Fast Animals and Slow Kids • Cavalli (2011)

articolo di
Quattro giovanissimi peruggini alla riscossa portati alla ribalta dalle numerose e già leggendarie performance (vedere live qui sotto per credere) di promozione all’EP del 2010, oltre al tour (tutt’ora in corso) in compagnia degli Zen Circus. Freschissimi ed efficaci nonostante non si inventino nulla. Citare il Teatro degli Orrori è fin troppo facile, vista anche la presenza di Giulio Favero in fase di produzione. Ma in verità c’è di più. Basta mettere il disco e lasciarsi andare a pezzi inarrestabili come “Lei” per capire che si va per un strada non scontata e divertente. Poi in fondo, questa è solo musica carinina.
Social
Info
Fast Animals and Slow Kids (2011) Cavalli

Fast Animals and Slow Kids

Cavalli

2011 • italian core

78
/100

Archivio:

Links
Legenda
Oro: disco chiave, impresincibile
Mercurio: a un passo dall'eccellenza
Argento vivo: brillante conferma
Rame: ottimo esordio
Antimonio: grande, inatteso ritorno
Zolfo: interessante, buono
Stagno: intorno alla sufficienza
Piombo: aurea mediocritas
Ferro: crosta, insufficiente
Disgustorama: pietra dello scandalo