Sufjan Stevens • Silver & Gold (2012)

articolo di

Ecco il disco che vi salverà il pranzo di Natale. A nostra memoria, Silver & Gold è la più bella compilation di brani natalizi che un artista pop abbia mai pubblicato. Non storcete subito il naso, Sufjan ha la coscienza pulita e il suo intento non può essere quello di monetizzare (anche perché i crediti vanno agli autori originali e ai loro eredi, come ricorderà chi ha letto About a Boy di Nick Hornby). Dai 58 (cinquantotto!) brani del box set – tutti arrangiati con fantasia e spirito indie – oltre alla minuziosa ricerca traspare autentico amore per questo che è un vero e proprio genere/settore (d’altronde già nel 2006 aveva pubblicato una raccolta simile) e in un’epoca in cui i dischi si scoprono e consumano in pochi giorni, la mossa di dedicare un intero lavoro a un determinato periodo dell’anno si rivela del tutto azzeccata e non ci stupiremmo se qualcuno lo tirasse fuori ben prima o addirittura dopo le Sante Feste. Insomma, un regalo davvero frivolo e massiccio, roba che solo a pensarci viene voglia di cominciare a fare il presepe. Have a merry indie Christmas folks!

Social
Info
Sufjan Stevens (2012) Silver & Gold

Sufjan Stevens

Silver & Gold

2012 • indie xmas

85
/100

Archivio:

Links
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo