Whirr • Pipe Dreams (2012)

articolo di
Aspettando Godot (leggi Kevin Shield e colleghi) il debutto in LP di questo sestetto californiano potrebbe decisamente fare al caso vostro. Un’eterea voce femminile che galleggia a metri da terra, riportata giù di quando in quando da chitarr(on)e corpose e avvolgenti quanto basta; sound che resta sorprendentemente scolpito in tutte le sue parti. Un po’ di incisività in più nelle melodie e i Whirr potrebbero essere pronti a pestar piedi ai piani alti.
Social
Info
Whirr (2012) Pipe Dreams

Whirr

Pipe Dreams

2012 • shoegaze ver2.0

73
/100

Archivio:

Links
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo