Portfolio • The Standing Babas (2012)

articolo di

C’è un’Emilia Romagna provincia italiana per eccellenza nel mondo musicale pop, e c’è un’Emilia Romagna alternativa ed esterofila che sa dar vita a proposte musicali sofisticate, di pregio. Di questo secondo gruppo fanno parte di diritto i Giardini di Mirò e gli Amycanbe che, se vi piacciono, vi portano dritti a The Standing Babas dei Portfolio. Dieci brani, per metà strumentali, altri impreziositi dalla bella voce di Laura Loriga (che, va ammesso, ricorda molto l’eccezionale timbro di Francesca Amati degli Amycanbe). La loro musica è cangiante e duttile, cambia colore e forma con lo scorrere dei minuti inglobando morbide tinte jazz, articolandosi poi in melodie ambient trainate dalla chitarra elettrica, aggiungendo qua e là riferimenti elettronici. E’ chiaro che le influenze esterne che hanno ispirato le sonorità di questo gruppo sono molteplici (tra i pezzi anche uno intitolato “Beth Gibbons”) ed il risultato è un fluido susseguirsi di dimaniche ed atmosfere intense; una corrente emotiva che traccia un percorso decisamente appagante all’ascolto.

Social
Info
Portfolio (2012) The Standing Babas

Portfolio

The Standing Babas

2012 • rock sperimentale

75
/100

Archivio:

Links
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo