Working Class Heroes - Topic sul lavoro

tra un bicchier di vino e un coltello a serramanico
User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2346
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Working Class Heroes - Topic sul lavoro

Post by Messer Dino Compagni » 26 Sep 2021 19:48

Metto qui:

Ho messo le mani su una casa colonica in montagna di proprietà della Ecclesia. Un 40 posti in camerate e quelle che definirei finiture di pregio per essere in un luogo accessibile solo tramite 15' di sentiero. E' fuorimano ma non troppo ed è proprio sopra una delle attrazioni turistiche wild con tasso di crescita costante(https://www.tripadvisor.it/Attraction_R ... iulia.html), anche dall'Europa. Addirittura dei cileni che hanno letto l'articolo sul The Guardian. Come sempre accade c'è molto di meglio in zona, ma mancano completamente strutture e collegamenti.

Per completezza vi dico che la valle è divisa longitudinalmente in 2 comuni di non più di 600 persone sparse per almeno 40 km2, parte del territorio ricade in Parco Naturale. Ci sono tre laghi non sfruttati ne' per la balneazione, ne' per la velistica (concessioni Enel che scadono nel 2024). Ci sono 4 ristoranti e una pizzeria. Due aree picnic senza possibilità di campeggio per ricaduta in area di dissesto idrogeologico (troppo in riva al fiume). I posti letto saranno 250 in tutta la valle di cui una ventina miei e dei miei colleghi. Ci sono almeno altre 4 strutture come quella che ho trovato e potenzialità di sfruttamento del turismo enormi.

E' una valle prealpina ma fredda, isolatissima ma non lontana dalla civiltà. E' a un'ora da due capoluoghi di provincia, venti minuti dalla prima cittadina con distributore e a mezz'ora da due centri abbastanza grandi da poterci prendere di tutto. Le cime sono impervie e con sentieri di avvicinamento non banali. Senza timor di venir smentito qui potete farvi montagne sotto i duemila con non meno di 8 ore di cammino, penso sia un record dell'Europa continentale. A ogni angolo villaggi fantasma (da semplicemente disabitati a spettri di pietra e alberi) e torrenti dall'acqua cristallina. Vi si è stabilita una piccola comunità hippie dopo il family rainbow europeo del 2018. La gente è merda fumante, perlopiù, ma ho messo su un manipolo di giovani sghembi che funziona. Una volta morti i vegliardi, questo è terreno di conquista: supereroi contro la multiproprietà. La qualità delle amministrazioni comunali è semplicemente incommentabile ma diciamo che va dall'onesto all'amatoriale con singulti di nepotismo. A me interessa poco perché mantengo tutto privato.

Adesso la domanda: che tipo di sfruttamento ne fareste di un edificio così? Oppure: avete qualche esempio ibrido magari preso da qualche viaggio? Escludo di farci un rifugio perché richiede troppa burocrazia, una affiliazione a quel trust parastatale che è il C.A.I. e in generale poi richiede una presenza fissa per le cucine che non è nelle mie intenzioni. L'idea di partenza sarebbe una casa vacanze con foresteria per l'organizzazione di eventi di gruppo: dal survivalism all'akroyoga, dal team building al canyoning. Però allo stesso tempo vorrei dare alle persone l'opportunità di una esperienza d'avventura nel bosco senza le asfissianti impellenze da hotel, b&b etc.

Cosa vi viene in mente?
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
AFX
Amministratore
Posts: 42357
Joined: 02 Jan 2009 17:05
Contact:

Re: Working Class Heroes - Topic sul lavoro

Post by AFX » 26 Sep 2021 20:31

Prova a caricare qualche foto del contesto paesaggistico
Forse un retreat contro lo stress della vita moderna, un luogo dove vai per piaceri antichi, fuori dal nostro tempo. Yoga ok, wellness naturalistico, lettura, forse qualche corso specifico. Una masterclass, sorta di.
Un luogo dove fai il concerto di Giovanni Lindo Ferretti negli anni '90, e oggi ci porti in acustico gli Ulver. Cose così.

Raccolta di funghi, lezioni di cucina di alta montagna, e anche qualcosa di sociale, tipo... qualcuno che vuole dare un contributo alla comunità può farlo.

Rischi che ti viene a trovare il Papa
DoYouRealize

follow me on Twitter

User avatar
Messer Dino Compagni
Posts: 2346
Joined: 08 Sep 2014 13:52

Re: Working Class Heroes - Topic sul lavoro

Post by Messer Dino Compagni » 26 Sep 2021 21:16

Questo è il contesto. Fate conto che ora c'è molta più vegetazione. La parte più alta si sviluppa sul davanti formando una L di cui vedete il lato corto. Sotto l'arco, davanti all'ingresso principale, un giardino con bbq e muretto a secco. Quattro bagni, quattro docce alla fine dei corridoi. Al piano terra cucina (da sistemare), due saloni con caminetto, una zona refettorio/dispensa e un magazzino utensili già piuttosto fornito.
Last edited by Messer Dino Compagni on 28 Sep 2021 12:08, edited 1 time in total.
Ruin has come not in fire nor in ashen rain
Only in turgid silence, hangin', flayed.

Try to lull us in before the havoc begins into a dubious state of serenity
Acting all surprised when you're caught in the lie
It's not unlike you

User avatar
toolipano
Posts: 4145
Joined: 07 Jan 2009 16:14

Re: Working Class Heroes - Topic sul lavoro

Post by toolipano » 26 Sep 2021 22:30

Ci penso un po' su, ma così su due piedi non mi viene in mente molto altro da suggerire se non di farci un rifugio, ma se hai già scartato l'ipotesi...
Accogliere grandi gruppi di persone o organizzare eventi specifici come idea può essere stimolante, ma non so quanto possa essere redditizio. Poi magari mi sbaglio.

Le montagne da cui vengo io sono molto più fashion, quindi qui di modelli da prendere come esempio non ne trovo. Un posto come quello in Alto Adige varrebbe milioni di euro :lol:

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 14 guests