Report Rockville 22/11/2014 Parte 1

Ultimo report Rockville di quest’anno, prima delle classifiche che chiuderanno i giochi, magari aggiungendo qualcosa perso per strada o chissà, almeno un ultimo colpo di coda di questo 2014 tutto sommato ancora da decifrare. In questa raccolta di mini-recensioni spiccano i mitologici Rhyton da Brooklyn, con le loro sperimentazioni intorno alla psichedelia, gli ancora giovanissimi Avi Buffalo che tanto ci erano piaciuti agli esordi, il pop colorato dei Foxygen e la classe mai troppo celebrata di John Grant (conosci gli Czars?), oltre ad alcuni dischi già raccontanti nel dettaglio separatamente. OK, buona scorpacciata… ma cominciate a mettere in colonna gli album di quest’anno. Noi non abbiamo ancora le idee chiarissime….

Amplifier
Mystoria
57
/100
Avi Buffalo
At Best Cuckold
79
/100
The Black Angels
Clear Lake Forest
62
/100
Bonnie ‘Prince’ Billy
Singer’s Grave A Sea of Tongues
70
/100
Cymbals Eat Guitars
LOSE
78
/100
Damien Rice
My Favourite Faded Fantasy
72
/100
The Drums
Encyclopedia
64
/100
Ed Harcourt
Time of Dust
71
/100
The Flaming Lips
With a Little Help from My Fwends
43
/100
Foo Fighters
Sonic Highways
58
/100
Foxygen
... And Star Power
80
/100
John Grant
With the BBC Philarmonic Orchestra: Live in Concert
76
/100
Mark Lanegan
Phantom Radio
73
/100
Le Butcherettes
Cry Is for the Flies
55
/100
Martyr Privates
Martyr Privates
66
/100
Social
Info
Report Rockville 22/11/2014 Parte 1

Report Rockville 22/11/2014 Parte 1

Naviga il report:

1 2
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo