Scisma • Mr. Newman (2015)

articolo di

Il ritorno a più di dieci anni dallo scioglimento degli Scisma, formazione di culto della seconda metà gli anni ’90, rappresenta senza dubbio un evento di primissimo piano all’interno della scena indipendente italiana. Troppo improvvisa all’epoca fu la rottura, consumata mentre appassionati ed addetti e lavori attendevano con impazienza il loro terzo album in studio dopo gli ottimi riscontri ottenuti dai primi due dischi, opere in perenne bilico tra cantautorato colto, pop e psichedelia, capaci di risultare come poche altre al tempo stesso ricercate ed accessibili. D’altra parte, Paolo Benvegnù, in quegli anni troppo primadonna, in più di un’occasione ha pubblicamente riconosciuto gli sbagli commessi in gioventù e teso una mano verso gli ex compagni di avventura. Mr. Newman è un EP composto da sei pezzi inediti e vede la presenza di quasi tutto il nucleo originario della formazione: Paolo Benvegnù, Michela Manfroi, Sara Mazo, Giorgia Poli e Marco Tagliola sono regolarmente al loro posto. Di nuovo solamente il batterista, Beppe Mondini, oltre alla rinnovata collaborazione con Giovanni Ferrario come secondo chitarrista. Nelle nuove composizioni è percepibile tutta l’esperienza ed il mestiere nel frattempo acquisiti dai musicisti coinvolti e questo fa venire meno – almeno in parte – quella freschezza e quella spontaneità di fondo che in passato avevano caratterizzato la proposta della band, ma brani ispirati come il beffardo singolo “Musica elementare”, l’omonima titletrack o le raffinate e sognanti “Nave e resina” e “Metafisici” non sono altro che l’ennesima dimostrazione di stile ed invidiabile chiarezza di intenti. Il talento è innato, o lo si possiede oppure no, e gli Scisma – realtà, è bene sottolinearlo, ben più complessa e sfaccettata del Benvegnù solista, che pure in questi anni abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare – ne hanno sempre avuto da vendere. A rendere ancora più speciale il tutto la contemporanea ristampa in vinile a tiratura limitata di Rosemary Plexiglas (1997) e Armstrong (1999) – acquisti imprescindibili per qualsiasi collezionista che si rispetti – oltre ovviamente ad un mini tour celebrativo, a detta dei soggetti coinvolti ultima occasione per poterli rivedere tutti insieme sullo stesso palco. Al momento, infatti, non sarebbe in programma un nuovo inizio, ma si tratterebbe solamente della realizzazione del comune desiderio di regalarsi un finale diverso, degno della loro storia. Qualunque cosa accada, felici di avervi ritrovato.

Social
Info
Scisma (2015) Mr. Newman

Scisma

Mr. Newman

2015 • pop rock

77
/100

Archivio:

Links
Media
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo