This Is Post Hardcore

a 360° su musica e cultura pop
Online
User avatar
madsun
Posts: 2163
Joined: 23 Mar 2012 21:00

Re: This Is Post Hardcore

Post by madsun » 13 Oct 2018 16:05

Image

Non ci speravo più, davvero, ma a distanza di sei anni dal brutto e decisamente poco ispirato I am Gemini sono tornati i Cursive con quello che è senza dubbio il loro lavoro migliore dai tempi di The Ugly Organ(2003).
Non so se sia un caso ma sono arrivati a questo risultato con il ritorno del batterista originale e soprattutto con l'utilizzo del violoncello che aveva così tanto caratterizzato i pezzi di The Ugly Organ...e ovviamente con la situazione socio politica americana a fare da sfondo, Trump e compagnia che di certo non possono fare felice uno come Tim Kasher.
Abbiamo dei Cursive ancora una volta ispirati, graffianti e cattivi, mai banali, anche se qualche volta la parentela con i suoni di The Ugly Organ si fa molto stretta.
Disco solido e quasi sorprendente, considerato quello che hanno fatto negli ultimi 15 anni.





Image

Online
User avatar
madsun
Posts: 2163
Joined: 23 Mar 2012 21:00

Re: This Is Post Hardcore

Post by madsun » 06 Nov 2018 08:52

Tornano i Mineral per celebrare i 25 anni dal debutto con un libro, "One Day We Were Young" e un 10" con due pezzi nuovi(per la prima volta dopo 20 anni) uno è questo:



Saranno anche in tour, 31 Maggio al Magnolia.
Image

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41383
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: This Is Post Hardcore

Post by AFX » 06 Nov 2018 16:10

Bella notizia. Ma dovrebbero anche ripubblicare il vecchio catalogo

bello veramente il pezzo
DoYouRealize

follow me on Twitter

Online
User avatar
Tyler Durden
Posts: 1370
Joined: 15 Jan 2009 11:28

Re: This Is Post Hardcore

Post by Tyler Durden » 07 Nov 2018 15:16

Ian MacKaye Reunites With Fugazi Bandmate Joe Lally in New Band

https://pitchfork.com/news/ian-mackaye- ... -new-band/

The Sheltering Sky
Posts: 294
Joined: 06 Nov 2015 10:59

Re: This Is Post Hardcore

Post by The Sheltering Sky » 07 Nov 2018 19:43

Entusiasmo alto, aspettative medie. Intendiamoci: i Fugazi insieme a Minutemen e Pavement lì reputo tra i migliori di sempre nel macrogenere del post hardcore e i Fugazi in particolare modo sono tra i miei gruppi preferiti in assoluto, ma per quanto validi i The Events non sono minimamente paragonabili alle vecchie band di Ian. Per quanto si tratta di artisti enormi dubito riusciranno a tornare a quella urgenza espressiva. Spero mutino con coscienza, ecco.

The Sheltering Sky
Posts: 294
Joined: 06 Nov 2015 10:59

Re: This Is Post Hardcore

Post by The Sheltering Sky » 25 Jan 2019 22:18

Continuo a essere perplesso sulla reunion degli American Football. A livello sonoro sono sempre loro, ma li trovo molto scialbi rispetto all’esordio. Sono l’unico a pensarla così alla luce dei due nuovi singoli? Su RYM sembrano tutti estasiati.

User avatar
Azrael1793
Posts: 1018
Joined: 07 Jan 2012 01:43

Re: This Is Post Hardcore

Post by Azrael1793 » 25 Jan 2019 22:28

The Sheltering Sky wrote:
25 Jan 2019 22:18
Continuo a essere perplesso sulla reunion degli American Football. A livello sonoro sono sempre loro, ma li trovo molto scialbi rispetto all’esordio. Sono l’unico a pensarla così alla luce dei due nuovi singoli? Su RYM sembrano tutti estasiati.
Penso possiamo ribadire le cose dette quando è uscito quel secondo disco: il primo è irraggiungibile, ora stanno facendo un po' di onesto mestiere, per i fan ci può stare e secondo me ci sta, ma ovviamente la loro fiamma si è affievolita, non c'è più l'intensità di un tempo e i brani osano un po' meno, sono più lineari.
Il primo singolo di questo nuovo forse ricorda maggiormente le atmosfere del primo disco rispetto a LP2. Immagino sia dura fare l'emo a >40 anni .
"Not Knowing What Is And Is Not
Knowing, I Knew Not"
Twittah

