Nite Jewel • One Second of Love (2012)

articolo di
Ramona Gonzalez conduce il suo electro pop in una dimensione tendenzialmente – ma non definitivamente – meno intima e lo-fi rispetto al recente passato. Le manifestazioni R&B non convincono appieno in ogni occasione, non riuscendo a raggiungere né le profondità di “Unearthly Delights”, “No I Don’t” e “Clive” né l’efficacia pop di “In the Dark”, la quale potrebbe quasi (quasi!) competere con le hit di Bat for Lashes; nella pratica, le cose migliori non son venute fuori dalle nuove influenze e passioni di Ramona. Idealmente questa scelta sonora sarebbe anche quella giusta, tant’è che questa non è affatto una bocciatura, ma il discorso avrebbe meritato fin da subito un maggiore approfondimento. Un unico motivo di rammarico, a margine: il recente rework di “Lost” dei King Midas Sound, su Without You, sembrava promettere cose ben più affascinanti.

Social
Info
Nite Jewel (2012) One Second of Love

Nite Jewel

One Second of Love

2012 • unfinished delights

69
/100

Archivio:

Links
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo