Boris • Präparat (2013)

articolo di

Präparat è il quarto album sfornato in soli 2 anni dai Boris, a conferma di quanto prolifica sia la formazione sludge (?) del paese del Sol Levante. Ormai liberi di percorrere e invadere ogni sorta di genere musicale, avendoli sentiti suonare di tutto, dal j-pop al becero sludge da cantina maleodorante, mantenendo quasi sempre una certa qualità, Präparat esplora l’universo – già vastissimo – del post rock, divagando tra il noise e lo shoegaze, e mostrando ancora un altro lato dell’infinito eclettismo dei nipponici. Spiccano in particolare “Bataille Suere”, “Method Error” e “Elegy”, che sembrano esplodere come i vecchi pezzi che hanno reso celebre il trio, ma alla fine rimangono sospese nell’etereo come segmenti di sogni distorti. Lungi dall’essere un’opera memorabile, il diciottesimo album dei giapponesi appare comunque compatto, godibile e focalizzato su coordinate musicali che gli amanti del genere sapranno apprezzare.

Social
Info
Boris (2013) Präparat

Boris

Präparat

2013 • j-post

68
/100

Archivio:

Links
Media
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo