Above the Tree • From the Memory of My Hard Disk (2012)

articolo di
Letto il nome? From the Memory of My Hard Disk. Ecco. Sapete già tutto di quel che troverete in questo lavoro di Marco Bernacchia: una serie di brani ripescati dalla memoria rigida dell’artista marchigiano. Queste tracce difettose o smarrite vengono pubblicate in formato cassetta, 50 copie. Ma sono anche in modernissimo free download. Dentro ci trovate il consueto mondo rovesciato di Above the Tree, la sua speciale ricetta sperimentale a base di blues, folk, elettronica e visioni. Un biglietto da visita un po’ disordinato, ma anche l’occasione per mandare nuovamente l’attenzione a Wild, ottima uscita di pochi mesi fa.
Social
Info
Above the Tree (2012) From the Memory of My Hard Disk

Above the Tree

From the Memory of My Hard Disk

2012 • psych folk

67
/100

Archivio:

Links
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo