Sezione a cura di Pierluigi Ruffolo e Matteo Furcas
Scritta da Diego Ruggeri • apocalyptic folk

Negli ultimi anni la distanza tra l’ascoltatore e l’artista si è assottigliata enormemente, e con Not Here/Not Now abbiamo un fulgido esempio: un doppio live in edizione limitata (2000 copie in tutto, ovviamente già sold out) registrato tra Barcellona e Melbourne nel 2013, venduto con la formula del crowdfunding. Tra le varie opzioni di donazione, con la modica cifra di $100 si sarebbe stati accreditati come executive producer per …

Scritta da Eugenio Giannetta • smiling pop

C’è un libro che si intitola “La Grande Invenzione” e parla di come l’intera vita si possa guardare da un punto di vista privilegiato, attraverso la lente d’ingrandimento di una camera su pezzettini del passato. Potrebbe sembrare un oroscopo di Rob Brezsny, ma Yo’True con il suo Wild Rice fa esattamente questo, ripercorrendo un’ispirazione artistica che si rifà al pop più tradizionale, al soul e con…

Scritta da Luca Momblano • art'n'b

Non c’è modo migliore che partire in carrellata, tra citazioni, biografia, contributors vocali e strumentali, per svilire l’eclissi musicale del 2013. Dietro questo effetto ottico c’è il nome di un musicista sconosciuto ai più, terrestre eppure marziano nel guardare il pianeta musicale pop-gender, di nome Ryan Lott. Dalla sua prospettiva, è come se l’evocazione e l’ispirazione della fronda trip hop avesse…

Scritta da Pierluigi Ruffolo • dizziness factory

Uno dei meriti dell’omonimo debut dei Factory Floor è quello di riportare all’attenzione un certo atteggiamento concettuale e visuale figli diretti dell’industrial, puntando tantissimo sull’elettronica vintage e su ritmi consoni alla filosofia dell’etichetta che lo pubblica, la DFA. Un altro, è quello di farlo nel momento più opportuno: è proprio adesso che inizia a sentirsi la mancanza degli LCD Soundsystem…

Scritta da Emilio Giannotti • cosmopop

La renovatio stilistica di Julia Holter attraversa spazi e tempi nuovi. Dopo Tragedy ed Ecstasy, eccola alle prese con una nuova storia, la terza in tre anni. Abbandonata la camera da letto, l’affascinante polistrumentista di Los Angeles si è tuffata per la prima volta in uno studio di registrazione vero e proprio, e questo ha positivamente condizionato la resa finale del suono. Basato sul musical Gigi e tratto dal romanzo di Colette, Loud City…

Scritta da Matteo Furcas • mellow pop

Bastano due o tre gruppi: gli Swim Deep vengono da Birmingham, come i Peace e i Jaws (da tenere d’occhio!), ed ecco che ci si affretta a parlare di B-Town scene. Più che di affinità musicali si tratta però di giri di conoscenze, provenienze comuni, e una sensibilità pop caratterizzata da ingenuo candore. È così che questi gruppi sono passati dallo status di celebrità locali a oggetto dell’hype nazionale, grazie anche a una serie …

Scritta da Daniele Sassi • dgt industrial pop

Quando ascoltavamo i Nine Inch Nails, in tempi in cui i Red Hot Chili Peppers erano il massimo del sofisticato che MTV riusciva a trasmettere, eravamo convinti e orgogliosi di essere alternativi sensibili. Siamo andati fieri di aver incontrato Trent Reznor prima di altri. Nel tempo che passava tra un album e l’altro, vivisezionavamo, spolpavamo e analizzavamo chimicamente ogni canzone, ogni presunto significato recondito, ogni scatto proveniente…

Scritta da Thomas Borgogni • exp electro pop

I Múm avendo iniziato a lavorare insieme fin da giovanissimi, nonostante abbiano a questo punto superato i 15 anni di carriera, continuano a mostrare spiccata creatività e notevole freschezza anche giunti ormai al loro sesto album. Dall’eterea Islanda si ripresentano al mondo passando per Berlino attraverso le mani della ormai fidata Morr Music, la stessa etichetta indipendente che seppe credere in loro nel lontano 2000. A onor del vero …

Scritta da Daniele Sassi and Denis Bosonetto • new new wave

Il retto pensiero, la retta parola e la retta azione sono rispettivamente il secondo, il terzo e il quarto dei sentieri del nobile ottuplice sentiero del Buddhismo. Il primo fa parte delle qualità della saggezza, gli ultimi dell’agire etico. Ora, che ciò abbia in qualche modo a che fare con le canzoni dei Franz Ferdinand è tutto da vedere, ma intanto che sia messo agli atti. Onestamente, quella che sentiamo nel quarto LP di Alex Kapranos e compagni…

Scritta da Enrico Finocchiaro • mind relax folk

Prosegue il percorso mistico di Julianna Barwick, sulla falsariga del già applaudito The Magic Place. La formula rimane quella di un equilibrio tra voci che si intrecciano e melodie pop ridotte all’essenziale (tra gli ingredienti, qualcuno potrebbe percepire anche un’eco dei Sigur Rós dei tempi migliori); la musica della Barwick è ambient che si rivolge all’elettronica solo per la ricerca dei suoni, per poi mantenere un sapore naturale,…