MillionYoung • Variable (2013)

articolo di

A quanto pare la chillwave ha ormai definitivamente intrapreso un’altra strada rispetto a quella originaria che tanto avevamo apprezzato e sostenuto. Variable di MillionYoung non fa altro che confermare le impressioni che avevamo avuto in occasione di All of Us, Together di Teen Daze: ripuliti i contorni dei ricordi se ne va anche tutto il fascino, le memorie vengono costruite ex novo piuttosto che rievocate. È molto probabile che ciò che Mike Diaz vorrebbe esprimere col suo progetto non c’entri più molto con Psychic Chasms e Life of Leisure, ma il pubblico di riferimento è comunque quello e certe considerazioni vengono da sé. Presente qualche canzone buona per un dj set tematico, ma Variable è un album di tipo usa e getta come lo era Replicants. Le cose migliori di MillionYoung, in fin dei conti, erano state ripubblicate lo scorso anno in Amanecer, che raccoglieva i brani dei due EP Sunndreamm e Be So True, appartenenti al periodo d’oro del glo-fi e che avevamo colpevolmente trascurato. La differenza con queste nuove canzoni si sente abbastanza.

Social
Info
MillionYoung (2013) Variable

MillionYoung

Variable

2013 • chillwave

59
/100

Archivio:

Links
Media
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo