Ducktails • The Flower Lane (2013)

articolo di

Sempre seguiti e apprezzati i Real Estate, abbiamo invece dato poco peso ai lavori dei Ducktails del loro chitarrista Matthew Mondanile. Ducktails che però, diciamocelo, fino ad oggi non avevano dato sufficienti motivi per destare particolare interesse se non nei cultori delle produzioni homemade a bassa definizione. The Flower Lane esce per la Domino e appare invece molto meno amatoriale e potenzialmente più durevole rispetto a Ducktails III: Arcade Dynamics. Per l’occasione Mondanile ha chiesto supporto a diversi suoi amici, tra cui anche il sempre più onnipresente Daniel Lopatin (Oneohtrix Point Never): le persone giuste per sviluppare le idee giuste, verrebbe da pensare ascoltando “Timothy Shy” o “Letter of Intent”, canzoni pop concepite per soddisfare tanto il pubblico dei Real Estate quanto quello dei vari Ariel Pink, Twin Shadow e compagnia. Finalmente un album degno d’esser preso in considerazione per un progetto che, in questa forma, convince. Ma ci saranno abbastanza idee per proseguire su questa scia?

Social
Info
Ducktails (2013) The Flower Lane

Ducktails

The Flower Lane

2013 • ivy covered pop

80
/100

Archivio:

Links
Media
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo