Pop. 1280 • The Horror (2012)

articolo di
Pur facendo le dovute distinzioni stilistiche e qualitative, l’orrore dei Pop. 1280 è pronto a consolare un po’ gli orfani dei Loverman che, come qualcuno ricoderà, avevano promesso grandi cose per poi abbandonarci sul più bello. Jesus Lizard e Birthday Party, Chrome e Suicide, si incontrano e uniscono forze e perversioni dando vita a un immaginario sospeso tra horror e sci-fi, sotto l’egida della Sacred Bones Records (Zola Jesus). I quattro di New York, e questo dovrebbe essere il loro miglior pregio, troveranno sia l’approvazione dei rockettari sporchi e cattivi, sia il plauso degli adepti delle oscurità post e cyber punk.
Social
Info
Pop. 1280 (2012) The Horror

Pop. 1280

The Horror

2012 • new crime time

77
/100

Archivio:

Links
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo