somewhat damaged: nine inch nails

a 360° su musica e cultura pop
User avatar
faulty
Posts: 1045
Joined: 27 Jan 2009 22:39

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by faulty » 17 May 2018 17:31

Eccola finalmente.



L'influenza di Blackstar si sente, così a caldo mi sembra buona.

User avatar
rick81
Posts: 1366
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by rick81 » 17 May 2018 17:59

Bel pezzo. La storia è questa, doveva essere 3 ep, ma il terzo in corso d opera si è trasformato in un lp.

User avatar
Starn
Posts: 3509
Joined: 18 Jul 2012 14:02
Location: Siena/Milano
Contact:

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by Starn » 17 May 2018 18:10

'Tis A Pity She Was A Nine Inch Nails
Thomas Borgogni
SoundCloud | Lastfm | Twitter | Rym

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 39463
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by AFX » 17 May 2018 18:45

Starn wrote:
17 May 2018 18:10
'Tis A Pity She Was A Nine Inch Nails
eh sì
DoYouRealize

follow me on Twitter

simoirs
Posts: 2192
Joined: 07 Mar 2013 21:18

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by simoirs » 17 May 2018 19:18

Troppo un omaggio, non so che farmene. Non é plasticosa, almeno, quindi un minimo di attesa per il resto ce l'ho.

User avatar
mark esitation
Posts: 76
Joined: 11 Dec 2015 00:18

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by mark esitation » 17 May 2018 19:30

Dura 31 minuti:

"Shit Mirror" – 3:06
"Ahead Of Ourselves" – 3:30
"Play The Goddamned Part" – 4:51
"God Break Down The Door" – 4:14
"I'm Not From This World" – 6:41
"Over And Out" – 7:49

User avatar
madsun
Posts: 1780
Joined: 23 Mar 2012 21:00

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by madsun » 17 May 2018 20:35

faulty wrote:
17 May 2018 17:31
L'influenza di Blackstar si sente, così a caldo mi sembra buona.
Anche troppo
Image

User avatar
rick81
Posts: 1366
Joined: 01 May 2012 20:27

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by rick81 » 18 May 2018 14:10

Reznor

Siamo andati a vedere lo show degli LCD Soundsystem al Palladium (a Los Angeles). Avrebbero potuto suonare al Forum, ma hanno scelto di suonare più volte in un posto più piccolo...ne abbiamo parlato per una settimana. Ci piacciono gli LCD, ma siamo rimasti stupefatti...è stato solo un cazzo di sentirsi bene ed è stato emozionante erano tutti lì e tutti erano coinvolti. Abbiamo pensato di voler fare una cosa così, dove ci si sente, se vieni a vedere il concerto, avrai un'esperienza unica. Non sei in fila con un sacco di gente con la security che si lamenta."

simoirs
Posts: 2192
Joined: 07 Mar 2013 21:18

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by simoirs » 20 May 2018 10:37

I biglietti per il tour Nordamericano sono venduti solo fisicamente, non online, e i fan sono andati in rivolta, in quanto solo rich people with no lives hanno potuto permettersi di stare in fila ore e ore durante giorni lavorativi.

La cosa ha senso. Per evitare il bagarinaggio hanno rispolverato un metodo forse non più adatto.

User avatar
Azrael1793
Posts: 931
Joined: 07 Jan 2012 01:43

Re: somewhat damaged: nine inch nails

Post by Azrael1793 » 20 May 2018 11:20

simoirs wrote:
20 May 2018 10:37
I biglietti per il tour Nordamericano sono venduti solo fisicamente, non online, e i fan sono andati in rivolta, in quanto solo rich people with no lives hanno potuto permettersi di stare in fila ore e ore durante giorni lavorativi.

La cosa ha senso. Per evitare il bagarinaggio hanno rispolverato un metodo forse non più adatto.
Come al solito quando gli artisti (ma anche io mi ci metto, l'avevo trovata quasi una buona idea ma non avevo pensato a questa questione, magari bastava mettere in prevendita sabato e domenica) vogliono fare questo genere di operazioni non pensano mai agli effetti secondari che dall'alto del loro privilegio hanno dimenticato di considerare. Mi viene in mente anche le famose politiche del no cellulari e no riprese, tutto molto bello e giusto per chi al concerto ci sta già, lì anche io li abbatterei certi energumeni con l'ipad che ti coprono la visuale, però non hanno pensato che magari qualcuno al concerto non ci potrà mai andare, per ragioni economiche o che ne so problemi di salute o di qualsiasi altro genere, magari anche questi vorrebero dare uno sguardo al concerto pur non essendoci, e a volte un video su youtube è meglio di niente.

Edit: e comprendo che l'artista possa dire "a casa mia decido io", e così come a teatro far chiasso o usare il cellulare potrebbe essere fastidioso per chi lavora, però insomma. Io sceglierei sempre un approccio più rilassato in queste cose, lascerei agli spettatori l'onere di scegliere come viversi il concerto
"Not Knowing What Is And Is Not
Knowing, I Knew Not"
Twittah

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: ulukai and 11 guests