Sleigh Bells • Reign of Terror (2012)

articolo di

Gli Sleigh Bells sono un giovane duo di Brooklyn già noto per il loro acclamato esordio Treats del 2010. A due anni di distanza dalla loro apparizione tornano con un LP molto simile al precedente nella sua essenza ma più definito nella registrazione, e che si allontana decisamente dalla iniziale filosofia lo-fi. Caratterizzato da volumi altissimi, pesanti riff di chitarra vecchio stampo e drum machine potentissime – magari di gusto discutibile per noi non americani – il disco nasconde il suo vero spirito. Dietro l’angolo infatti si scorge un lato incredibilmente pop che fa da filo conduttore a tutto l’album riuscendo a intrattenere efficacemente l’ascoltatore oltre l’imponente muro di suono. Volutamente fanciullesco, a tratti può risultare a molti un lavoro troppo immaturo e sempliciotto guadagnandone però nella credibilità e immediatezza che lo contraddistinguono. Tutto ciò fa si che il disco rappresenti una buona alternativa indie al rock da arena, e anche se non sarà certamente adorato in modo trasversale, vale la pena provarlo.

Social
Info
Sleigh Bells (2012) Reign of Terror

Sleigh Bells

Reign of Terror

2012 • noise pop

76
/100

Archivio:

Links
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo