che questi concertoni non fanno per me, per più motivi:
1. Sono alto 1,73, e dovermi mettere in punta di piedi ogni qualche minuto per cercare di vedere cosa succedeva sul palco è stata una tortura
2. È vero che la roba di James Blake non si presta a questi spazi aperti ed è vero anche che la prima mezz'ora non era adatta a un pubblico che non è lì per te e che probabilmente manco ti conosce, però se senti una roba come The Wilhelm Scream dal vivo e non ti fermi in silenzio allora boh, sarò snob, ma anche dei Radiohead non c'hai capito un cazzo
3. I 50enni che al minimo accenno psichedelico si guardano e esclamano "Pink Floyd"; le maglie dei Ramones; quelli che sbadigliano; quelli che sembrano siano stati portati li a forza, però tengono il cellulare bello in alto.

Immagino che siano situazioni normali per questi concerti così grandi, io probabilmente ho pagato per la mia inesperienza, e per il fatto che stando in Sardegna e uscendo massimo una volta all'anno per un concerto per questo qui le aspettative erano oltre il massimo.

Poi oh, loro meravigliosi eh. Mi domando se abbiano mai fatto un tour sottotono, ma per questo nuovo sono sicuramente in formissima. E ho scoperto che dal vivo non sono tanto i classici come Karma Police o Paranoid Android a fare la differenza, quanto le mine come Idioteque (ma che roba era quella sul finale? Bellissimo) o 2+2=5
Punto 1. Ci puoi fare poco. Il concerto seduti è poco adatto al rock elettrico, forse più a uno show acustico o jazz. Sono 1.77 e pure io devo alzarmi in punta di piedi. L'unica è arrivare molto presto e mettersi davanti. Ma uno più alto di te che ti copre parte della visuale c'è sempre. Per il resto vale quello che ti ha scritto Tyler Durden poco sopra. Io avevo vicino gente da sopprimere o mutilare orribilmente, Pilgrim era nel paradiso di Allah.

Punto 2. C'erano moltissimi che dei Radiohead conoscevano solo poche canzoni, ma evidentemente 70 euro per entrare le avevano. C'erano moltissimi stranieri presenti a Firenze come turisti e venuti a fare serata. C'era molta feccia, era evidente. Tuttavia il caldo e la lontananza dal palco dei più disinteressati, dovuta anche alla ridicola organizzazione dei paninari e somministratori di bevande, ha salvato l'evento. In generale, però, c'è da dire che il fan vero dei Radiohead è comunque più presentabile di molti di quelli di Tool, NIN, Pumpkins e altri con tendenze metal e gotiche.

Punto 3. Guarda la differenza che c'è fra parlare di musica nel forum e su Facebook. E' la stessa che c'è tra chi sa dove si trova al concerto e chi è lì superficialmente, passivamente, inutilmente.



Sarà vera questa voce che Yorke e Greenwood quest'estate suoneranno a Macerata?
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 6981
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: Radiohead

Post by Pilgrim » 15 Jun 2017 20:35

AFX wrote:
15 Jun 2017 20:18
Sarà vera questa voce che Yorke e Greenwood quest'estate suoneranno a Macerata?
No, è inverosimile. È vero che Greenwood ha casa a Fermo, questo è noto, e ci fa le vacanze.

http://www.ilrestodelcarlino.it/macerat ... 1.3200298

È una minchiata per attirare qualche click, non ci credo. Conosco la città, la mia ragazza è di lì, e lo Sferisterio contiene 3000 posti.
Ma se tu dovessi fare un concerto di beneficienza, e tiri dentro Yorke e Greenwood, anche nelle marche fai facilmente 20/30000 persone, vendi solo 3000 biglietti per stare allo Sferisterio (fichissimo per carità, ma ecco)?
Io non ce credo, altrimenti vogliamo i Tool a Norcia :D
Io avevo vicino gente da sopprimere o mutilare orribilmente, Pilgrim era nel paradiso di Allah.
Non era proprio il paradiso di Allah, sicuramente non ho visto vergini che me la regalavano, ma di certo il miglior pubblico dei Radiohead da qui al 2003, salvo quello del 2003 che era un concerto con 3000 persone.

È il karma AFX, ci devi credere nella gente, che la gente ti aiuta :lol:
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

User avatar
Decades
Amministratore
Posts: 15956
Joined: 02 Jan 2009 22:21
Contact:

Re: Radiohead

Post by Decades » 15 Jun 2017 21:17

Io ho avuto davanti pure due spilungoni col cappellone. Ma dico io, è notte, lo sai che dai fastidio, regolati un poco.

Poi sono riuscito a sbarazzarmene. Sui dettagli meglio tacere.

Ah, la mattina avevo pure beccato Blake tra la folla davanti al duomo, non sono andato a rompergli le palle e ho sbagliato, ma lui avrà tacitamente apprezzato.
Image

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 6981
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: Radiohead

Post by Pilgrim » 15 Jun 2017 23:29

quando intendo pubblico in silenzio e che canta quando deve, intendo questo.
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

LaJoneserìa
Salon des Refusés
Posts: 919
Joined: 19 Jan 2009 22:52

Re: Radiohead

Post by LaJoneserìa » 16 Jun 2017 09:11

Chi è già stato all'autodromo di Monza mi sa spiegare come è la situazione posto auto per eventi di questo tipo?
Ieri volevo prenotare un parcheggio ma sono tutti esauriti...mi sembra assurdo. Dove la lascio la macchina, ad Arcore :lol: ?

User avatar
madsun
Posts: 2122
Joined: 23 Mar 2012 21:00

Re: Radiohead

Post by madsun » 16 Jun 2017 09:24

ah boh, io ci ho rinunciato...troppo casino.
Image

LaJoneserìa
Salon des Refusés
Posts: 919
Joined: 19 Jan 2009 22:52

Re: Radiohead

Post by LaJoneserìa » 16 Jun 2017 09:33

boh io ci provo.
Non deve saltar fuori un buco per l'auto anche a 6/7 km?

E comunque ripeto un GP accoglie molti più spettatori. Può essere che non siano garantiti 20/25000 Posti auto?

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 140 guests