Working Class Heroes - Topic sul lavoro

tra un bicchier di vino e un coltello a serramanico
User avatar
danilo
Posts: 670
Joined: 08 Jan 2011 17:48
Location: Riccione
Contact:

Re: Lavorare all'estero

Post by danilo » 09 Jan 2011 12:30

topic fantastico.
come ho scritto nel topic di benvenuto, ora vivo a siviglia, spagna.
sono qui per pochi mesi e sono qui avendo la mia ragazza a fare la tesi qui, non ho cercato lavoro per niente perchè vengo da 3 anni di sala-bar senza pause in quel del riminese (di dove sono) e ho preso questo periodo come vacanza.

lavoro non ce ne srebbe stato comunque, qua in spagna la crisi è grossa, forse molto di più che non in italia; poi qui siamo a sud, e come costante dei paesi latini tutto è lasciato allo sfascio (questo se si pensa a città come madrid o barcellona dove invece qualche possibilità c'è).

qualche anno fa sono stato 9 mesi in australia, e li ho fatto "soldi grossi"; non so se la situazione è ancora rosea ma come esperienza a tutto tondo (lavoro-turismo-amicizie sulla strada) non credo abbia rivali.

riguardo londra, ho diverse persona là, ma nonostante adoro quella città non riesco mai a pensarmi là in cerca di lavoro.
mio nonno tuttora mi dice: vai in svezia o norvegia.
prima o poi dovrò farlo contento.

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40714
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Lavorare all'estero

Post by AFX » 09 Jan 2011 12:36

dicci di più sull'australia

sulla spagna sapevo... nonostante la mia antipatia congenita per il paese, ho molti amici spagnoli e dicono lo stesso
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Odradek
Posts: 4007
Joined: 22 Jul 2009 12:10
Contact:

Re: Lavorare all'estero

Post by Odradek » 09 Jan 2011 13:15

Non sono mai stato in Svezia e Norvegia ma seguirei i consigli del nonno ;
Baci scritti non arrivano a destinazione, ma vengono bevuti dai fantasmi lungo il tragitto. Franz Kafka

Fai sempre da sobrio quello che dici di fare quando sei sbronzo. Imparerai a tenere chiusa la bocca. Ernest Hemingway

User avatar
danilo
Posts: 670
Joined: 08 Jan 2011 17:48
Location: Riccione
Contact:

Re: Lavorare all'estero

Post by danilo » 10 Jan 2011 11:35

sull'australia c'è molto da dire: ho passato i primi 4 mesi a sydney che a mio parere è una città esemplare (trasporti, lavoro, case un pò meno ma io volevo spendere pochissimo, e poi ci sono tante spiaggie ad una distanza moderata dal centro, dove invece il mondo asiatico e USA stanno prendendo il sopravvento, in abitudini ed alimentazione).
lavorando in un ristorante percepivo (al cambio) circa 9\10 euro all'ora. in italia nemmeno un responsabile di sala medio prende quei soldi.
io portavo acque e vini, e con i clienti non dovevo parlare piu di tanto.

i mesi seguenti ho viaggiato lungo la gold coast (sydney-cairns) e nel mezzo mi sono fermato a bundaberg, dove ho raccolto frutta (cocomeri, avocado, pomodori e plastica...si plastica..difficile da spiegare).
soprattutto nel queensland (dove ad oggi si registra un disatro ambientale per via degli allagamenti) solitamente ci sono ottime opportunità di lavorare nei campi, lavoro che consente di estendere anche il visto (1 anno) a 2 con un totale di circa 80\90 giorni nel terziario.

anche in australia c'è una fitta rete di aziende italiane, e tanti ristoranti.
però da esperienze a me vicine, non c'è da fidarsi (non mettono in regola, quindi possono lasciarti a casa quando gli pare, cosa che non succede con i locali che la prima cosa che fanno è farti firmare un foglio di prova e se gli piaci subito un contratto).

nello specifico se avete domande sono pronto a rispondere comunque :)

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40714
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Lavorare all'estero

Post by AFX » 10 Jan 2011 11:40

Il punto è che così lontano... non è che torni quando ti pare, e il viaggio costa quello che costa, in pratica un mese di lavoro o più!
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
danilo
Posts: 670
Joined: 08 Jan 2011 17:48
Location: Riccione
Contact:

Re: Lavorare all'estero

Post by danilo » 10 Jan 2011 21:43

indubbio.
io ho faticato a pagare quei biglietti, ma al tempo era più la decisione nel fare il grande salto che non la preoccupazione di 26 ore di aereo.
e poi è proprio il perchè non torni quando ti pare (tipo londra\barcellona) a renderti piu deciso una volta là.

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40714
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Lavorare all'estero

Post by AFX » 11 Jan 2011 23:31

qualcuno conosce queste:

Leicester
Malmo
Copenhagen

?
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Pilgrim
Moderatore Globale
Posts: 6980
Joined: 02 Jan 2009 22:33

Re: Lavorare all'estero

Post by Pilgrim » 12 Jan 2011 15:38

un mio conoscente lavora a Leicester, mi ha tenuto lontano dall'avvicinarmici.....
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
DYR
DYR Facebook
DYR Twitter Me su lastfm
il famigerato 3rd eye forum

User avatar
:adamasio:
Posts: 8177
Joined: 18 Jan 2009 03:29

Re: Lavorare all'estero

Post by :adamasio: » 12 Jan 2011 16:16

Copenhagen è una bellissima città, piena di soldi, la consiglio!
Malmo ni, forse è il peggio della Svezia; ma è pur sempre Svezia ;)
"Signori, voi mi potete dire a casa vostra ciò che vi piace"

Online
User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 40714
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Lavorare all'estero

Post by AFX » 17 Jan 2011 12:08

stamattina leggo un invito di un mio amico arrivato nella notte: "vieni subito a san francisco, è uno spettacolo qui!"
lui è andato a insegnare italiano...

però mi hanno detto - americani - che di traffico tantissimo, e siccome io avrei un aggancio sì ma a Sacramento, che sta a 100 km da San Francisco... non vorrei passare 4 ore al giorno in macchina come piace tanto agli americani
DoYouRealize

follow me on Twitter

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 19 guests