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 41383
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: This Is Post Hardcore

Post by AFX » 26 Jan 2019 14:37

Azrael1793 wrote:
25 Jan 2019 22:28
The Sheltering Sky wrote:
25 Jan 2019 22:18
Continuo a essere perplesso sulla reunion degli American Football. A livello sonoro sono sempre loro, ma li trovo molto scialbi rispetto all’esordio. Sono l’unico a pensarla così alla luce dei due nuovi singoli? Su RYM sembrano tutti estasiati.
Penso possiamo ribadire le cose dette quando è uscito quel secondo disco: il primo è irraggiungibile, ora stanno facendo un po' di onesto mestiere, per i fan ci può stare e secondo me ci sta, ma ovviamente la loro fiamma si è affievolita, non c'è più l'intensità di un tempo e i brani osano un po' meno, sono più lineari.
Il primo singolo di questo nuovo forse ricorda maggiormente le atmosfere del primo disco rispetto a LP2. Immagino sia dura fare l'emo a >40 anni .
è un tema quello che dici nell'ultima riga. Secondo me c'è spazio per essere diversamente emo dopo i 40. Anche perché il vissuto dell'uomo rispetto alla società moderna è cambiato molto, e per me si sta alzando molto l'età per fare del buon rock. Una volta era affare solo per under 35. Oggi pare che al contrario, chi è troppo giovane non riesce a esprimersi o a dare un contributo valido al 100%. Prima si era maturi a 21 anni per fare Boy, Led Zeppelin I, Black Sabbath I, ... oggi il mondo è molto più complesso, e con esso il rock è molto più ampio come genere e sottogeneri. Non basta attaccare il jack e suonare. Bisogna avere cultura e vissuto personale.
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Azrael1793
Posts: 1018
Joined: 07 Jan 2012 01:43

Re: This Is Post Hardcore

Post by Azrael1793 » 26 Jan 2019 16:05

C'è spazio sicuramente per loro, e chi aveva davvero le qualità prima, ora riesce ancora a ritagliarselo. Per i nuovi in effetti sarà più complesso, il genere ormai è sempre meno presente nelle classifiche e nelle playlist degli ascoltatori giovani, non si può sperare di essere notati facendo il compitino (vedi trap dove ci sono molti improvvisati che ci provano, così come andando dietro nel tempo forse accadeva per i generi chitarra-oriented).

Parlando d'altro (o quasi), io non so perché continuo a seguirli e a riportarne le notizie, perché faccio il loro gioco e invece si meriterebbero l'oblio quando fanno così (o quando lui fa così, perché decide solo Cuomo), i Weezer hanno rilasciato un album di cover anni 80... toccare il fondo è un eufemismo ormai.
Quando leggo ste cose poi mi devo rimangiare l'espressione che ho usato per gli AF, di "fare mestiere".
"Not Knowing What Is And Is Not
Knowing, I Knew Not"
Twittah

Online
User avatar
madsun
Posts: 2163
Joined: 23 Mar 2012 21:00

Re: This Is Post Hardcore

Post by madsun » 28 Jan 2019 15:00

Azrael1793 wrote:
26 Jan 2019 16:05
Parlando d'altro (o quasi), io non so perché continuo a seguirli e a riportarne le notizie, perché faccio il loro gioco e invece si meriterebbero l'oblio quando fanno così (o quando lui fa così, perché decide solo Cuomo), i Weezer hanno rilasciato un album di cover anni 80... toccare il fondo è un eufemismo ormai.
Quando leggo ste cose poi mi devo rimangiare l'espressione che ho usato per gli AF, di "fare mestiere".
L'altro giorno mi è spuntata la news e ho detto "beh, dai Weezer potrebbero anche uscire delle cover carucce da fischiettare" eh no, invece fanno anche cagare.


Rimanendo in ambito più o meno post-hc e derivati, c'è un disco del 2017 che invece è davvero niente male, quello dei Drug Church:





Image

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: Tyler Durden and 1 guest