Bryter Layter • Two Lenses (2012)

articolo di
C’è vita nell’ambient! Lo si capisce ascoltando “Two Lenses” dei Bryter Layter, appartenenti alla schiera dell’etichetta Students of Decay. Un album non solo ricco in superficie d’atmosfera, di elementi che ricordano immersivi soundscape, ma all’interno del quale si nasconde un forte senso della composizione. Qui, infatti, i synth analogici e le sonorità drone non risultano essere utilizzati come patch preconfezionati ma sono elementi magistralmente studiati, ricercati. I toni sinfonici si muovono liberamente, fluttuando e sfociando l’uno all’interno dell’altro, per rendere il lavoro di Joseph Raglani (Kranky) and Mike Pollard, una composizione fortemente solida ed unificata.
Social
Info
Bryter Layter (2012) Two Lenses

Bryter Layter

Two Lenses

2012 • drone ambient

76
/100

Archivio:

Links
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo